LETTERATURA SPAGNOLA I

Lingue e Culture Straniere LETTERATURA SPAGNOLA I

4312200011
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LINGUE E CULTURE STRANIERE
2013/2014

ANNO ORDINAMENTO 2009
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
954LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVI DEL CORSO SONO L'ACQUISIZIONE DI UNA BUONA CONOSCENZA DELLE DIRETTRICI CULTURALI E LETTERARIE SPAGNOLE DALLE ORIGINI AL XVI SECOLO, CON SPECIALE ATTENZIONE ALLE PRINCIPALI CORRENTI LETTERARIE E AGLI AUTORI PIÙ SIGNIFICATIVI, IL TUTTO IN RELAZIONE CON IL VERSANTE STORICO, E LO SVILUPPO DELLA CAPACITÀ CRITICA DI ANALISI DEL TESTO LETTERARIO.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL CORSO PREVEDE CHE LO STUDENTE ACQUISISCA UNA CONOSCENZA QUANTO PIÙ APPROFONDITA POSSIBILE DELLE LINEE PRINCIPALI DELL'EVOLUZIONE STORICO-CULTURALE E LETTERARIA DELLA PENISOLA IBERICA, IN PARTICOLAR MODO DAL MEDIOEVO AL RINASCIMENTO. ALLA FINE DELLE LEZIONI LO STUDENTE È IN GRADO DI AFFRONTARE LA LETTURA E L'ANALISI DEI VARI TESTI PROPOSTI AVVALENDOSI DELLE PRINCIPALI METODOLOGIE DI ANALISI DEL TESTO LETTERARIO E SA CONTESTUALIZZARE I MOVIMENTI, GLI AUTORI E I TESTI ALL'INTERNO DEL PIÙ VASTO AMBITO STORICO-CULTURALE E LETTERARIO EUROPEO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE NEL CORSO DELLE LEZIONI AL FINE DI AFFRONTARE L'ANALISI DEI TESTI PROPOSTI, COGLIENDO LE INTERRELAZIONI TRA TESTO E CONTESTO IN PROSPETTIVA SIA DIACRONICA CHE SINCRONICA. CAPACITÀ DI COMPRENDERE E ANALIZZARE LE PROBLEMATICHE RELATIVE AI GENERI LETTERARI E ALLA LORO EVOLUZIONE.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
SAPER REPERIRE IN MODO AUTONOMO GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI E CRITICI FINALIZZATI ALL'INTERPRETAZIONE DEI TESTI; SELEZIONARE LE INFORMAZIONI ED ELABORARE UN GIUDIZIO CRITICO PERSONALE SULLA BASE DEI METODI E DEGLI STRUMENTI
DI TIPO ANALITICO.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
SAPER ELABORARE E COMUNICARE NOZIONI E CONCETTI CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E COMPLESSA ARTICOLAZIONE DEL
PENSIERO, ANCHE IN SPAGNOLO. SAPER APPROFONDIRE LA PROPRIA CAPACITÀ DI ELABORAZIONE DEI DATI ANCHE IN UNA
PROSPETTIVA DIACRONICA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI APPRENDERE ED ELABORARE I CONTENUTI DEL CORSO; SAPERE APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE RIGUARDO ALLA LETTERATURA E ALLA CULTURA SPAGNOLE ANCHE AD ALTRI AMBITI DI STUDIO (AD ESEMPIO LE ALTRE LETTERATURE).
Prerequisiti
OLTRE ALLA CONOSCENZA DEI MAGGIORI AVVENIMENTI DELLA STORIA E DELLA LETTERATURA EUROPEE DAL MEDIOEVO AL
RINASCIMENTO, COSTITUISCE PREREQUISITO FONDAMENTALE UN'OTTIMA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA, SIA SCRITTA
CHE ORALE. ALTRI PREREQUISITI SONO UNA BUONA CONOSCENZA DELLA STORIA DELLA LETTERATURA ITALIANA, IN MODO PARTICOLARE DAL DUECENTO AL RINASCIMENTO, COSÌ COME LA FAMILIARITÀ CON LE NOZIONI BASILARI DI METRICA E RETORICA E I PRINCIPI DI ANALISI DEL TESTO.
Contenuti
IL CORSO, DOPO UNA BREVE PANORAMICA INIZIALE SULLE CONDIZIONI STORICHE CHE CARATTERIZZARONO LA PENISOLA IBERICA FINO ALL'VIII SECOLO, SI SOFFERMERÀ IN PRIMO LUOGO SUL FENOMENO DELLA RECONQUISTA COME PECULIARE MOMENTO DI FORMAZIONE (SIA GEOGRAFICA, SIA STORICO-CULTURALE IN SENSO LATO). CI SI CONCENTRERÀ DUNQUE SUI VARI FENOMENI LETTERARI CHE CARATTERIZZANO LA LETTERATURA SPAGNOLA SIN DAI PRIMORDI (JARCHAS, POESIA EPICO-LIRICA, ROMANCERO, ECC.), PER GIUNGERE PROGRESSIVAMENTE ALL'UNIFICAZIONE DELLE CORONE DI CASTIGLIA E ARAGONA SOTTO I RE CATTOLICI. SI PRENDERÀ IN CONSIDERAZIONE LA STAGIONE DELLE GRANDI SCOPERTE GEOGRAFICHE, COSÌ COME IL PROFONDO RINNOVAMENTO CULTURALE CHE PORTERÀ ALL'EPOCA DI CARLO V; DI VOLTA IN VOLTA, SI ANALIZZERANNO I TESTI IN UNA PROSPETTIVA CHE PERMETTA DI APPREZZARE LE RELAZIONI TRA IL CONTESTO STORICO-CULTURALE E LA PRODUZIONE LETTERARIA
DELL'EPOCA. DA ULTIMO, SI PRENDERANNO IN ESAME LE FORME DI RAPPRESENTAZIONE LETTERARIA PIÙ SIGNIFICATIVE DEL RINASCIMENTO SPAGNOLO, IN PARTICOLARE LA PRODUZIONE LIRICA, NEL PASSAGGIO DALLE FORME TRADIZIONALI AL PETRARCHISMO GARCILASIANO FINO A LA "VUELTA A LO DIVINO" OPERATA DA SAN JUAN DE LA CRUZ, E LE FORME NARRATIVE, ASSOLUTAMENTE ORIGINALI NEL PANORAMA LETTERARIO EUROPEO, RAPPRESENTATE DA LA CELESTINA E DAL LAZARILLO DE TORMES, ARCHETIPO DEL ROMANZO PICARESCO.
Metodi Didattici
IL CORSO SI SVOLGERÀ IN 54 ORE DI LEZIONE FRONTALE. SONO PREVISTE E FORTEMENTE RACCOMANDATE SIA LA FREQUENZA CHE LA PUNTUALITÀ ALLE LEZIONI. IL DOCENTE È
DISPONIBILE, IN ORARIO DI RICEVIMENTO, PER QUALUNQUE DELUCIDAZIONE O APPROFONDIMENTO IN RELAZIONE AI CONTENUTI DEL CORSO, SIA PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI CHE NON FREQUENTANTI.
Verifica dell'apprendimento
L'ESAME, CHE SI SVOLGERÀ IN FORMA ORALE, MIRA A SONDARE IL GRADO DI CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEI CONTENUTI DEL CORSO DA PARTE DEL CANDIDATO. OLTRE A SAPER RIFERIRE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO (IN LINGUA ITALIANA) SUI CONTENUTI DEL CORSO, LO STUDENTE DOVRÀ MOSTRARE LA PROPRIA CAPACITÀ DI ANALIZZARE E METTERE IN RELAZIONE LE DINAMICHE LETTERARIE E QUELLE STORICO-CULTURALI DELLA SPAGNA DALLE ORIGINI AL RINASCIMENTO. NELLA VALUTAZIONE, PARTICOLARE ATTENZIONE VERRÀ POSTA ALLA CAPACITÀ DA PARTE DEL CANDIDATO DI SAPER SELEZIONARE CRITICAMENTE LE INFORMAZIONI E COSTRUIRE UN DISCORSO COERENTE RIGUARDO AI CONTENUTI DEL CORSO. È PREVISTA ALTRESÌ LA LETTURA (IN SPAGNOLO), LA TRADUZIONE E L'ANALISI DI ALCUNI DEI TESTI AFFRONTATI NEL CORSO DELLE LEZIONI.
Testi
- PIER LUIGI CROVETTO, CULTURA SPAGNOLA, ROMA, EDITORI RIUNITI, 2007 (CAPP. I-VI).
- FERNANDO DE ROJAS, LA CELESTINA, A CURA DI P. L. CROVETTO, MILANO, GARZANTI, 2004.
- LAZARILLO DE TORMES, A CURA DI LUCIO D'ARCANGELO, MILANO, MONDADORI, 2010.

IL DOCENTE METTERÀ ALTRESÌ A DISPOSIZIONE DEGLI STUDENTI UN'ANTOLOGIA DI TESTI CHE SARANNO ANALIZZATI DURANTE IL CORSO, E CHE FORMA PARTE INTEGRANTE DELLA BIBLIOGRAFIA PER L'ESAME.
Altre Informazioni
GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI SONO TENUTI A CONTATTARE IL DOCENTE, E SONO COMUNQUE TENUTI ALLA PREPARAZIONE DELLE SEGUENTI LETTURE INTEGRATIVE:
- ANTONIO GARGANO, CON ACCORDATO CANTO, NAPOLI, LIGUORI, 2005 (PP. 45-76; 89-109)
- ANTONIO GARGANO, LE ARTI DELLA PACE, NAPOLI, LIGUORI, 2008: INTRODUZIONE (PP. 5-15)
- JAIME VICENS VIVES, PROFILO DELLA STORIA DI SPAGNA, TORINO, EINAUDI, 2003 (PP. 1-104)

N.B. FORMANO PARTE INTEGRANTE DEI TESTI IN PROGRAMMA LE INTRODUZIONI E LE NOTE A CIASCUNO DI ESSI; GLI STUDENTI DOVRANNO LEGGERLE CON ATTENZIONE E SAPERNE RIFERIRE IN SEDE D'ESAME. SI INVITANO PERTANTO CALDAMENTE GLI STUDENTI AD ACQUISTARE LE EDIZIONI INDICATE IN PROGRAMMA E NON ALTRE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]