OFA - FISICA

Ingegneria Gestionale OFA - FISICA

OFA0612602
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA GESTIONALE
2021/2022

ANNO CORSO
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
060LEZIONE
Obiettivi
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
l’insegnamento intende fornire elementi di meccanica classica, che hanno rilevanza per l’ingegneria, con particolare riguardo all’acquisizione della metodologia scientifica, ed allo scopo di fornire le basi fisiche per lo studio degli insegnamenti di livello superiore.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
lo studente deve essere in grado di acquisire una comprensione sufficiente ad applicare le sue conoscenze per la soluzione di problemi di meccanica.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
lo studente deve sviluppare spirito critico ed autonomia di giudizio per poter risolvere problemi come quelli introdotti durante l’insegnamento.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
lo studente deve saper comunicare in modo rigoroso ed efficace i concetti appresi durante l’insegnamento.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
lo studente deve sviluppare metodologie efficaci di apprendimento degli elementi fondamentali dell’insegnamento.
Prerequisiti
Strumenti elementari di algebra, geometria e trigonometria, e conoscenza di funzioni semplici e dei loro grafici.
Contenuti
Interazioni fondamentali. Grandezze fisiche, dimensioni, unità di misura. Strumenti matematici per lo studio della Fisica.
Vettori. Rappresentazione assoluta e cartesiana. Algebra vettoriale: somma algebrica vettoriale con metodo grafico e in forma cartesiana. Prodotto algebrico, prodotto scalare, prodotto vettoriale.
Cinematica del punto materiale. Moto rettilineo uniforme. Moto rettilineo uniformemente accelerato. Moto in campo gravitazionale. Moto circolare uniforme e uniformemente accelerato (in forma scalare e vettoriale). Cenni alla formula di Poisson. Cenni alla composizione delle accelerazioni.
Dinamica del Punto Materiale (PM). Principi fondamentali della Dinamica (Newton). Forze interne e forze esterne. Attrito dinamico e statico. Lavoro di una forza. Impulso. Quantità di moto. Momento di un vettore, momento di una forza, della q. Di moto (in forma assoluta e cartesiana)
Macchine semplici: pulegge, corpi che traslano con e senza attrito.
Metodi Didattici
Svolgimento di lezioni e di esercitazioni, anche con l’adozione, durante le esercitazioni, di metodi interattivi che forniscano informazioni sul grado di comprensione raggiunto dagli studenti.
Verifica dell'apprendimento
La valutazione del raggiungimento degli obiettivi prefissati avviene mediante prova scritta. I criteri di giudizio di massima sono legati alla capacità dello studente di risolvere semplici problemi e di descrivere matematicamente i fenomeni fisici relativi alla fisica classica di base. Nello scritto vengono svolti esercizi di applicazione dei concetti fondamentali e delle tecniche di calcolo a casi esemplari di fenomeni fisici elementari. I criteri di giudizio sono i contenuti, il rigore espositivo, la proprietà di scrittura. La valutazione finale è espressa come "superato / non superato".
Testi
J. M. QUARTIERI & L. SIRIGNANO, “ELEMENTI DI MECCANICA”
Appunti del corso
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]