ELETTROTECNICA APPLICATA

Ingegneria Gestionale ELETTROTECNICA APPLICATA

0612600036
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA GESTIONALE
2018/2019

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO MIRA ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVE ALLA CONVERSIONE STATICA ED ELETTROMECCANICA DELL’ENERGIA ELETTRICA E AI CIRCUITI NON LINEARI. VENGONO TRATTATI ANCHE ELEMENTI RELATIVI ALLE FONTI RINNOVABILI E ALLE BATTERIE.

LE PRINCIPALI CONOSCENZE ACQUISITE SARANNO:
- ELEMENTI DI BASE PER L'ANALISI DELLE MACCHINE ELETTRICHE STATICHE E ROTANTI E DEI CONVERTITORI STATICI DELL'ENERGIA ELETTRICA
- PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLE MACCHINE ELETTRICHE STATICHE E ROTANTI E DEI CIRCUITI ELETTRONICI DI POTENZA
- METODI DI ANALISI DI REGIME DI TRASFORMATORI E DEI PRINCIPALI MOTORI AC E DC E CIRCUITI EQUIVALENTI A REGIME
- METODI DI ANALISI DEI CIRCUITI PER LA CONVERSIONE STATICA DELL’ENERGIA ELETTRICA PER IL CONTROLLO DI MOTORI E PER LO SFRUTTAMENTO DI SISTEMI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI.
- METODI DI SELEZIONE DEI TRASFORMATORI, DEI MOTORI AC E DC E DI APPARATI DI CONVERSIONE

LE PRINCIPALI ABILITÀ SVILUPPATE SARANNO:
- SAPER ANALIZZARE UN TRASFORMATORE A REGIME
- SAPER ANALIZZARE I PRINCIPALI MOTORI AC E DC
- SAPER SCEGLIERE UN TRASFORMATORE O UN MOTORE ADATTO AD UNA DETERMINATA APPLICAZIONE
- SAPER SIMULARE AL CALCOLATORE IL COMPORTAMENTO QUALITATIVO DELLA MACCHINA ELETTRICA O DEL CONVERTITORE STATICO.
Prerequisiti
PER IL PROFICUO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI SONO UTILI CONOSCENZE DELL’ELETTROMAGNETISMO STAZIONARIO E QUASI STAZIONARIO STUDIATE NEGLI INSEGNAMENTI DI FISICA. LA TEORIA DEI CIRCUITI ELETTRICI DELL'ELETTROTECNICA È INDISPENSABILE.
Contenuti
RICHIAMI DI ELETTROMAGNETISMO STAZIONARIO E QUASI-STAZIONARIO NEI MEZZI MATERIALI, ANALISI IN FREQUENZA, COMPLEMENTI DI TEORIA DEI CIRCUITI (9 ORE: 4 LEZIONE/5 ESERCITAZIONE/ 0 LABORATORIO), IL CORSO TRATTERÀ PREVALENTEMENTE I SEGUENTI ARGOMENTI:

- IL TRASFORMATORE: PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, MODELLO CIRCUITALE, EFFICIENZA, PROVE, PARALLELO, TRASFORMATORI TRIFASE (15: 10/5/0)
- IL MOTORE ASINCRONO: CAMPO ROTANTE, EQUAZIONI CARATTERISTICHE E CIRCUITO EQUIVALENTE, CARATTERISTICA MECCANICA ED ELETTROMECCANICA, AVVIAMENTO E REGOLAZIONE DI VELOCITÀ, FRENATURA. MOTORE A DOPPIA GABBIA. MOTORE ASINCRONO MONOFASE. (12: 8/4/0)
- I MOTORI IN CORRENTE CONTINUA: PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, CIRCUITO EQUIVALENTE, CARATTERISTICA MECCANICA ED ELETTROMECCANICA, AVVIAMENTO E REGOLAZIONE DI VELOCITÀ, FRENATURA, ECCITAZIONE. MOTORI BRUSHLESS, PASSO-PASSO, A MAGNETE PERMANENTE. (9: 6/3/0)
- CIRCUITI DI CONVERSIONE E REGOLAZIONE STATICA DELL’ENERGIA: PRINCIPALI TOPOLOGIE PER LA CONVERSIONE DC/DC, DC/AC, AC/DC, MODULAZIONE PWM, SIMULAZIONI. (6: 4/2/0)
- BATTERIE RICARICABILI: PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO, CARATTERISTICHE, MODELLI CIRCUITALI, SIMULAZIONI AL CALCOLATORE. (3: 2/1/0)
- ELEMENTI DI SICUREZZA ELETTRICA: DISTRIBUZIONE DELL'ENERGIA ELETTRICA IN BT, SOVRATENSIONI, SOVRACORRENTI, PROTEZIONE DEI CONTATTI DIRETTI E INDIRETTI. (3: 3/0/0)
- APPLICAZIONI A SISTEMI BASATI SU FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI (FOTOVOLTAICI, EOLICI, CELLE A COMBUSTIBILE): MODELLISTICA, ANALISI E SOLUZIONE DI PROBLEMATICHE DI CONTROLLO E CONVERSIONE DELL’ENERGIA. (3: 0/3/0 )

(TOTALE 60 ORE: 37 ORE DI LEZIONE/ 23 ORE DI ESERCITAZIONE/ 0 ORE DI LABORATORIO)
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE 60 ORE DI LEZIONI (60%) ED ESERCITAZIONI (40%) IN AULA. LE ESERCITAZIONI SONO CONDOTTE ANCHE MEDIANTE L'UTILIZZO DI SOFTWARE DI SIMULAZIONE CIRCUITALE E DI CALCOLO. DURANTE IL CORSO SARANNO PROPOSTI TRE HOMEWORK DA RISOLVERE IN GRUPPO. L'INSEGNAMENTO PREVEDE L'OBBLIGO DI FREQUENZA, È EROGATO IN PRESENZA E LA LINGUA DI INSEGNAMENTO È L’ITALIANO.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI È CERTIFICATO COL SUPERAMENTO DI UN ESAME ORALE (DURATA: 30 MIN). LO STUDENTE SARÀ CHIAMATO
- AD ESPORRE DUE ARGOMENTI TEORICI O APPLICATI DEL CORSO, A SCELTA DEL DOCENTE E
- A DISCUTERE LE SOLUZIONI AGLI HOMEWORK PROPOSTE DAL SUO GRUPPO DURANTE IL CORSO.
L'ESAME CONSENTIRÀ DI VERIFICARE LE SEGUENTI CAPACITÀ: CONOSCENZA E COMPRENSIONE, APPLICARE LE COMPETENZE ACQUISITE, ESPOSITIVA, COMUNICATIVA, ELABORARE SOLUZIONI IN AUTONOMIA DI GIUDIZIO, LAVORARE IN GRUPPO.

IL LIVELLO DI VALUTAZIONE MINIMO (18) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE DIMOSTRA INCERTEZZE NELL’APPLICAZIONE DEI METODI DI SOLUZIONE DEL PROBLEMA PROPOSTO E HA UNA LIMITATA CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI MACCHINE STUDIATE.

IL LIVELLO MASSIMO (30) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE DIMOSTRA UNA CONOSCENZA COMPLETA ED APPROFONDITA DEI METODI ED È IN GRADO DI RISOLVERE I PROBLEMI PROPOSTI PERVENENDO IN MODO EFFICIENTE E ACCURATO ALLA SOLUZIONE, MOSTRA UNA NOTEVOLE CAPACITÀ DI COLLEGARE LE PROPRIETÀ DEI DIVERSI TIPI MACCHINE ELETTRICHE E COMPONENTI.

LA LODE VIENE ATTRIBUITA QUANDO IL CANDIDATO DIMOSTRA SIGNIFICATIVA PADRONANZA DEI CONTENUTI TEORICI E OPERATIVI E MOSTRA DI SAPER PRESENTARE GLI ARGOMENTI CON NOTEVOLE PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA ANCHE IN CONTESTI DIVERSI DA QUELLI PROPOSTI DAL DOCENTE.
Testi
TESTI NECESSARI
- G. RIZZONI, ELETTROTECNICA - PRINCIPI E APPLICAZIONI 3/ED, MCGRAW-HILL, 2013 (CAPP. 6, 8-11)
- G. FABRICATORE, ELETTROTECNICA E APPLICAZIONI. RETI, MACCHINE, MISURE, IMPIANTI, LIGUORI EDITORE, 1995 (II.1-2, IV.1-2, V.2 TRASFORMATORE).
- MATERIALE DIDATTICO DISPONIBILE NELL'AREA RISERVATA AL CORSO DEL PORTALE DI E-LEARNING DEL DIEM ELEARNING.DIEM.UNISA.IT (ACCESSO CON CAU DI ATENEO)

TESTI CONSIGLIATI
- KUSKO, FITZGERALD, KINGSLEY, "MACCHINE ELETTRICHE", FRANCO ANGELI
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-10-21]