LINGUISTICA GENERALE

Lettere LINGUISTICA GENERALE

0312600043
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2013/2014

ANNO ORDINAMENTO 2008
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1260LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO AVVIERÀ GLI STUDENTI ALLA CORRETTA COMPRENSIONE DELLA STRUTTURA DEL LINGUAGGIO NATURALE, NONCHÉ DELLE SUE PRINCIPALI COMPONENTI (FONETICA E FONOLOGIA, MORFOLOGIA E SINTASSI, SEMANTICA, SOCIOLINGUISTICA) E DEI SUOI FONDAMENTALI USI STRUTTURATI.

PER QUANTO RIGUARDA LA CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE, SI FORNIRANNO AGLI STUDENTI GLI STRUMENTI CRITICI E LINGUISTICI PER LA DEFINIZIONE DEL LINGUAGGIO NATURALE, PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE PAROLE E PER L’ANALISI DEGLI ENUNCIATI.
PER QUANTO RIGUARDA LA CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE, GLI STUDENTI VERRANNO PORTATI A COMPRENDERE ED ANALIZZARE ESPRESSIONI LINGUISTICHE DI VARIA STRUTTURA E TIPOLOGIA.
PER QUANTO RIGUARDA L'AUTONOMIA DI GIUDIZIO, AGLI STUDENTI VERRANNO FORNITI I MEZZI CRITICI UTILI A VALUTARE LE ESPRESSIONI IN LINGUAGGIO NATURALE, IN TERMINI DI CHIAREZZA E AMBIGUITÀ, NONCHÉ DI EFFICACIA COMUNICATIVA E FUNZIONALITÀ.
PER QUANTO RIGUARDA LE ABILITÀ COMUNICATIVE, SI FORNIRANNO AGLI STUDENTI I CRITERI METODOLOGICI UTILI AD UN USO PRAGMATICAMENTE CORRETTO DEL LINGUAGGIO NATURALE.
PER QUANTO RIGUARDA LE CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO, AGLI STUDENTI VERRÀ FORNITA UNA SERIE DI MODELLI UNIVERSALI DI ANALISI EPISTEMOLOGICA, TRA CUI LO STRUTTURALISMO, CHE RISULTERANNO APPLICABILI ANCHE NELLO STUDIO DI ALTRE DISCIPLINE, QUALI AD ESEMPIO LA LINGUISTICA TESTUALE, LE LETTERATURE E LE LINGUE STRANIERE.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
IL CORSO SI PROPONE DI AVVIARE GLI STUDENTI ALLA COMPRENSIONE DELLA NATURA DEL LINGUAGGIO VERBALE UMANO, NONCHÉ DELLE SUE PRINCIPALI FORME (FONETICA, FONOLOGIA, MORFOLOGIA) E DEI SUOI FONDAMENTALI USI STRUTTURATI (SINTASSI, SEMANTICA, SOCIOLINGUISTICA). A TALE SCOPO, IL CORSO SI SVILUPPERÀ DEFINENDO IN DETTAGLIO GLI AMBITI SPECIFICI DELLA LINGUISTICA GENERALE, SIA TEORICA CHE APPLICATA, SOFFERMANDOSI PARTICOLARMENTE SULLE MODALITÀ DI PRODUZIONE DI UNITÀ DI SIGNIFICATO SEMPLICI (PAROLE E GRUPPI DI PAROLE) E COMPLESSE (FRASI E DISCORSI). IN SEGUITO, VERRANNO APPROFONDITI I TEMI RELATIVI ALLA COMPETENZA ED ALLA PERFORMATIVITÀ LINGUISTICA, DELLA GRAMMATICALITÀ E DELLA ACCETTABILITÀ DELLE UNITÀ DI SIGNIFICATO SEMPLICI E COMPLESSE, NONCHÉ DEI RAPPORTI ESISTENTI FRA LESSICO, SINTASSI E SEMANTICA.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI
Verifica dell'apprendimento
ESERCITAZIONE FINALE SCRITTA
Testi
GOBBER, G.; MORANI, M., LINGUISTICA GENERALE, MILANO, MCGRAW-HILL, 2010 (TUTTO IL VOLUME).

LA FAUCI, N., COMPENDIO DI SINTASSI ITALIANA, IL MULINO, (2009).
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]