IDRAULICA E FLUIDODINAMICA AMBIENTALE

Ingegneria Civile per l'Ambiente ed il Territorio IDRAULICA E FLUIDODINAMICA AMBIENTALE

0612500035
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA CIVILE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
2014/2015

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2012
ANNUALE
CFUOREATTIVITÀ
1IDRAULICA E FLUIDODINAMICA AMBIENTALE - IDRAULICA AMBIENTALE
660LEZIONE
2IDRAULICA E FLUIDODINAMICA AMBIENTALE - FLUIDODINAMICA AMBIENTALE
660LEZIONE
Obiettivi
ACQUISIZIONE DEI PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA MECCANICA DEI FLUIDI E DELL’ IDRAULICA, CON PARTICOLARE RILIEVO AI PROBLEMI DELL'INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE. RISOLUZIONE DI SEMPLICI PROBLEMI APPLICATIVI.
Prerequisiti
PROPEDEUTICITÀ: CORSI DI MATEMATICA E FISICA DEL PRIMO ANNO E DEL PRIMO SEMESTRE DEL SECONDO ANNO
Contenuti
RICHIAMI E APPROFONDIMENTI DEI PRINCIPI DI BASE (10 ORE): LO SFORZO COME LEGAME TRA FORZA SPECIFICA E GIACITURA. COMPONENTI SCALARI DELLO SFORZO NOTAZIONE MATRICIALE. LA PRESSIONE COME COMPONENTE NORMALE DELLO SFORZO. ISOTROPIA DELLE PRESSIONE. LA COMPONENTE TANGENZIALE DELLO SFORZO. LO SFORZO TANGENZIALE NEL FLUIDO NEWTONIANO (FORMULAZIONE ELEMENTARE). IL CONCETTO DI FLUIDO PERFETTO. EQUAZIONE INDEFINITA DELL' EQUILIBRIO IDRODINAMICO; IL LEGAME COSTITUTIVO. EQUAZIONE INDEFINITA DELL’EQUILIBRIO IDRODINAMICO, NELLE VARIE FORMA; SEMPLIFICATA PER FLUIDI PERFETTI - IL LEGAME COSTITUTIVO, LA VISCOSITÀ;.RICHIAMI DI CINEMATICA;DERIVATA TOTALE E LOCALE, TERMINE CONVETTIVO, APPROCCIO EULERIANO E LAGRANGIANO.DERIVATA TOTALE DI UNA GRANDEZZA GENERICA B (X,Y,Z,T)); PUNTO DI VISTA EULERIANO E LAGRANGIANO . MOTO STAZIONARIO. EQUAZIONE DI NAVIER STOKES; RICHIAMI DEL TEOREMA DI GAUSS. EQUAZIONE GLOBALE DELLA QUANTITÀ DI MOTO EQUAZIONE GLOBALE DELLA CONTINUITÀ; COEFFICIENTE DI RAGGUAGLIO SS DI CORIOLIS; EQUAZIONE INDEFINITA DELLA CONTINUITÀ.QUADRO RIASSUNTIVO DELLE VIE DELLA MECCANICA DEI FLUIDI (FILE PRINCIPIDIBASE)

*E* APPLICAZIONI DEI PRINCIPI DELLA DINAMICA II (15 ORE) APPL: DUE APPLICAZIONI DEL TEOREMA DI BERNOULLI ALLE CORRENTI (TUBO DI PITOT E VENTURIMETRO)- APPLICAZIONI DELL' EQ. GLOBALE A VOLUMI DI CONTROLLO CON TUBAZIONI E MACCHINE REAZIONE DI EFFLUSSO , . SPINTA SU LASTRA PIANA ANCHE NON PERPENDICOLARE AL GETTO. . APPLICAZIONI DELL’EQUAZIONE GLOBALE A TUBAZIONI E MACCHINARI CHIUSI- APPLICAZIONI DELL’EQUAZIONE GLOBALE A VOLUMI DI CONTROLLO IN PARTE ESPOSTI ALL’ARIA - LO SFORZO DI TRASCINAMENTO - LO SFORZO INTERNO- IL PROFILO DI VELOCITÀ NEL MOTO VISCOSO (POISEILLE) - (FILE APPL)
ESEMPI DI TURBOLENZA - L’ESPERIENZA DI REYNOLDS CRITERI PER LO STUDIO DEL MOTO TURBOLENTO - GRANDEZZE MEDIE E FLUTTUANTI IL CONCETTO DI MEDIA NEL MOTO TURBOLENTO LE EQUAZIONI DEL MOTO MEDIO -TRASFORMAZIONE DELL’EQUAZIONE GLOBALE DELL’IDRODINAMICA - LO SFORZO TURBOLENTO LE EQUAZIONI DEL MOTO MEDIO -TRASFORMAZIONE DELL’EQUAZIONE DI NAVIER STOKES CON LO SFORZO TURBOLENTO MODELLI ELEMENTARI DELLA TURBOLENZA TURBOLENZA IN VICINANZA DELLE PARETI. IL SUBSTRATO VISCOSO, LO STRATO LOGARITMICO. I PARAMETRI ADIMENSIONALI. IL NUMERO DI REYNOLDS. L’ABACO DI MOODY. IL RAGGIO IDRAULICO. LO STRATO LIMITE ATMOSFERICO (FILE TURBOLENZA)

CORRENTI A SUPERFICIE LIBERA (20 ORE) CANALI: USARE ANCHE IL FILE EXCEL CANALIESEZIONI). DEFINIZIONE DEL MOTO A SUPERFICIE LIBERA. IPOTESI E TRASFORMAZIONE DELLA RELAZIONE DI BERNOUILLI PER I CANALI. CARICO TOTALE DI UNA CORRENTE: GRAFICO DEL CARICO TOTALE, CONDIZIONE DI STATO CRITICO. DETERMINAZIONE DELLE CONDIZIONI DI STATO CRITICO PER SEZIONE GENERICA E PER SEZIONE RETTANGOLARE. EQUAZIONI DEL MOTO PERMANENTE NON UNIFORME NEI CANALI. CONDIZIONI DI MOTO UNIFORME: APPLICAZIONI. SCALE DI DEFLUSSO NEI CANALI. CORRENTI VELOCI, LENTE E CRITICHE. DEFINIZIONE DI ALVEI A PENDENZA DEBOLE, FORTE E CRITICA. CORRENTI IN MOTO PERMANENTE (=NON UNIFORME): EQUAZIONE DEL MOTO; PROFILI DI CORRENTE: CALCOLO ALLE DIFFERENZE FINITE ED IMPOSTAZIONE CORRETTA DELLE CONDIZIONI AL CONTORNO, CAMBIO DI PENDENZA, SALTO DI BIDONE. MISURE IN CORRENTI A PELO LIBERO (FILE CANALI, FILE CAMBIAMENTODIPENDENZA)

*E* MOTI DI FILTRAZIONE (8 ORE): CONCETTO DEL MOTO DI FILTRAZIONE; LEGGE DI DARCY; PERMEABILITÀ, CONDUCIBILITÀ IDRAULICA; EQUAZIONI DIFFERENZIALI DEL MOTO CONDIZIONI AL CONTORNO DI DIRICHLET E NEUMAN E LORO SIGNIFICATO FISICO PRINCIPI SOLUZIONE NUMERICA, SCHEMA A MAGLIE RETTANGOLARI- INTRODUZIONE DELLE CONDIZIONI AL CONTORNO SEMPLICE APPLICAZIONE ASSIAL-SIMMETRICA (POZZO ARTESIANO) (FILE FILTRAZIONE)
Metodi Didattici
IL NUMERO TOTALE DELLE ORE È DI 120 E DI ESSE CIRCA IL 30% È DEDICATO ADA APPLICAZIONI ED IL 10% È DEDICATO A RICHIAMI,CHE SONO ORIENTATI SUGLI ARGOMENTI DOVE GLI STUDENTI MOSTRANO PIÙ CARENZE O MAGGIORE INTERESSE.
Verifica dell'apprendimento
L'ESAME È INTEGRATO CON QUELLO DEL CORSO DI IDRAULICA AMBIENTALE TENUTO DAL PROF. DENTALE, E COPRE SIA LE APPLICAZIONI SIA LA TEORIA. SU RICHIESTA DI UN NUMERO CONGRUO DI STUDENTI L'ESAME PUÒ ESSERE SVOLTO IN FORMA SCRITTA.
Testi
IL CORSO DEVE ESSERE STUDIATO SUGLI APPUNTI CEH SONO TUTTI DISPONIBILI E SCARICABILI DAL SITO:
WWW.EUGENIOPC/DIDATTICA.

UTILI ELEMENTI SI TROVANO SU
V. MARONE "IDRAULICA", (LIGUORI EDITORI, NAPOLI 1990) , UN VOLUME UTILE PER CHI DOVRÀ LAVORARE NEL CAMPO DELL' IDRAULICA

M. MOSSA, A. F. PETRILLO "IDRAULICA",CASA EDITRICE AMBROSIANA 20013 GRUPPO ZANICHELLI. UN TESTO MOLTO MODERNO

ANDREW SLEIGH & CATH NOAKES, DELL'UNIVERSITÀ DI LEEDS (GB) SU WWW.EFM.LEEDS.AC.UK/CIVE/FLUIDSLEVEL1/UNIT00/T1.HTML
E JOHN F CLAYDON HTTP://WWW.JFCCIVILENGINEER.COM/INDEX.HTM
Altre Informazioni
IL PROGRAMMA SVOLTO, IL REGISTRO DELLE LEZIONI IN CORSO, GLI AVVISI AGLI STUDENTI, TUTTI GLI APPUNTI NECSSARI, L'EVENTUALE MATERIALE AGGIUNTIVO
SONO REPERIBILI SUL

WWW.EUGENIOPC/DIDATTICA

CHE PUO' ANCHE ESSERE RINTRACCIATO FACILMENTE SU GOOGLE: EPCDIDATTICA


  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]