FONDAMENTI DI PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE STRADALE

Ingegneria Civile per l'Ambiente ed il Territorio FONDAMENTI DI PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE STRADALE

0612500058
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA CIVILE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2018
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
RISULTATI DI APPRENDIMENTO PREVISTI E COMPETENZA DA ACQUISIRE:
APPRENDERE, ATTRAVERSO L’ARMONICO E ORGANICO STUDIO DELLA INTERAZIONE UOMO-VEICOLO-AMBIENTE E DELLA NORMATIVA VIGENTE, GLI ELEMENTI FONDAMENTALI NECESSARI PER LA PROGETTAZIONE GEOMETRICA DELLE INFRASTRUTTURE VIARIE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE STRADE, E PER LA CORRETTA COSTRUZIONE DEL CORPO STRADALE E DELLE SOVRASTRUTTURE;
ACQUISIRE LA CAPACITA’ DI ESPRIMERSI IN TAVOLE GRAFICHE E DI RAPPRESENTARE CORRETTAMENTE GLI ELEMENTI CARATTERIZZANTI L’INGEGNERIA STRADALE.

CONOSCENZE E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE:
CONOSCENZA DELLA TERMINOLOGIA UTILIZZATA NELL'AMBITO DELLE METODOLOGIE DI PROGETTO STRADALE, DEI CONCETTI FONDAMENTALI DI BASE, DELLO SVILUPPO DEI CRITERI DI PROGETTAZIONE, CAPACITA’ DI COMPRENSIONE DEI PROGETTI STRADALI.

CAPACITA’ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
SAPER APPLICARE, NELL’AMBITO DEL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO, I CRITERI DELLA PROGETTAZIONE DELL’INGEGNERIA STRADALE E DI SAPER COMPRENDERE I PROGETTI PROFESSIONALI REDATTI DA ALTRI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
SAPER INDIVIDUARE I METODI PIU’ APPROPRIATI PER POTER PROGETTARE GLI ELEMENTI COSTITUTIVI DELL’INGEGNERIA STRADALE, OTTIMIZZANDO IL PROCESSO DELLA RAPPRESENTAZIONE NEL CONTESTO AMBIENTALE IN CUI SI SVILUPPA IL TRACCIATO.

ABILITA’ COMUNICATIVE:
SAPER LAVORARE IN GRUPPO ED ESPORRE ORALMENTE E ATTRAVERSO TAVOLE GRAFICHE GLI ARGOMENTI TRATTATI DURANTE IL CORSO DI INSEGNAMENTO.

CAPACITA’ DI APPRENDERE:
SAPER CONSERVARE IL BAGAGLIO CULTURALE DELLE CONOSCENZE ACQUISITE E AUTONOMAMENTE APPRENDERE LE EVOLUZIONE DELLE NUOVE CONOSCENZE STRADALI.
Prerequisiti
CONOSCENZE DI BASE DELLE FISICA, DELLA MATEMATICA E DI SOFTWARE DI PROGETTAZIONE. AL FINE DI COMPRENDERE E SAPER APPLICARE GLI ARGOMENTI TRATTATI NELL'INSEGNAMENTO E' NECESSARIO AVER SUPERATO L'ESAME PROPEDEUTICO DI "SCIENZA DELLE COSTRUZIONI".
Contenuti
IL CORSO, DOPO UN'INTRODUZIONE, SI CONCENTRA SU I SEGUENTI ARGOMENTI:
I CRITERI E METODI PER LA PROGETTAZIONE DELL’ANDAMENTO PLANO-ALTIMETRICO DI UNA STRADA (ORE LEZ. 3);
EQUAZIONE DELLA TRAZIONE, ADERENZA, VISIBILITA' PER L'ARRESTO E IL SORPASSO (ORE DI LEZ. 3, ORE ESERC. 2).
EQUILIBRIO DEL VEICOLO IN UNA CURVA STRADALE E CALCOLO DEI RAGGI PLANIMETRICI (ORE DI LEZ 3, ORE ESERC. 2).
PROGETTAZIONE DELLA CLOTOIDE E SUO INSERIMENTO NEL TRACCIATO STRADALE (ORE DI LEZ 4, ORE ESERC.3).
RETTIFILI E LORO INSERIMENTO NEL PROGETTO STRADALE, COORDINAMENTO E VERIFICHE DEGLI ELEMENTI PLANIMETRICI (ORE DI LEZ 3, ORE DI ESERC. 1)
PROFILO DEI CIGLI E CORREZIONE (ORE LEZ. 3, ORE ESERC. 2),
CURVATURA, DIAGRAMMI DI VELOCITÀ, DIAGRAMMI DI VISIBILITÀ PER L'ARRESTO E IL SORPASSO (ORE LEZ 3, ORE DI ESERC. 2).
PROFILO LONGITUDINALE (ORE LEZ. 3, ESERC. 2).
PARAMETRI DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE, CRITERI DI SCELTA DELLE BARRIERE DI SICUREZZA (ORE DI LEZIONE 3, ORE DI ESERC.2).
COSTRUZIONE DI RILEVATI, TRINCEE E SOVRASTRUTTURA STRADALE (ORE DI LEZ. 3)
CARATTERISTHICHE DEI MATERIALI STRADALI (ORE DI LEZ 3)
PROGETTAZIONE DELLA SOVRASTRUTTURA STRADALE (ORE DI LEZ 3, ORE DI ESERC. 2)


METODOLOGIE PER L’IMPOSTAZIONE DEL PROBLEMA DELLA STABILITÀ DEI MURI DI SOSTEGNO (ORE LEZ . 3, ESERCITAZIONE 2)
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE 60 ORE DI DIDATTICA TRA LEZIONI E ESERCITAZIONI (6 CFU). IN PARTICOLARE SONO PREVISTE 40 ORE DI LEZIONE E 20 ORE DI ESERCITAZIONE IN AULA. INOLTRE SONO PREVISTE CORREZIONI DEGLI ELABORATI DI PROGETTI NEGLI ORARI DI RICEVIMENTO. IL CORSO È ORGANIZZATO NEL SEGUENTE MODO:
LEZIONI FRONTALI IN AULA SU TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO;
ESERCITAZIONI IN AULA CON LO SVILUPPO DI ESERCIZI FINALIZZATI ALL'ELABORATO DI PROGETTO DI UNA STRADA;
SVILUPPO DELL'ELABORATO DI PROGETTO A CASA CON CORREZIONI DELLO STESSO CON IL DOCENTE ALL'UNIVERSITA' IN ORARI PRESTABILITI. A TAL FINE GLI STUDENTI SONO DIVISI IN GRUPPI DI 2-3 PERSONE.
E' PREVISTO L'OBBLIGO DI FREQUENZA.LA PERCENTUALE MINIMA DI PRESENZE IN AULA DEVE ESSERE NON INFERIORE AL 70%.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL'INSEGNAMENTO E' CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DELL'ESAME IN TRENTESIMI.L'ESAME PREVEDE UNA PROVA ORALE SUGLI ARGOMENTI TRATTATI DURANTE IL CORSO. ESSA E' COMPRENSIVA DELL'ESPOSIZIONE DELL'ELABORATO PROGETTUALE PRODOTTO IN GRUPPO. IL COLLOQUIO FINALE E' FINALIZZATO AD ACCERTARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE RAGGIUNTO DALLO STUDENTE, NONCHE' A VERIFICARE LA CAPACITA' DI ESPOSIZIONE CON TERMINOLOGIA APPROPRIATA.
AI FINI DELLA LODE SI TERRA' CONTO DELLA CAPACITÀ DI CORRELAZIONE TRASVERSALE TRA I DIVERSI ARGOMENTI DEL CORSO E, OVE È POSSIBILE, CON ALTRE DISCIPLINE. LA PROVA DI ESAME E' ALLA FINE DEL CORSO E HA UNA DURATA DI 30-40 MINUTI.
Testi

T. ESPOSITO, R. MAURO "GEOMETRIA STRADALE". HEVELIUS EDIZIONI, 2001.
C. CALIENDO: “ELEMENTI DI COSTRUZIONE DI STRADE”. CUES 2010.
C.CALIENDO:”VERIFICA FUNZIONALE DELLE STRADE E DELLE INTERSEZIONI”.CUES 2012.
APPUNTI FORNITI DAL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]