TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE ADDITIVA

Ingegneria Meccanica TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE ADDITIVA

0622300048
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INGEGNERIA MECCANICA
2022/2023

ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO INTENDE TRASFERIRE LA CONOSCENZA SUI PROCESSI INNOVATIVI DI FABBRICAZIONE ADDITIVA. TALI PROCESSI RICEVONO CRESCENTE INTERESSE IN SVARIATI AMBITI E RAPPRESENTANO IL FUTURO DELL'INDUSTRIA 4.0 PERCHÉ CONSENTONO FLESSIBILITÀ OPERATIVA, RIDUZIONE DEI TEMPI E RIDUZIONE DEGLI SCARTI NELL'OTTICA DEL GREEN MANUFACTURING. SI RITIENE PERTANTO CHE LE COMPETENZE DI BASE SIANO FONDAMENTALI NELL’INGEGNERIA.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
CONOSCENZA DEI PROCESSI DI FABBRICAZIONE ADDITIVA DISPONIBILI ATTUALMENTE, DEI MATERIALI STAMPABILI CON CIASCUNA TECNOLOGIA E I RELATIVI VANTAGGI E SVANTAGGI; INTEGRAZIONE DEI PROCESSI INNOVATIVI DI FABBRICAZIONE ADDITIVA NEI TRADIZIONALI SISTEMI MANIFATTURIERI; CONOSCENZA DELLE STRATEGIE DI OTTIMIZZAZIONE DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DELLA SCELTA DELLE TECNOLOGIE IDONEE E DEI MATERIALI IN FUNZIONE DEL COMPONENTE FINALE; CONOSCENZA DEI TRATTAMENTI POST PROCESSO; CONOSCENZA DELLE PROPRIETÀ DEI MATERIALI OTTENUTI CON LE TECNOLOGIE DI FABBRICAZIONE ADDITIVA.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE
IDENTIFICARE LA PIÙ IDONEA TECNOLOGIA DI FABBRICAZIONE ADDITIVA PER OTTENERE UNA RIDUZIONE DEI TEMPI E DEI COSTI IN BASE ALLA TIPOLOGIA DI PRODOTTO
PIANIFICARE E PROGETTARE LE LAVORAZIONI, VALUTARE LE CARATTERISTICHE MECCANICHE E STRUTTURALI OTTENIBILI CON TECNOLOGIE INNOVATIVE
AUTONOMIA DI GIUDIZIO
SVILUPPARE NUOVE IDEE E SOLUZIONI UTILIZZANDO I VANTAGGI DELLA FABBRICAZIONE ADDITIVA.
ABILITÀ COMUNICATIVE
SAPER ESPORRE ORALMENTE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO I CONTENUTI DEL CORSO E REDIGERE UN ADEGUATO RAPPORTO TECNICO SULLA PROGETTAZIONE DI UN COMPONENTE MEDIANTE FABBRICAZIONE ADDITIVA.
Prerequisiti
CARATTERIZZAZIONE MECCANICA E STRUTTURALE DEI MATERIALI
TERMODINAMICA DI BASE
ELEMENTI DI PROGETTAZIONE
Contenuti
ADDITIVE MANUFACTURING (40 ORE TEORIA, 10 ORE ESERCITAZIONE, 10 ORE LABORATORIO)
STATO DELL'ARTE, BENEFICI E APPLICAZIONI IN CAMPO INDUSTRIALE.
PROCESSI DI AM PER MATERIALI POLIMERICI, CERAMICI E COMPOSITI: STEREOLITOGRAFIA, POLYJET, FUSED FILAMENT FABRICATION, LAMINATED OBJECT MANUFACTURING, SELECTIVE LASER SINTERING.
PROCESSI DI AM PER MATERIALI METALLICI: SORGENTI DI ENERGIA, TECNOLOGIA DEL FASCIO LASER E DEL FASCIO ELETTRONICO, CARATTERISTICHE DELLE POLVERI METALLICHE, AM PER DEPOSIZIONE DIRETTA DI FILO E POLVERE, AM A LETTO DI POLVERE.
MONITORAGGIO DEL PROCESSO
CRITERI DI RIPROGETTAZIONE E PIANIFICAZIONE DELLE LAVORAZIONI AM
TRATTAMENTI DI POST PROCESSO
CASI DI STUDIO
QUALIFICA DI PROCESSO
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO CONTEMPLA LEZIONI TEORICHE, ESERCITAZIONI NUMERICHE IN AULA E VISITE AI LABORATORI CON LA POSSIBILITÀ DI PARTECIPARE ALLA PROGRAMMAZIONE E ALL'ESECUZIONE DELLE LAVORAZIONI OGGETTO DEL CORSO, PER OTTENERE COMPONENTI REALI.
DURANTE IL CORSO SONO INOLTRE PROPOSTI FILMATI DIDATTICI E SIMULAZIONI INTERATTIVE. SULLA PIATTAFORMA ALL'INDIRIZZO HTTP://ELEARNING.UNISA.IT/ VENGONO FORNITE PRESENTAZIONI SINTETICHE DELLE LEZIONI.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA D'ESAME CONSISTE IN UNA DISCUSSIONE CON VALUTAZIONE DEL RAPPORTO TECNICO E UNA PROVA ORALE OBBLIGATORIA.
IL RAPPORTO TECNICO È FINALIZZATO ALLA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE DAGLI STUDENTI ATTRAVERSO IL LAVORO DI GRUPPO PER L'OTTIMIZZAZIONE DELLA TOPOLOGIA E L'APPLICAZIONE DELLE LINEE GUIDA DESIGN FOR ADDITIVE MANUFACTURING (DFAM), PER LA PROGETTAZIONE E PRODUZIONE DI COMPONENTI.
L’ESAME ORALE È FINALIZZATO ALLA VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE DELLO STUDENTE SU: 1) SISTEMI AM DISPONIBILI SUL MERCATO E VANTAGGI E SVANTAGGI DI CIASCUNA TECNICA; 2) PROPRIETÀ SPECIFICHE DEI MATERIALI PRODOTTI DA TECNOLOGIE DI PRODUZIONE ADDITIVA; 3) PRINCIPI DI BASE PER L'OTTIMIZZAZIONE DELLA PROGETTAZIONE DEI MATERIALI NEI PROCESSI DI PRODUZIONE ADDITIVA; 4) IL CONTROLLO DEI TRATTAMENTI DI POST-PROCESSO; 5) L'INTEGRAZIONE DELLE TECNOLOGIE AM CON QUELLE CONVENZIONALI.
IL RAPPORTO TECNICO ATTRIBUISCE UN PUNTEGGIO MASSIMO DI 30/30; IL PUNTEGGIO MASSIMO ALLA PROVA ORALE È 30/30. IL VOTO FINALE È DETERMINATO DALLA MEDIA FRA IL PUNTEGGIO DEL RAPPORTO TECNICO E IL PUNTEGGIO DELLA PROVA ORALE; LA LODE VIENE ATTRIBUITA SE LO STUDENTE MOSTRA CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA E COLLEGAMENTO LOGICO FRA GLI ARGOMENTI DEL CORSO. LA SUFFICIENZA È CONSEGUITA SE LO STUDENTE MOSTRA DI CONOSCERE I PRINCIPI DELLE TECNOLOGIE ADDITIVE.
Testi
M. MELE, G. CAMPANA: TECNOLOGIE ADDITIVE, ESCULAPIO, 2022
W.M. STEEN, J. MAZUMDER: LASER MATERIAL PROCESSING, SPRINGER, LONDRA, 2010
PRESENTAZIONI MULTIMEDIALI E SINTESI DEI CONTENUTI DEL CORSO SU HTTP://ELEARNING.UNISA.IT
Altre Informazioni
IL CORSO VIENE EROGATO IN LINGUA ITALIANA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]