ARCHITETTURA E COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA IV

Ingegneria Edile-Architettura ARCHITETTURA E COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA IV

0660100026
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
2017/2018

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 5
ANNO ORDINAMENTO 2012
ANNUALE
CFUOREATTIVITÀ
990LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO È BASATO SU UN LABORATORIO INTERATTIVO TRA GLI STUDENTI CON L'OBIETTIVO DI REALIZZARE UNO STUDIO INTRECCIATO DI SPAZI URBANI E SPERIMENTARE COME IL PROGETTO DI ARCHITETTURA POSSA DIVENTARE CENTRALE NEL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO.
LO STUDIO DI ESPLORAZIONE SULLE CITTÀ - REALIZZATO ATTRAVERSO VIDEO, IMMAGINI, TESTI E DIAGRAMMI - COSTITUIRÀ LA BASE DI PARTENZA PER IL LAVORO PROGETTUALE, CONCEPITO COME ATTO INTERPRETATIVO E STRATEGICO.
IL PROGETTO COSTITUIRA' LO STUDIO DI UNA PARTE DI CITTA' COINVOLGENDO STRUTTURE ESISTENTI E NUOVE AREE DI PROGETTO ORGANIZZANDO UN PROGRAMMA COMPLESSO.
OBIETTIVO È LA SPERIMENTAZIONE DI UN PROCESSO PROGETTUALE FONDATO SULLA LETTURA FISICA DEI LUOGHI, SULL’INTERPRETAZIONE PERCETTIVA E TEORICA, INSIEME A CONSIDERAZIONI STRATEGICHE SULLE NECESSITA' DI TRASFORMAZIONI URBANE E TERRITORIALI.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: COMPRENDERE IL PROCESSO PROGETTUALE COME PRATICA DI INTERPRETAZIONE DELLO SPAZIO URBANO E TERRITORIALE; SVILUPPARE PROGETTI AD AMPIO SCOPO CHE INTERAGISCANO CON LA TRASFORMAZIONE URBANA E TERRITORIALE; IMPARARE A CONTROLLARE LA COMPLESSITÀ PROGETTUALE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: INVESTIGARE I SIGNIFICATI DI UNA CITTÀ E DI UN TERRITORIO / LAVORARE CON LE QUALITÀ URBANE E GEOGRAFICHE / ESPLORARE RELAZIONI VISUALI E SPAZIALI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: CAPACITÀ DI LETTURA CRITICA DI PROGETTI DI ARCHITETTURA COME RISPOSTA ALLE DINAMICHE DI TRASFORMAZIONE URBANA E TERRITORIALE; SAPER LEGGERE STRATEGIE E OBIETTIVI PROGETTUALI.

ABILITÀ COMUNICATIVE: SAPER COORDINARE COMUNICAZIONE VERBALE, GRAFICA E SPAZIALE PER MOSTRARE I CONTENUTI DEL LAVORO PROGETTUALE; SAPER LAVORARE IN GRUPPO.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: SAPER APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE IN AMBITI DIVERSI DA QUELLI SPERIMENTATI.
Prerequisiti
BUONA CAPACITÀ NELLO SCHIZZO DAL VERO, NEL DISEGNO A MANO ED AL COMPUTER, BUONA CONOSCENZA DI SOFTWARE DI ELABORAZIONI DI IMMAGINI. BUONA ESPERIENZA PROGETTUALE. CONOSCENZE STORICO-CRITICHE. APERTURA A LAVORARE IN MODO INTERDISCIPLINARE ED A INCROCIARE LE CONOSCENZE E LE RIFLESSIONI CRITICHE.
Contenuti
IL PROGETTO D’ARCHITETTURA: PROBLEMI TEORICI ED INTERPRETATIVI, INTRODUZIONE ALLA SPERIMENTAZIONE. / LETTURA DI PROGETTI CON L’OBIETTIVO DI INTERPRETARE STRATEGIE E PROCESSI. / STUDIO DI STRATEGIE E RIFLESSIONI CRITICHE. / LAVORARE ATTRAVERSO LE IMMAGINI E I DIAGRAMMI. / MESSA A PUNTO DEL PROGETTO ATTRAVERSO MODELLI, DISEGNI E IMMAGINI CON SOLUZIONI A SCALE DIFFERENZIATE. / GESTIONE DEL PROGETTO A CARATTERE COMPLESSO DI IMPATTO URBANO E TERRITORIALE.
Metodi Didattici
IL LAVORO DIDATTICO SEGUIRÀ UN PROCESSO DI SVILUPPO NON LINEARE BASATO SU DI UNA SERIE DI ESERCIZI PROGETTUALI CHE FORNIRANNO AGLI STUDENTI OCCASIONE DI RIFLESSIONE E SPERIMENTAZIONE. LE LEZIONI IN AULA SERVIRANNO DA RIFERIMENTO PER IL LAVORO SPERIMENTALE DA SVOLGERE NELLE ORE DI LABORATORIO. IL CORSO È BASATO SU UN USO ESTENSIVO DI MODELLI PER COGLIERE LO SPAZIO TRIDIMENSIONALMENTE PER POI SVILUPPARE IL PROGETTO NEI DISEGNI E NELLE IMMAGINI. DURANTE TUTTO L'ANNO ACCADEMICO OGNI STUDENTE DOVRÀ TENERE UN TACCUINO PER GLI SCHIZZI PRESI IN CLASSE DURANTE LE LEZIONI E PER GLI SCHIZZI DELLO STUDIO DI APPROFONDIMENTO PERSONALE E DI PROGETTO.
Verifica dell'apprendimento
TUTTI GLI ESERCIZI PROGETTUALI, I MODELLI ED I DISEGNI SVOLTI DURANTE L'ANNO ACCADEMICO VERRANNO CONSEGNATI ALL'ESAME E RIORGANIZZATI IN UN’ESPOSIZIONE CHE FORNIRÀ L’OPPORTUNITÀ PER UNA RIVISITAZIONE DEL PROCESSO PROGETTUALE, STIMOLANDO DISCUSSIONI ED APPROFONDIMENTI CRITICI CON GLI STUDENTI E PROGETTISTI INVITATI ALL’EVENTO IN QUALITÀ DI CRITICI.
A TALE EVENTO SEGUIRÀ UN COLLOQUIO ORALE INDIVIDUALE.
LA VALUTAZIONE FINALE TERRÀ CONTO DELLE VALUTAZIONI DEI SINGOLI LAVORI, DEL TACCUINO E DEL COLLOQUIO FINALE DURANTE IL QUALE GLI STUDENTI SARANNO CHIAMATI A DISCUTERE DEI TEMI COPERTI DURANTE IL CORSO E DIMOSTRARE UN APPROFONDIMENTO DEI TESTI TEORICI E DELLE ARCHITETTURE STUDIATE.
Testi
M. AUGÉ, NON-LUOGHI, MILANO 1993 / W. BENJAMIN, I DI PARIGI, TORINO 2000 / G. BRUNO, ATLANTE DELLE EMOZIONI, MILANO 2006 / M. DE CERTEAU, L'INVENZIONE DEL QUOTIDIANO, ROMA 2001 / M. FOUCAULT, UTOPIE ETEROTOPIE, NAPOLI 2006 / G. PEREC, SPECIE DI SPAZI, TORINO 2002 / A. COMO, DAL CORPO ALLO SPAZIO ABITATO, ROMA 2010 / MATERIALE FORNITO IN DISPENSE TRATTO DA VARI TESTI.
Altre Informazioni
AL QUINTO ANNO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA, 9 CFU.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]