FILOLOGIA ROMANZA

Lettere FILOLOGIA ROMANZA

0312600008
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2013/2014

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2008
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1260LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: APPROFONDIMENTO DELLE BASI ACQUISITE NEL CORSO DEL PRIMO CICLO E RAFFORZAMENTO DELLA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI METODI DI ANALISI FILOLOGICO-LINGUISTICO-LETTERARIA E LA LORO APPLICAZIONE ALLA COMPRENSIONE DEI RAPPORTI FRA TESTI PROVENIENTI DAI DIVERSI DOMINI LINGUISTICI ROMANZI E DA GENERI LETTERARI DIVERSI; CONOSCENZA DEI PRINCIPI E DELLE METODOLOGIE DELL’ECDOTICA E CAPACITÀ DI COMPRENDERE CRITICAMENTE PROBLEMI CONNESSI ALL’EDIZIONE CRITICA DI TESTI MEDIEVALI.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: CAPACITÀ, SULLA BASE DELLE COMPETENZE FILOLOGICHE E LINGUISTICHE ACQUISITE NELL’ARCO DEGLI STUDI, DI AFFRONTARE AUTONOMAMENTE L’ANALISI CRITICA DEI TESTI MEDIEVALI ROMANZI; CAPACITÀ DI APPLICARE GLI STRUMENTI E LE METODOLOGIE DI RICERCA ACQUISITI ANCHE IN AMBITI CULTURALI E IN CONTESTI DIVERSI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: CAPACITÀ DI INTEGRARE LE CONOSCENZE ACQUISITE E DI FORMULARE E PROPORRE OPINIONI E GIUDIZI PERSONALI, ANCHE SULLA BASE DI INFORMAZIONI INCOMPLETE, SU SINGOLI ASPETTI DEL CORSO E DELLA DISCIPLINA, EVENTUALMENTE RIFERITI AL COMPLESSO DELLE DISCIPLINE STUDIATE.

ABILITÀ COMUNICATIVE: CAPACITÀ DI COMUNICARE INFORMAZIONI E RIFLESSIONI RIGUARDO ALLE CONOSCENZE ACQUISITE IN MODO CHIARO E PRIVO DI AMBIGUITÀ AD UN PUBBLICO DI SPECIALISTI E NON SPECIALISTI, AVVALENDOSI ANCHE DEL LINGUAGGIO TECNICO SPECIFICO DELLA DISCIPLINA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: ACQUISIZIONE DELLE METODOLOGIE E DELLA CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO NECESSARIE PER CONTINUARE A STUDIARE PER LO PIÙ IN MODO AUTONOMO IN UN CONTESTO DI RICERCA E/O IN ALTRE ATTIVITÀ LAVORATIVE.
Prerequisiti
Una conoscenza di base del latino e della linguistica generale e/o della glottologia sarebbe utile ma non indispensabile.
Contenuti
Una parte del corso fornirà un’introduzione alla linguistica storica romanza, con un occhio particolare alla posizione dell’italiano e senza tralasciare le strutture latine di partenza. Esercitazioni saranno svolte su casi particolari per illustrare praticamente l’interazione dei principali fenomeni linguistici nell’evoluzione delle parole. Un’altra parte sarà dedicata alla storia della letteratura e della cultura medievali con speciale riguardo alla lirica dei trovatori e la sua diffusione in Italia.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI
Verifica dell'apprendimento
L’esame è in forma orale, ma la possibilità di svolgere delle prove scritte intercorso è offerta agli studenti frequentanti.
Nel valutare l’esame si terrà conto, oltre che della conoscenza della materia trattata, anche della capacità di sintesi e chiarezza espositiva.
Testi
C. DI GIROLAMO, I trovatori, Torino, Bollati Boringhieri, 1989.
F. BRUGNOLO, La Scuola poetica siciliana, in Storia della letteratura italiana, a cura di E. Malato, vol. I Dalle origini a Dante. Parte I Le origini, Roma, Salerno, 1995, pp. 265-337.
C. LEE & S. GALANO, Introduzione alla linguistica romanza, Roma, Carocci, 2005.
Altre Informazioni
Ulteriori materiali per le esercitazioni saranno forniti a lezione.


Il programma è valido anche per gli studenti il cui piano di studi prevede un insegnamento di Filologia romanza da 8 CFU (ex DM 509/1999) e per gli studenti del Vecchio Ordinamento.
Gli studenti il cui piano di studi prevede meno CFU dovranno concordare il programma con il docente.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]