FONDAMENTI DI INFORMATICA

Ingegneria Civile per l'Ambiente ed il Territorio FONDAMENTI DI INFORMATICA

0612500006
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA CIVILE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
2016/2017

ANNO ORDINAMENTO 2012
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
L'OBIETTIVO DI QUESTO INSEGNAMENTO E' FORNIRE ALLO STUDENTE INNANZITUTTO INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE SUI SISTEMI INFORMATICI E SUCCESSIVAMENTE UNA PREPARAZIONE ADEGUATA PER AFFRONTARE SEMPLICI PROBLEMI DI PROGRAMMAZIONE SERVENDOSI DEL LINGUAGGIO MATLAB.

PIU' PRECISAMENTE:

CONOSCENZE E COMPRENSIONE:
CAPIRE COME FUNZIONANO I COMPUTER E COME LE ISTRUZIONI E I DATI VENGONO ELABORATI. PADRONANZA DELLA SINTASSI DEL LINGUAGGIO MATLAB E UTILIZZO DI QUESTO LINGUAGGIO PER RISOLVERE PROBLEMI DI NON RILEVANTE DIFFICOLTA' SERVENDOSI DEI PRINCIPI DI BASE DELLA PROGRAMMAZIONE STRUTTURATA E MODULARE.

APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE E COMPRENSIONE:
CAPACITA' DI RISOLVERE PROBLEMI MEDIANTE L'INDIVIDUAZIONE, PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UN SEMPLICE PROGETTO DI PROGRAMMAZIONE.
Prerequisiti
UNA CONOSCENZA DI BASE PER QUANTO RIGUARDA ALGEBRA E TRIGONOMETRIA.
Contenuti
PARTE PRIMA: I SISTEMI INFORMATICI.

UNA PANORAMICA SULLA STRUTTURA DEL COMPUTER. IL CONCETTO DI INFORMAZIONE. GLI STRUMENTI PER IL TRATTAMENTO DELL'INFORMAZIONE. L'ARCHITETTURA DEI CALCOLATORI. LA CODIFICA BINARIA. LA CODIFICA DEI DATI E DELLE ISTRUZIONI.CODIFICA BINARIA DEI NUMERI INTERI E OPERAZIONI ARITMETICHE. CODIFICA BINARIA DEI NUMERI RAZIONALI.

L'ELABORAZIONE DELL'INFORMAZIONE. ALCUNI ESEMPI DI ALGORITMI. LA RAPPRESENTAZIONE DEGLI ALGORITMI. L'ALGEBRA BOOLEANA. I LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE. LE ISTRUZIONI. I DATI. LA STRUTTURAZIONE DEI PROGRAMMI IN SOTTOPROGRAMMI. IL LINGUAGGIO C.

LE INFRASTRUTTURE HARDWARE. L'ARCHITETTURA DI VON NEUMANN. LA STRUTTURA DEL PROCESSORE. LA MEMORIA. LE MEMORIE DI MASSA. LE PERIFERICHE.

LE INFRASTRUTTURE SOFTWARE. LE FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO. LA GESTIONE DEI PROCESSI. LA GESTIONE DELLA MEMORIA. LA GESTIONE DELLE PERIFERICHE.

PARTE SECONDA: IL LINGUAGGIO MATLAB.

PANORAMICA SU MATLAB. UNA SESSIONE DI LAVORO CON MATLAB. I MENU E LA BARRA DEGLI STRUMENTI. ARRAY, FILE E DIAGRAMMI. FILE SCRIPT E EDITOR/DEBUGGER. METODOLOGIE DI RISOLUZIONE DEI PROBLEMI.

ARRAY NUMERICI MONO E BIDIMENSIONALI. ARRAY A PIU' DIMENSIONI. OPERAZIONI CON GLI ARRAY. OPERAZIONI CON LE MATRICI.

FUNZIONI MATEMATICHE DI BASE. FUNZIONI DEFINITE DALL'UTENTE. OPERARE CON I FILE DI DATI.

PROGRAMMARE CON MATLAB. PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEI PROGRAMMI. OPERATORI RELAZIONALI E VARIABILI LOGICHE. OPERATORI LOGICI E FUNZIONI. ISTRUZIONI CONDIZIONALI. CICLI FOR. CICLI WHILE. LA STRUTTURA SWITCH.

LA GRAFICA IN MATLAB. DIAGRAMMI XY. ALTRI COMANDI E TIPI DI DIAGRAMMI. DIAGRAMMI TRIDIMENSIONALI. ISTOGRAMMI. GENERAZIONE DI NUMERI CASUALI.

EQUAZIONI ALGEBRICHE LINEARI. METODI MATRICIALI DI SOLUZIONE. IL METODO LEFT DIVISION. IL CALCOLO NUMERICO. INTEGRAZIONE NUMERICA. DERIVAZIONE NUMERICA.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI ED ESERCITAZIONI IN AULA ED ATTIVITA' DI LABORATORIO. IN AULA IL DOCENTE PRESENTA ESEMPI DI ALGORITMI CON LA RELATIVA CODIFICA MATLAB. NELLE ESERCITAZIONI DI LABORATORIO ESERCIZI E PROBLEMI VENGONO RISOLTI DAGLI STUDENTI SERVENDOSI DEL LINGUAGGIO MATLAB.
LE ORE PREVISTE DI LEZIONE SONO 24, QUELLE DI LABORATORIO 36.
PER POTER SOSTENERE LA VERIFICA FINALE DEL PROFITTO E CONSEGUIRE I CFU RELATIVI ALL’ATTIVITA FORMATIVA, LO STUDENTE DOVRA AVERE FREQUENTATO ALMENO IL 70% DELLE ORE PREVISTE DI ATTIVITA DIDATTICA ASSISTITA.
Verifica dell'apprendimento
DURANTE IL SEMESTRE IL LIVELLO DI APPRENDIMENTO DEGLI STUDENTI VERRA' VALUTATO CON L'ATTIVITA' DI LABORATORIO PROPOSTA. AL FINE DI VALUTARE COMPLESSIVAMENTE IL LIVELLO DI APPRENDIMENTO PER QUANTO RIGUARDA CONOSCENZE E COMPRENSIONE, LA PROVA FINALE COMPORTERA' UN ESAME SCRITTO COMPLESSIVO INCLUDENTE SIA DOMANDE CONCERNENTI AL PRIMA PARTE DELL'INSEGNAMENTO SIA SEMPLICI PROGETTI DI PROGRAMMAZIONE RIGUARDANTI LA SECONDA PARTE.
A DISCREZIONE DEL DOCENTE, AVRA' LUOGO UN ESAME ORALE VISTO COME UN'OPPORTUNITA' PER LO STUDENTE DI ESIBIRE LE SUE CONOSCENZE, PADRONANZA NELLA PRESENTAZIONE ORALE E CAPACITA' NELLA COMUNICAZIONE.



Testi
TESTI NECESSARI:

D. SCIUTO, G. BUONANNO E L. MARI,
INTRODUZIONE AI SISTEMI INFORMATICI,
MACGRAW HILL, 5/ED, 2014

WILLIAM J. PALM III
MATLAB - UN'INTRODUZIONE PER GLI INGEGNERI
MACGRAW HILL, 2011
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]