ECONOMIA DELLA CONOSCENZA E ORGANIZZAZIONE DEL TERRITORIO

0612700107
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE ED ELETTRICA E MATEMATICA APPLICATA
CORSO DI LAUREA
INGEGNERIA INFORMATICA
6 CFU

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
324LEZIONE
324ESERCITAZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO HA L’OBIETTIVO DI SVILUPPARE COMPETENZE UTILI A COMPRENDERE E GESTIRE LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITÀ DEI TERRITORI MEDIANTE LA COMPLEMENTARIETÀ DI ASPETTI PROGETTUALI, ECONOMICI, ORGANIZZATIVI E GESTIONALI DELL’ASSET “CONOSCENZA INNOVATIVA”. A TAL FINE VERRANNO FORNITI AI PRINCIPIANTI LE TEORIE DI BASE (NOZIONI, APPROCCI, MODELLI, CASI, INDICATORI, DATI) PER INDIVIDUARE LE SKYLINE DELLE SCUOLE DI PENSIERO, DELLE UNITÀ DI ANALISI, DEI MODELLI INTERPRETATIVI, DELLE POLICY, DEI TREND. GLI STUDENTI CAPIRANNO CHE L’INNOVAZIONE È PRODUZIONE DI NUOVA CONOSCENZA ED HA VALORE ECONOMICO, PERCHÉ È UTILIZZATA NEI PROCESSI DI PRODUZIONE. UN PROCESSO INNOVATIVO INCORPORA QUINDI FORME DIVERSE DI CONOSCENZA E DI APPRENDIMENTO CHE ACCRESCONO LA PRODUTTIVITÀ DEI FATTORI DI PRODUZIONE, ALIMENTANO LA CRESCITA ECONOMICA E PONGONO LE CONDIZIONI PER REALIZZARE SVILUPPO ECONOMICO.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE – CONSIDERATO L’OBIETTIVO PRIMARIO DEL CORSO DI LAUREA, L’INSEGNAMENTO SI PROPONE DI AFFRONTARE TEMI ECONOMICO-TERRITORIALI, UTILI AD ANALIZZARE I SISTEMI TERRITORIALI LOCALIZZATI IN DIFFERENTI CONTESTI ED A DISCERNERE I FATTORI PER LA DIFFUSIONE DELL’INNOVAZIONE.
CONOSCENZA E CAPACITÀ APPLICATA - MEDIANTE L’IMPLEMENTAZIONE DI SPECIFICHE TECNICHE (COME, INDAGINI TERRITORIALI, SIMULAZIONI, ROLE PLAYING), GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE AI SISTEMI TERRITORIALI COMPLESSI. LE LEZIONI SI ARRICCHIRANNO CON L’ANALISI DI CASI DI STUDIO E VALUTAZIONI DELL’IMPATTO ECONOMICO DELLA CONOSCENZA E DELL’INNOVAZIONE.
LE PRINCIPALI CAPACITÀ APPLICATE RIGUARDERANNO:
- PROCESSO DI REGIONALIZZAZIONE
- ANALISI DEL TERRITORIO
- FOCALIZZAZIONE DEGLI ATTORI LOCALI
- IDENTIFICAZIONE DEI FATTORI DI SVILUPPO
- STUDIO DELLE OPPORTUNITÀ/VINCOLI
- DEFINIZIONE DI PROGETTO DI INNOVAZIONE
Prerequisiti
NON VI SONO PREREQUISITI
Contenuti
IL CORSO SI CONCENTRERA' SUI SEGUENTI ARGOMENTI:
PROGRESSO TECNICO E INNOVAZIONE NEL PENSIERO ECONOMICO
ECONOMIA DELL’INNOVAZIONE: DEFINIZIONE, MODELLI
L’INNOVAZIONE TRA VARIETÀ E PERSISTENZA TECNOLOGICA
POLITICHE PUBBLICHE E DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE
ACCUMULAZIONE E DISPERSIONE DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA
INVESTIRE IN CONOSCENZA
CAPITALE TERRITORIALE, ORIENTAMENTO ALL’INNOVAZIONE E CREAZIONE DELLA CONOSCENZA
IL TRASFERIMENTO DELLA CONOSCENZA NELLA DIMENSIONE TERRITORIALE
I LUOGHI PRIVILEGIATI DELL’INNOVAZIONE A DIVERSA SCALA TERRITORIALE
UNA RIFLESSIONE SULL’INNOVAZIONE SOCIALE
STRATEGIE E POLITICHE DI INNOVAZIONE: IL CAMBIAMENTO CLIMATICO E L’INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE
Metodi Didattici
CONSIDERATA LA NECESSITÀ PER GLI STUDENTI DI ACQUISIRE CONOSCENZE TEORICO-METODOLOGICHE E PROGETTUALI, L’ATTIVITÀ FORMATIVA SARÀ ARTICOLATA IN LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI INTERATTIVE.
LE LEZIONI IN AULA RIGUARDERANNO TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO.
LE ESERCITAZIONI INTERATTIVE SERVIRANNO A SVILUPPARE LE CAPACITÀ APPLICATE.
PER UNA ACCURATA COMPRENSIONE DEGLI ARGOMENTI SI CONSIGLIA LA FREQUENZA.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA HA UNA DURATA DI CIRCA 20 MINUTI. LA VALUTAZIONE SARÀ ARTICOLATA IN:
1.PRESENTAZIONE ORALE DI UN PROGETTO DI INNOVAZIONE PRODOTTO DALLO STUDENTE (OPPURE MAX TRE STUDENTI IN GRUPPO) E CONCORDATO CON IL DOCENTE DURANTE LE ESERCITAZIONI INTERATTIVE. LA PRESENTAZIONE PUÒ AVVALERSI DI SLIDE E PREVEDERE LA RICHIESTA DI CHIARIMENTI DI DETTAGLI O APPROFONDIMENTI TEORICI DA PARTE DEI MEMBRI DELLA COMMISSIONE D’ESAME.
2. ESAME ORALE CON DOMANDE SULLA TEORIA.
LA PROVA NEL SUO INSIEME CONSENTE DI:
- ACCERTARE LA CAPACITÀ DI CONOSCENZA TEORICA ED APPLICATA,
- VERIFICARE LA CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO,
- VALUTARE L’ABILITÀ DI IMPOSTARE UN PROGETTO DI INNOVAZIONE IN UN DETERMINATO CONTESTO TERRITORIALE.

Testi
FARISELLI P., ECONOMIA DELL’INNOVAZIONE, GIAPPICHELLI, 2014

APPROFONDIMENTI CONSIGLIATI:
FORAY D., L'ECONOMIA DELLA CONOSCENZA, IL MULINO, 2006
VISCO I., INVESTIRE IN CONOSCENZA. CRESCITA ECONOMICA E COMPETENZE PER IL XXI SECOLO, IL MULINO, 2014.
RULLANI E., ECONOMIA DELLA CONOSCENZA. CREATIVITÀ E VALORE NEL CAPITALISMO DELLE RETI, CAROCCI, 2008.
MAZZUCCATI M., LO STATO INNOVATORE, LATERZA, 2014
DEPAOLI P., LUOGHI E PRATICHE DELL'INNOVAZIONE. INTANGIBILITÀ, DISTANZA E PROSSIMITÀ, FRANCO ANGELI, 2012
BRAMANTI A. E SALONE C., LO SVILUPPO TERRITORIALE NELL'ECONOMIA DELLA CONOSCENZA: TEORIE, ATTORI, STRATEGIE, FRANCO ANGELI, 2009

L'ADOZIONE DI ALTRI TESTI SONO DA CONCORDARE CON IL DOCENTE

L'ADOZIONE DI ALTRI TESTI DEVE ESSERE CONCORDATA CON IL DOCENTE
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2018-06-05]