FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA

Lettere FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA

0312600089
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2020/2021

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2015
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1260LEZIONE


AppelloData
APPELLO MAGGIO21/05/2021 - 09:30
APPELLO GIUGNO15/06/2021 - 09:30
APPELLO LUGLIO08/07/2021 - 09:30
APPELLO SETTEMBRE10/09/2021 - 09:30
APPELLO DICEMBRE09/12/2021 - 09:30
Obiettivi
L’insegnamento intende fornire la conoscenza dei fondamenti della linguistica storica romanza e del sistema letterario romanzo medievale, anche nei sui rapporti con la lingua e la letteratura italiana
Conoscenza e capacità di comprensione: Acquisizione della conoscenza degli eventi caratterizzanti la storia delle letterature romanze medievali anche in chiave comparativa e delle caratteristiche salienti dell’evoluzione delle lingue romanze. Capacità di comprensione dei principali fenomeni in gioco nell’evoluzione dal latino alle lingue romanze e di come queste nuove lingue si siano consolidate come espressione di nuove letterature, articolate in nuovi generi letterari.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di applicare le conoscenze acquisite nel campo della linguistica storica romanza all'analisi linguistica di testi delle origini e di comprendere, tramite anche l’analisi filologico-letteraria, le principali problematiche poste dalle letterature romanze medievali.
Prerequisiti
Una conoscenza di base del latino e della linguistica generale e/o della glottologia sarebbe utile ma non indispensabile.
Contenuti
IL CORSO, ATTRAVERSO LA LETTURA, LA TRADUZIONE E IL COMMENTO FILOLOGICO, LINGUISTICO E LETTERARIO DI ALCUNI TESTI PARTICOLARMENTE RILEVANTI NELLE DIVERSE LINGUE ROMANZE, SI PROPONE DI INTRODURRE GLI STUDENTI AI:
- FENOMENI SALIENTI DELLA FORMAZIONE DELLE LINGUE NEOLATINE CON ESERCITAZIONI LINGUISTICHE SUI TESTI LETTI E TRADOTTI IN CLASSE PER ILLUSTRARE PRATICAMENTE L’INTERAZIONE DEI PRINCIPALI FENOMENI LINGUISTICI NELL’EVOLUZIONE DELLE PAROLE DAL LATINO ALLE LINGUE ROMANZE.
-PRESENTAZIONE DEI PRIMI TESTI IN VOLGARE E DEI PRINCIPALI GENERI LETTERARI DELLA LETTERATURA ROMANZA MEDIEVALE CON PARTICOLARE ATTENZIONE AL GENERE LIRICO.
ATTRAVERSO LA TRADUZIONE IN ITALIANO E IL COMMENTO LETTERARIO DEI TESTI PIÙ SIGNIFICATIVI DELLE VARIE AREE ROMANZE.
Metodi Didattici
IL CORSO È STRUTTURATO IN DUE PERCORSI: FILOLOGICO-LETTERARIO E STORICO-LINGUISTICO. AL PERCORSO LETTERARIO SONO DEDICATE 30 ORE E A QUELLO STORICO-LINGUISTICO 30 ORE.
Verifica dell'apprendimento
Il raggiungimento degli obiettivi dell’insegnamento è certificato mediante il superamento di un esame con valutazione in trentesimi. L’esame finale è orale e prevede la lettura, traduzione e il commento linguistico e letterario di uno o più brani analizzati in classe e scelti dal docente. Si parte quindi dall’analisi testuale e linguistica di un brano per poi ampliare il discorso in chiave comparativa, considerando altri testi, generi letterari ed espressioni linguistiche coeve.
Nel valutare sia l’esame scritto che orale si terrà conto della
-conoscenza della materia trattata
-capacità di sintesi e chiarezza espositiva
-capacità di analizzare i testi dal punto di vista filologico inserendoli in un preciso quadro storico-letterario.
Testi
PROGRAMMA PER I FREQUENTANTI

C. DI GIROLAMO, I TROVATORI, TORINO, BOLLATI BORINGHIERI, 1993.

L. FORMISANO, LA LIRICA BROMANZA NEL MEDIOEVO, BOLOGNA, IL MULINO, 2012.

P. G. BELTRAMI, LEGGERE I TROVATORI OGGI (E DOMANI?), PP. 1-21 (SCARICABILE DALLA PAGINA WEB DEL DOCENTE).

A. RONCAGLIA, SUL « DIVORZIO TRA MUSICA E POESIA » NEL DUECENTO ITALIANO, PP. 365-39 (SCARICABILE DALLA PAGINA WEB DEL DOCENTE).

S. GALANO-C. LEE, LA LINGUISTICA ROMANZA, ROMA, CAROCCI, 2015.

BREVE ANTOLOGIA DI LIRICHE (SCARICABILE DALLA PAGINA WEB DEL DOCENTE).

PROGRAMMA PER I NON FREQUENTANTI

GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI PORTERANNO LO STESSO PROGRAMMA DEI FREQUENTANTI (COMPRESI GLI ARTICOLI DI BELTRAMI E RONCAGLIA SCARICABILI DALLA PAGINA WEB DEL DOCENTE) E IN AGGIUNTA IL LIBRO DI:
S. ASPERTI, ORIGINI ROMANZE, ROMA, VIELLA, 2006.

DEL LIBRO DI C. DI GIROLAMO GLI STUDENTI DOVRANNO ESSERE IN GRADO DI TRADURRE E COMMENTARE ALMENO 15 LIRICHE PRESENTI NEL TESTO).
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-04-15]