LETTERATURA CRISTIANA ANTICA

Lettere LETTERATURA CRISTIANA ANTICA

0312600021
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2021/2022

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2015
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO HA L’OBIETTIVO DI FORNIRE CONOSCENZE DI BASE DELLA STORIA DELLA LETTERATURA CRISTIANA DEI PRIMI SECOLI.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (DESCRITTORE 1 DUBLINO)
LO STUDENTE:
-COMPRENDERÀ LE DINAMICHE FONDAMENTALI DELLA PRODUZIONE LETTERARIA CRISTIANA DALLE ORIGINI AL SECOLO V, ATTRAVERSO LA LETTURA DI AUTORI E TESTI SIGNIFICATIVI
-ACQUISIRÀ CONOSCENZA DELLO SPECIFICO APPORTO CRISTIANO IN AMBITO LINGUISTICO
-ACQUISIRÀ CONOSCENZA DELLE RELAZIONI TRA LETTERATURA ANTICA E LETTERATURA CRISTIANA NONCHÉ DELL’INCIDENZA DI QUEST’ULTIMA NELLO SVILUPPO SUCCESSIVO DELLA LETTERATURA EUROPEA
-ACQUISIRÀ CAPACITÀ DI COMPRENDERE LE RELAZIONI TRA CULTURA ORALE E CULTURA SCRITTA E I PROCESSI DI TRASMISSIONE DEL PATRIMONIO SCRITTO CRISTIANO ANTICO
-ACQUISIRÀ CONOSCENZE DI BASE RELATIVE ALLE METODOLOGIE DI RICERCA FILOLOGICA, LINGUISTICA E STORICO LETTERARIA

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (DESCRITTORE 2 DUBLINO) - LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-ANALIZZARE E INTERPRETARE, DA UN PUNTO DI VISTA LINGUISTICO E LETTERARIO, TESTI DI DIVERSE FORME TESTUALI E DIFFERENTI GENERI
-SISTEMATIZZARE, ELABORARE ED INTERPRETARE DATI DI CARATTERE LINGUISTICO E LETTERARIO
-UTILIZZARE I PRINCIPALI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI SPECIFICI, TRADIZIONALI E INFORMATICI

AUTONOMIA DI GIUDIZIO (DESCRITTORE 3 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-SELEZIONARE CRITICAMENTE LE INFORMAZIONI CON CONSAPEVOLE UTILIZZAZIONE DELLE FONTI DA CUI DERIVANO
-RICOSTRUIRE I CONTESTI CULTURALI DI RIFERIMENTO IN CUI COLLOCARE E CONSIDERARE FENOMENI LINGUISTICI E LETTERARI ANCHE NELLA LORO EVOLUZIONE TEMPORALE

ABILITÀ COMUNICATIVE (DESCRITTORE 4 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-COMUNICARE A DESTINATARI NON SPECIALISTI INFORMAZIONI, IDEE, PROBLEMI E SOLUZIONI NELLO SPECIFICO CAMPO DISCIPLINARE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E BUONA ARTICOLAZIONE DI PENSIERO

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (DESCRITTORE 5 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI RELATIVAMENTE COMPLESSI
-ARRICCHIRE ULTERIORMENTE LE COMPETENZE ACQUISITE E APPLICARLE ANCHE AD ALTRI INSEGNAMENTI DEL CORSO DI STUDIO
Prerequisiti
CONSOLIDATA CONOSCENZA DELL'ITALIANO SCRITTO E ORALE; CONOSCENZE DI BASE DELLA STORIA D’EUROPA; LA CONOSCENZA DEL LATINO E DEL GRECO È AUSPICABILE MA NON OBBLIGATORIA.
Contenuti
IL SANTO NELLA POESIA LATINA DEI SECOLI IV-VI. AMBROGIO, PRUDENZIO E OLTRE.
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO SI COMPONE DI 30 ORE DI LEZIONI; HA CARATTERE SEMINARIALE E PREVEDE LA LETTURA E IL COMMENTO DI TESTI. LA FREQUENZA È VIVAMENTE CONSIGLIATA
Verifica dell'apprendimento
ESAME FINALE, CHE CONSISTE NELLA PREPARAZIONE E DISCUSSIONE DI UNA RELAZIONE SU UN TEMA SCELTO E CONCORDATO CON IL DOCENTE.
CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'ESAME:
1) CAPACITÀ DI ARTICOLARE UN DISCORSO COMPLESSO
2) CAPACITÀ DI ESPRIMERSI CON CHIAREZZA E CON LINGUAGGIO APPROPRIATO.
Testi
TESTI CONSIGLIATI:
AMBROGIO, INNI, A CURA DI L. CANALI, LOCARNO, ARMANDO DADÒ, 1997
AURELIO PRUDENZIO CLEMENTE, LE CORONE, CON TESTO A FRONTE, A CURA DI L. CANALI, FIRENZE, LE LETTERE, 2005.
MATERIALE DIDATTICO SARÀ FORNITO DAL DOCENTE DURANTE IL CORSO.
Altre Informazioni
LA FREQUENZA È VIVAMENTE CONSIGLIATA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-10-21]