TECNICA DELLE COSTRUZIONI I

Ingegneria Civile per l'Ambiente ed il Territorio TECNICA DELLE COSTRUZIONI I

0612500014
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA CIVILE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
2017/2018

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2012
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
770LEZIONE
220STAGE INTERNO
Obiettivi
IL CORSO SI PROPONE DI FORNIRE AGLI ALLIEVI LE CONOSCENZE DI BASE PER IL PROGETTO E LA VERIFICA DI STRUTTURE IN CALCESTRUZZO ARMATO SIA ALLO STATO LIMITE DI ESERCIZIO (CAMPO ELASTICO) CHE ALLO STATO LIMITE ULTIMO.
A TAL FINE AGLI ALLIEVI VERRANNO PRELIMINARMENTE IMPARTITE LEZIONI SU: I MATERIALI DA COSTRUZIONE; LE AZIONI SULLE COSTRUZIONI; IL “METODO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE”.
CONTESTUALMENTE SARANNO TRATTATI I METODI PER LA “ANALISI STRUTTURALE” SOTTO AZIONI DI TIPO STATICO, CON RIFERIMENTO A TRAVI ISOSTATICHE ED IPERSTATICHE ED AI SISTEMI DI TRAVI (TELAI E TRAVATURE).
INFINE VERRANNO FORNITE CONOSCENZE DI BASE PER IL CALCOLO DELLE TRAVI DI FONDAZIONE RIGIDE SU SUOLO ELASTICO E DI SEMPLICI STRUTTURE IN ACCIAIO.
PER SVILUPPARE LE CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE CONSEGUITE E VERIFICARE LA COMPRENSIONE DEGLI ARGOMENTI SVOLTI DURANTE IL CORSO, AGLI ALLIEVI VERRANNO PROPOSTI DEGLI “ESERCIZI PROGETTUALI”.
IN PARTICOLARE VERRÀ ASSEGNATO UN PRIMO ELABORATO DI PROGETTO, RIGUARDANTE UN SOLAIO LATERO-CEMENTIZIO DA PROGETTARE ADOPERANDO LA NORMATIVA ITALIANA VIGENTE (DM 14.1.2008).
L’ELABORATO SARÀ DISCUSSO IN SEDE D’ESAME E DOVRÀ ESSERE CORREDATO DA GRAFICI ESECUTIVI.
INOLTRE SARÀ SVOLTO UN SECONDO PROGETTO RIGUARDANTE UN TELAIO PIANO IN C.A.. ANCHE DI TALE ESERCIZIO È PREVISTA LA DISCUSSIONE IN FASE DI ESAME.
Prerequisiti
PER IL PROFICUO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI È RICHIESTA UNA BUONA CONOSCENZA DELLE NOZIONI APPRESE NEL CORSO DI "SCIENZA DELLE COSTRUZIONI"
Contenuti
1. INTRODUZIONE AL CORSO;
2. PROGETTO E VERIFICA DI ELEMENTI IN C.A. IN CAMPO ELASTICO LINEARE (STATO LIMITE DI ESERCIZIO);
3. PROGETTO E VERIFICA DI ELEMENTI IN C.A. IN CAMPO NON LINEARE (STATO LIMITE ULTIMO);
4. METODI DI ANALISI DEI TELAI PIANI;
5. TRAVI DI FONDAZIONI E SISTEMI DI TRAVI;
6. CENNI SULLE STRUTTURE METALLICHE

ESERCITAZIONI:
PROGETTO DI UN SOLAIO LATERO-CEMENTIZIO
PROGETTO DI UN EDIFICIO A STRUTTURA INTELAIATA IN C.A. SOTTO L'AZIONE DI CARICHI GRAVITAZIONALI
Metodi Didattici
DURANTE IL CORSO SONO SVOLTE LEZIONI DI TEORIA ED ESERCITAZIONI.
LE ESERCITAZIONI CONSISTONO NELLO SVOLGIMENTO DI DUE PROGETTI: UN ELABORATO RIGUARDANTE UN SOLAIO LATERO-CEMENTIZIO; UN ESERCIZIO PROGETTUALE RIGUARDANTE UNA EDIFICIO N C.A. A STRUTTURA INTELAIATA SOGGETTO AI SOLI CARICHI GRAVITAZIONALI
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI AVVERRÀ MEDIANTE UNA PROVA SCRITTA ED UN COLLOQUIO ORALE.
IL VOTO CONSEGUITO DIPENDERÀ DALLA MATURITÀ ACQUISITA DALL'ALLIEVO/A, E TERRÀ CONTO; DELLA QUALITÀ DELL'ESPOSIZIONE ORALE; DELLA CONOSCENZA DEI POSTULATI E DELLA LOGICA DI BASE DELLA DISCIPLINA; DELLA CAPACITÀ RISOLUTIVA DELLE PRINCIPALI QUESTIONI APPLICATIVE; E DEL LIVELLO DI APPROFONDIMENTO DEGLI ELABORATI PROGETTUALI SVILUPPATI.
Testi
OLTRE AL MATERIALE DIDATTICO PREDISPOSTO DAL DOCENTE SI CONSIGLIA DI CONSULTARE I SEGUENTI TESTI:
COSENZA, MANFREDI, PECCE, "STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO", HOEPLI EDITORE;
FAELLA, "COSTRUZIONI IN CALCESTRUZZO ARMATO NORMALE E PRECOMPRESSO" (VOL. 1A-1B), MAGGIOLI EDITORE;
FAELLA, "METODI DI ANALISI DELLE STRUTTURE INTELAIATE", MAGGIOLI EDITORE;
GUZZONI, "NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: GUIDA ALLA INTERPRETAZIONE E APPLICAZIONE DEL D.M. 14.1.2008 E DELLA CIRCOLARE ESPLICATIVA 617/2009", GRUPPO 24 ORE EDITORE;
VIGGIANI, "FONDAZIONI", HEVELIUS EDIZIONI.
Altre Informazioni
LO STUDENTE, AL SUPERAMENTO DELLA PROVA FINALE, SARÀ IN GRADO DI PROGETTARE STRUTTURE ISOSTATICHE ED IPERSTATICHE IN CALCESTRUZZO ARMATO, PER LE AZIONI GRAVITAZIONALI, SECONDO QUANTO PREVISTO DAL "METODO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE".
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]