TECNOLOGIE SPECIALI DI PRODUZIONE

Ingegneria Meccanica TECNOLOGIE SPECIALI DI PRODUZIONE

0622300009
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INGEGNERIA MECCANICA
2013/2014

ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2012
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
CONOSCENZA DEI PROCESSI DI PRODUZIONE E LORO VALUTAZIONE IN BASE AI PARAMETRI DI LAVORAZIONE E AL TIPO DI MATERIALE
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
CONOSCERE E SAPER DEFINIRE OPPORTUNAMENTE IL PROCESSO DI LAVORAZIONE E LA SEQUENZA DELLE OPERAZIONI IN BASE AL TIPO DI MATERIALE.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
SAPER SCEGLIERE LE TECNOLOGIE DI PRODUZIONE NON CONVENZIONALI PER L’OTTENIMENTO DI MANUFATTI METALLICI E/O PLASTICI
ABILITÀ COMUNICATIVE:
ESSERE IN GRADO DI PIANIFICARE IN GRUPPO LE TECNOLOGIE E LE MODALITÀ DI LAVORAZIONE E DI CONFRONTARSI CON IL PERSONALE DEI SETTORI PRODUTTIVI COINVOLTI
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
RAGGIUNGERE UNA ADEGUATA ELASTICITÀ MENTALE PER LA SCELTA E L'USO DEI MATERIALI NON CONVENZIONALI
Prerequisiti
PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI SONO RICHIESTE CONOSCENZE DI BASE DI TECNOLOGIA MECCANICA E DELLE CARATTERISTICHE DEI MATERIALI IN GENERE.
Contenuti
METALLURGIA DELLE POLVERI: PRODUZIONE DELLE POLVERI, MISCELAZIONE, METODI DI FORMATURA LIBERA ED IN STAMPI, SINTERIZZAZIONE, TRATTAMENTI FINALI, PROCESSI SPECIALI, PRESSATURA ISOSTATICA A CALDO, CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PARTICOLARI SINTERIZZATI, PROVE E CONTROLLI NON DISTRUTTIVI.

MATERIE PLASTICHE: CARATTERISTICHE GENERALI. TERMOINDURENTI E TERMOPLASTICI. TECNOLOGIE DI PRODUZIONE. TECNOLOGIE DI TRASFORMAZIONE E LAVORAZIONE. STAMPAGGIO, FORMATURA, SOFFIATURA, ESTRUSIONE, INIEZIONE. PROPRIETÀ FISICHE E MECCANICHE. PRINCIPI DI PROGETTAZIONE DI MANUFATTI ED APPLICAZIONI INDUSTRIALI.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI TEORICHE ED ESERCITAZIONI IN AULA, NONCHÉ LEZIONI IN LABORATORIO.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE DEL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI AVVERRÀ MEDIANTE UNA PROVA SCRITTA E UN COLLOQUIO ORALE.
IL GIUDIZIO VIENE ESPRESSO MEDIANTE VOTAZIONE IN TRENTESIMI
Testi
APPUNTI DALLE LEZIONI
L. ALTING, MANUFACTURING ENGINEERING PROCESSES - M. DEKKER;
M.C. NUTT, METALLURGY & PLASTICS FOR ENGINEERS -A. L. PHOENIX;
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]