ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI PER LO SPORT

Management delle Attività Sportive e Motorie per il Benessere Sociale ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI PER LO SPORT

1222700003
DIPARTIMENTO DI STUDI POLITICI E SOCIALI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
MANAGEMENT DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE E MOTORIE PER IL BENESSERE SOCIALE
2021/2022

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2021
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
642LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO FORNISCE AGLI STUDENTI CONOSCENZE TEORICHE IN TEMA DI PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA E ORGANIZATIONAL BEHAVIOR APPLICATE AL SETTORE SPORTIVO E AI VARIEGATI SERVIZI AD ESSO CONNESSI. L’INSEGNAMENTO CONSENTE, INOLTRE, IL RAFFORZAMENTO DELLE PRINCIPALI SOFT SKILLS (LEADERSHIP, PROBLEM SOLVING, DECISION MAKING, TEAM WORK, COMUNICAZIONE) CHE RISULTANO STRATEGICHE PER IL SETTORE SPORTIVO E, IN GENERALE, PER UN CONTESTO LAVORATIVO ORIENTATO AL WELL-BEING.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
- PRINCIPI E STRUMENTI DI PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA APPLICATI AI SERVIZI PER LO SPORT
- TEORIE E MODELLI DI COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO PER LE ATTIVITÀ SPORTIVE E MOTORIE
- DECISION MAKING
- MOTIVAZIONE
- GRUPPO E TEAMWORKING
- COMUNICAZIONE
- LEADERSHIP
- CONFLITTO E NEGOZIAZIONE
- STRUTTURE ORGANIZZATIVE
- PERSONALE
- CAMBIAMENTO
Metodi Didattici
LE ATTIVITÀ DIDATTICHE SARANNO DI TIPO MISTO. A SESSIONI TEORICHE, CONDOTTE ATTRAVERSO LEZIONI E SEMINARI, SEGUIRANNO LABORATORI DI INTERACTIVE LEARNING E DI APPRENDIMENTO ESPERIENZIALE GESTITI ATTRAVERSO TECNICHE DI IN-BASKET, ROLE-PLAYING E PROBLEM SOLVING LEARNING. GLI STUDENTI SARANNO CHIAMATI A PARTECIPARE A GRUPPI DI LAVORO DI 5/6 COMPONENTI, A CIASCUNO DEI QUALI SARÀ ATTRIBUITO UN TASK PROGETTUALE, OGGETTO DI VALUTAZIONE FINALE.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI.
L'ESAME SI COMPONE DI DUE PARTI. LA PRIMA HA AD OGGETTO IL PROJECT WORK ELABORATO INDIVIDUALMENTE DALLO STUDENTE O DA UN GRUPPO DI LAVORO COSTITUITO AL MASSIMO DA 6 COMPONENTI. LE TEMATICHE OGGETTO DEL PROJECT SARANNO INDIVIDUATE, SOTTO LA GUIDA E LA SUPERVISIONE DEL DOCENTE, DAL SINGOLO STUDENTE O DAL GRUPPO DI LAVORO. I LAVORI PRODOTTI SARANNO PRESENTATI IN AULA IN UN TEMPO MASSIMO DI 20 MINUTI.
IN SEDE DI DISCUSSIONE SARANNO ILLUSTRATE LE FASI E GLI STRUMENTI DI IDEAZIONE E SVILUPPO DEL PROGETTO, LA METODOLOGIA ADOTTATA, L’ANALISI E LA DISCUSSIONE DEI RISULTATI OTTENUTI. DURANTE LA DISCUSSIONE, SUPPORTATA DA SLIDE O ALTRI STRUMENTI A SCELTA DEGLI STUDENTI, LA COMMISSIONE PORRA’ DOMANDE DI APPROFONDIMENTO TEORICO E CHIARIMENTI DI DETTAGLIO.
LA SECONDA FASE DELLA VALUTAZIONE PREVEDE UN COLLOQUIO ORALE, DELLA DURATA DI CIRCA 15 MINUTI, FINALIZZATO A VERIFICARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTO DAGLI STUDENTI SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI COMPRESI NEL PROGRAMMA.
LA PROVA DI ESAME NEL SUO INSIEME CONSENTE DI ACCERTARE OLTRE ALLA CAPACITÀ DI CONOSCENZA E COMPRENSIONE, E DI APPLICAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE, ANCHE L’ABILITA’ DI ESPOSIZIONE, DI APPRENDIMENTO E DI ELABORAZIONE DI SOLUZIONI IN AUTONOMIA DI GIUDIZIO.
Testi
S. SALVEMINI, 2017. ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. EGEA, MILANO.
CAPITOLI: DECISIONI - MOTIVAZIONE - GRUPPO: COSTRUZIONE E DINAMICHE - COMUNICAZIONE - LEADERSHIP - CONFLITTO E NEGOZIAZIONE - STRUTTURE ORGANIZZATIVE - PERSONALE - CAMBIAMENTO
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-06-15]