FISICA I

Ingegneria Gestionale FISICA I

0612600039
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA GESTIONALE
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL CORSO DI RICERCA OPERATIVA SI PROPONE DI FORNIRE LE CONOSCENZE PER LA SOLUZIONE DI PROBLEMI DECISIONALI FORMULATI TRAMITE MODELLI DI PROGRAMMAZIONE LINEARE CONTINUA. SI ACQUISIRANNO CONOSCENZE SUGLI STRUMENTI NECESSARI PER LA FORMULAZIONE DI PROBLEMI REALI TRAMITE L’UTILIZZO DI MODELLI MATEMATICI DI PROGRAMMAZIONE LINEARE. SI CONOSCERÀ L'ALGORITMO DEL SIMPLESSO PER LA RISOLUZIONE DEI MODELLI MATEMATICI A VARIABILI CONTINUE. SI ACQUISIRANNO CONOSCENZE PER LO STUDIO DELL'ANALISI DI SENSITIVITÀ APPLICATA AI MODELLI DI PROGRAMMAZIONE LINEARE CONTINUA. SI ACQUISIRANNO CONOSCENZE DI BASE PER LA SOLUZIONE DI MODELLI DI OTTIMIZZAZIONE TRAMITE L’UTILIZZO DI FOGLI DI CALCOLO EXCEL.

CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE E COMPRENSIONE:
CAPACITÀ DI RICONOSCERE E ABILITÀ DI FORMULARE PROBLEMI DECISIONALI, DI INTERESSE APPLICATIVO, CHE RIENTRANO NELLA CLASSE DEI PROBLEMI DI OTTIMIZZAZIONE LINEARE.
CAPACITÀ DI APPLICARE LE PROPRIETÀ MATEMATICHE ACQUISITE PER LA FORMULAZIONE DI PROBLEMI DECISIONALI DI TIPO REALE.
CAPACITÀ DI APPLICARE L’ALGORITMO DEL SIMPLESSO PER LA SOLUZIONE DI PROBLEMI DI PROGRAMMAZIONE LINEARE.
CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE PER LA RISOLUZIONE DI PROBLEMI DECISIONALI DEFINITI COME PROBLEMI DI FLUSSO SU GRAFI.
Prerequisiti
PREREQUISITI: IL CORSO RICHIEDE LA CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI DI BASE DI MATEMATICA: ALGEBRA, GEOMETRIA ELEMENTARE, LOGARITMI, TRIGONOMETRIA, NOZIONI FONDAMENTALI DI CALCOLO DIFFERENZIALE ELEMENTARE, EQUAZIONI E DISEQUAZIONI DI PRIMO E SECONDO GRADO, SISTEMI ALGEBRICI.
Contenuti
ORE DI LEZIONI FRONTALI: 30, ORE ESERCITAZIONI: 30
CONTENUTO:
1.INTRODUZIONE ALLA FISICA. GRANDEZZE FISICHE, DIMENSIONI E UNITÀ DI MISURA. (TEORIA: 2 ORE, ESERCITAZIONI 0 ORE)
2.CALCOLO VETTORIALE. (TEORIA: 3 ORE, ESERCITAZIONI 3 ORE)
3.CINEMATICA DEL PUNTO MATERIALE, STUDIO DI MOTI IN UNA E DUE DIMENSIONI. (TEORIA: 3 ORE, ESERCITAZIONI 3 ORE)
4.DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE. I TRE PRINCIPI DELLA DINAMICA. MASSA, FORZE, QUANTITÀ DI MOTO. FORZE CENTRALI, FORZA CENTRIPETA, DI GRAVITÀ, ELASTICA, D’ATTRITO, VISCOSA. VINCOLI E REAZIONI VINCOLARI. ATTRITI. MOMENTO ANGOLARE. (TEORIA: 4 ORE, ESERCITAZIONI 5 ORE)
5.MOTI RELATIVI. SISTEMI DI RIFERIMENTO IN MOTO RELATIVO. (TEORIA: 2 ORE, ESERCITAZIONI 2 ORE)
6.LAVORO MECCANICO. TEOREMA DELLE FORZE VIVE ED ENERGIA CINETICA. ENERGIA POTENZIALE E SISTEMI CONSERVATIVI. CONSERVAZIONE DELL'ENERGIA, DELLA QUANTITÀ DI MOTO E DEL MOMENTO ANGOLARE. (TEORIA: 4 ORE, ESERCITAZIONI 4 ORE)
7.MOTI OSCILLATORI E PICCOLE OSCILLAZIONI. (TEORIA: 2 ORE, ESERCITAZIONI 2 ORE)
8.DINAMICA DEI SISTEMI DI PUNTI MATERIALI. FORZE INTERNE NEI SISTEMI DI PIÙ PUNTI MATERIALI. DENSITÀ. CENTRO DI MASSA: CASO DISCRETO E CASO CONTINUO. TEOREMI SUL CENTRO DI MASSA. ENERGIA CINETICA DI UN SISTEMA DI PUNTI MATERIALI ED IL TEOREMA DI KOENIG. EQUAZIONI CARDINALI DELLA DINAMICA PER SISTEMI DI PIÙ PUNTI MATERIALI. (TEORIA: 4 ORE, ESERCITAZIONI 4 ORE)
9.ELEMENTI FONDAMENTALI DELLA DINAMICA E DELLA STATICA DEI CORPI RIGIDI. (TEORIA: 4 ORE, ESERCITAZIONI 5 ORE)
10. PROCESSI D’URTO IN UNA E DUE DIMENSIONI. (TEORIA: 2 ORE, ESERCITAZIONI 2 ORE)
Metodi Didattici
METODI DIDATTICI: L’INSEGNAMENTO CONSTA DI 30 ORE DI LEZIONI FRONTALI E 30 ORE DI ESERCITAZIONI OLTRE AD UN CERTO NUMERO DI ORE TUTORAGGIO. SONO PREVISTE LEZIONI ED ESERCITAZIONI CHE VERTERANNO SUGLI ARGOMENTI ESPOSTI ANCHE CON L'AUSILIO DI MATERIALE AUDIOVISIVO. PER LE ESERCITAZIONI È PREVISTA LA PARTECIPAZIONE DIRETTA DEGLI STUDENTI CHE SARANNO INVITATI A SVOLGERE E A DISCUTERE IN AULA INSIEME AL RESTO DELLA CLASSE ESERCIZI PROPOSTI DAL DOCENTE.
Verifica dell'apprendimento
MODALITÀ DI VERIFICA APPRENDIMENTO: IL CONSEGUIMENTO DEGLI OBIETTIVI SARÀ CERTIFICATO DA UN ESAME FINALE SCRITTO E ORALE CON VOTO IN TRENTESIMI. LO SCRITTO PREVEDE 3 ESERCIZI DA SVOLGERE IN 3 ORE; SARÀ POSSIBILE ACCEDERE ALLA PROVA ORALE SE LA PROVA SCRITTA È SUPERATA CON ALMENO 18/30. POSSONO ESSERE PREVISTE PROVE IN ITINERE DI 2 ESERCIZI DA SVOLGERE IN 2 ORE; CHI CONSEGUE LA MEDIA FINALE DI ALMENO 18/30 PUÒ OPTARE DI SOSTENERE DIRETTAMENTE LA PROVA ORALE FINALE.
Testi
TESTI DI RIFERIMENTO:
1.C. MENCUCCINI, V. SILVESTRINI: FISICA. MECCANICA E TERMODINAMICA. ED. CASA EDITRICE AMBROSIANA, MILANO.
2.C. MENCUCCINI, V. SILVESTRINI: ESERCIZI DI FISICA I. MECCANICA E TERMODINAMICA. ED. CASA EDITRICE AMBROSIANA, MILANO
3.P. MAZZOLDI, M. NIGRO, C. VOCI: FISICA: 2, ED. EDISES, NAPOLI.
4.J. QUARTIERI, L. SIRIGNANO, A. DI BARTOLOMEO: FISICA 2. ELEMENTI DI TEORIA ED APPLICAZIONI. ED. CUES
Altre Informazioni
INSEGNAMENTO EROGATO IN LINGUA ITALIANA.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]