ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA II

Medicina e Chirurgia ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA II

1060100088
DIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 6 ANNI
MEDICINA E CHIRURGIA
2018/2019

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 4
ANNO ORDINAMENTO 2015
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA II - MOD 1
560LEZIONE
2ANATOMIA E ISTOLOGIA PATOLOGICA II - MOD 2
224LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVI FORMATIVI
IL CORSO DI ANATOMIA ED ISTOLOGIA PATOLOGICA II SI PROPONE DI FORNIRE ALLO STUDENTE LE NOZIONI FONDAMENTALI RELATIVE AGLI ASPETTI MORFOLOGICI MACROSCOPICI, MICROSCOPICI, FENOTIPICI E MOLECOLARI, DELLE MALATTIE DI VARI ORGANI E APPARATI ED INTEGRARLE AI DATI CLINICI, PROGNOSTICI E TERAPEUTICI.
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SPECIFICI:
MALATTIE DEL CUORE E DEI VASI: APPRENDERE I QUADRI MORFOLOGICI DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA, DELLA IPERTROFIA E DELLO SCOMPENSO CARDIACO E DELLE CARDIOMIOPATIE. CONOSCERE I QUADRI MORFOLOGICI DELLE MIOCARDITI, MORFOLOGIA DELLE LESIONI ELEMENTARI E COMPLICATE DELL’ATEROSCLEROSI CORONARICA, DELLE ENDOCARDITI E DEI SUBSTRATI MORFOLOGICI DELLA STENOSI E DELL’INSUFFICIENZA VALVOLARE.
MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO: CONOSCERE I QUADRI MORFOLOGICI DELLE MALATTIE INFIAMMATORIE POLMONARI E DELLA TUBERCOLOSI. LE PNEUMOPATIE OSTRUTTIVE E RESTRITTIVE, IL CARCINOMA DEL POLMONE. CONOSCERE IL CARCINOMA DEL POLMONE. LE PATOLOGIE DELLE ALTE VIE RESPIRATORIE. LE CORRELAZIONI CON LE ACQUISIZIONI DI BIOLOGIA MOLECOLARE. PATOLOGIA DEL TIMO.
PATOLOGIA OSTEOARTICOLARE: RUOLO DELLA DIAGNOSTICA INTEGRATA (CLINICA-RADIOLOGICA-PATOLOGICA) NELLA PATOLOGIA OSSEA. PATOLOGIA DELLE PRINCIPALI MALATTIE NON NEOPLASTICHE E DELLE LESIONI “PSEUDOSARCOMATOSE”. PRINCIPALI ALTERAZIONI DEL SISTEMA ARTICOLARE.
PATOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE (SNC): APPRENDERE LE LINEE FONDAMENTALI DELLA PATOLOGIA MALFORMATIVA DEL SNC, LE ALTERAZIONI CIRCOLATORIE CEREBRALI, EDEMA, ERNIAZIONI, IDROCEFALO. MALATTIE INFIAMMATORIE E DEMIELINIZZANTI, MALATTIE DA PRIONI. NEOPLASIE DEL SNC. MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO.
PATOLOGIA DELL’APPARATO GENITALE FEMMINILE: CONOSCERE GLI ASPETTI MORFOLOGICI DELLA PATOLOGIA FUNZIONALE ED INFIAMMATORIA DELL’APPARATO GENITALE FEMMINILE. LE LESIONI VIRALI E PRE-NEOPLASTICHE DELLA CERVICE. LE NEOPLASIE EPITELIALI DELLA CERVICE, DELL’ENDOMETRIO E DELL’OVAIO. E LE PRINCIPALI NEOPLASIE MESENCHIMALI UTERINE.
PATOLOGIA DELLA MAMMELLA: CONOSCERE IL RUOLO DELLA BIOPSIA CITO-ISTOLOGICA, RELAZIONI TRA MORFOLOGIA ED ASPETTI CLINICO-STRUMENTALI DELLA MALATTIA FIBROCISTICA. NEOPLASIE EPITELIALI BENIGNE E MALIGNE DELLA MAMMELLA. QUADRI MORFOLOGICI DELLE LESIONI MAMMARIE ALLA LUCE DELLE ACQUISIZIONI DELLA BIOLOGIA MOLECOLARE.
MALATTIE DEL RENE E DELLE VIE URINARIE E DELLA PROSTATA:
APPRENDERE LE PATOLOGIE GLOMERULARI E TUBULARI, LE NEOPLASIE DEL RENE E LE SUE IMPLICAZIONI GENETICHE. LE NEOPLASIE DELLA PROSTATA. PATOLOGIA NEOPLASTICA DELLA VESCICA: EPIDEMIOLOGIA, ETIOLOGIA, STORIA NATURALE, QUADRI MORFOLOGICI E STADI AZIONE.
MALATTIE APPARATO GENITALE MASCHILE: APPRENDERE LE INDICAZIONI E LIMITI DELLA BIOPSIA TESTICOLARE. MORFOLOGICI DELLA STERILITÀ MASCHILE. CARCINOMA DEL PENE, NEOPLASIE TESTICOLARI E CORRELAZIONI CLINICO-LABORATORISTICHE.
MALATTIE DELLA CUTE: APPRENDERE IL RUOLO DELLA BIOPSIA CUTANEA IN DERMATOLOGIA E LE LESIONI ELEMENTARI CUTANEE NON NEOPLASTICHE. CONOSCERE NEVI E LORO POTENZIALITÀ BIOLOGICHE, I QUADRI MORFOLOGICI DEL MELANOMA, IMPLICAZIONI BIOLOGICHE E PROGNOSTICHE. CONOSCERE GLI EPITELIOMI BASO E SQUAMO CELLULARE.
MALATTIE DELL’ AREA TESTA COLLO: APPRENDERE LE PRINCIPALI PATOLOGIE DELL’AREA SPECIFICAMENTE DEL CAVO ORALE, DEL FARINGE, LARINGE, ORBITA, GHIANDOLE SALIVARI, OSSA E PARTI MOLLI.
Prerequisiti
PER AFFRONTARE LO STUDIO DI ANATOMIA PATOLOGICA II, È NECESSARIA LA CONOSCENZA DELL’ANATOMIA ED ISTOLOGIA DEI VARI ORGANI ED APPARATI ED IN PARTICOLARE LA CONOSCENZA DELLE TECNICHE CITO-ISTOLOGICHE DI BASE; LA MORFOLOGIA E LA FISIOLOGIA DI CELLULE E TESSUTI; CONOSCENZE BASILARI DI GENETICA E FISIOPATOLOGIA DI ORGANI ED APPARATI; INQUADRAMENTO FISIOPATOLOGICO DELLE MALATTIE DEGLI APPARATI RESPIRATORIO, CARDIO-CIRCOLATORIO, OSTEOARTICOLARE, DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, DELL’ APPARATO URINARIO, GENITALE MASCHILE E FEMMINILE DELLA MAMMELLA E DELLA CUTE. CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI METODICHE DI STATISTICA, CONOSCENZA DEI PARAMETRI BIO-UMORALI E DELLE PRINCIPALI TECNICHE DI IMAGING.
Contenuti
CUTE: DERMATITI E DERMATOSI. NEVI E MELANOMI, CRITERI MICROSCOPICI DI DIAGNOSI DIFFERENZIALE. FATTORI PROGNOSTICI. LESIONI PIGMENTATE CUTANEE SIMULANTI LESIONI MELANICHE. CARCINOMA SPINOCELLULARE. LESIONI PRECANCEROSE. EPITELIOMA BASOCELLULARE.

APPARATO CARDIOVASCOLARE MALATTIE DEGENERATIVE ED INFIAMMATORIE DEI VASI SANGUIGNI (ARTERIOSCLEROSI, VASCULITI, ANEURISMI). MALATTIA ISCHEMICA (ANGINA PECTORIS,INFARTO,CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA,MORTE CARDIACA IMPROVVISA), ENDOCARDITI INFETTIVE, ENDOCARDITI ABATTERICHE, VALVULOPATIE CRONICHE. MIOCARDITI, CARDIOMIOPATIE, PERICARDITI, TUMORI.

OSSO E PARTI MOLLI GENERALITÀ, ALTERAZIONI DELLA FORMAZIONE E DEL RIASSORBIMENTO. OSTEOPOROSI: RACHITISMO, OSTEOMALACIA, IPERPARATIROIDISMO, OSTEODISTROFIA RENALE, OSTEITE DEFORMANTE (M. DI PAGET). INFEZIONI: OSTEOMIELITE PIOGENA, TUBERCOLOSI, SIFILIDE. TUMORI. NEOPLASIE DELLE PARTI MOLLI CLASSIFICAZIONE E PRINCIPALI ENTITÀ.

SISTEMA NERVOSO CENTRALE E PERIFERICO: IPERTENSIONE ENDOCRANICA, EDEMA CEREBRALE, IDROCEFALO. MENINGITI. ENCEFALITI DA VIRUS; ENCEFALITI PERINATALI; ENCEFALITI DA VIRUS LENTI. ASCESSO CEREBRALE. MALATTIE VASCOLARI: IPOSSIA, ISCHEMIA ED INFARTO CEREBRALE. EMORRAGIE INTRACRANICHE. TRAUMI CRANICI. TUMORI ENCEFALICI PRIMITIVI. TUMORI DELLE MENINGI. MALATTIE DEMIELINIZZANTI, SCLEROSI MULTIPLA. M. DI ALZHEIMER, M. DI PICK, M. DI PARKINSON. FACOMATOSI: SCLEROSI TUBEROSA, HIPPEL-LINDAU, NEUROFIBROMATOSI.

APPARATO GENITALE FEMMINILE VULVA: DISTROFIE, CONDILOMI, CARCINOMA. VAGINA: TUMORI . CERVICE: CERVICITI HPV, CARCINOMA. ENDOMETRIO: LA BIOPSIA FUNZIONALE DELL’ENDOMETRIO. ADENOMIOSI. IPERPLASIA ENDOMETRIALE. CARCINOMA. MIOMETRIO: LEIOMIOMI E LEIOMIOSARCOMI, OVAIO: CISTI, TUMORI.

MAMMELLA INFIAMMAZIONI, MALATTIA FIBROCISTICA. TUMORI BENIGNI (FIBROADENOMA, TUMORI FILLODI, PAPILLOMA INTRADUTTALE). CARCINOMA (CLASSIFICAZIONE, CORRELAZIONI CLINICO-PATOLOGICHE, FATTORI PROGNOSTICI).

APPARATO URINARIO RENE POLICISTICO, NEFROSCLEROSI, GLOMERULONEFRITI, GLOMERULONEFRITE POST-STREPTOCOCCICA, RAPIDAMENTE PROGRESSIVA, MEMBRANOSA, MALATTIA A LESIONI MINIME, GLOMERULONEFRITE MEMBRANO-PROLIFERATIVA, GLOMERULONEFRITI DA LUPUS, DIABETE, AMILOIDOSI, PIELONEFRITE ACUTA E CRONICA, TBC , IDRONEFROSI, TUMORI MALIGNI. CISTITI. LESIONI PAPILLARI DELLA VESCICA; LESIONI PRECANCEROSE; IL CARCINOMA DELLA VESCICA, RUOLO DELLA CITOLOGIA.

APPARATO GENITALE MASCHILE PENE: LESIONI PRE-MALIGNE E CARCINOMA, TESTICOLO: CRIPTORCHIDISMO, NEOPLASIE. PROSTATA: PROCESSI INFIAMMATORI; IPERPLASIA MIOADENOMATOSA; CARCINOMA.

APPARATO RESPIRATORIO PATOLOGIA DA INALAZIONE AMBIENTALE. LE PNEUMOCONIOSI. CITOPATOLOGIA:TIPI DI CAMPIONI E CENNI DI TECNICHE. CITOLOGIA DELLE INFEZIONI POLMONARI, CITOLOGIA DEL CARCINOMA POLMONARE IN ESPETTORATO, BRONCOLAVAGGIO, BRUSHING, BAL. MALATTIE VASCOLARI (EDEMA, CONGESTIONE, EMBOLIA, EMORRAGIA,I NFARTO, IPERTENSIONE POLMONARE). SINDROME DA DISTRESS RESPIRATORIO, MALATTIA CRONICA OSTRUTTIVA (ENFISEMA, BRONCHITE CRONICA, ASMA BRONCHIALE, BRONCO ECTASIE). INFEZIONI POLMONARI (POLMONITI BATTERICHE,INFEZIONI VIRALI E DA MICOPLASMA, SARS). ASCESSO POLMONARE. TBC POLMONARE : COMPLESSO PRIMARIO, TBC POST-PRIMARIA (FORME PRODUTTIVE ED ESSUDATIVE); TBC CRONICA (INQUADRAMENTO CLINICO-PATOLOGICO, LA CAVERNA TUBERCOLARE); TUBERCOLOMA. MALATTIA DIFFUSA INTERSTIZIALE, FIBROSI POLMONARE, ARDS (INQUADRAMENTO CLINICO-PATOLOGICO), TUMORI DEL POLMONE E DELLA PLEURA

TESTA E COLLO ED ALTE VIE RESPIRATORIE PATOLOGIE INFIAMMATORIE E NEOPLASTICHE DEL CAVO ORALE, DEL FARINGE, DELLE FOSSE NASALI, DELLE ORBITE, DEL LARINGE. PRINCIPALI PATOLOGIE DELLE OSSA E PARTI MOLLI DEL CRANIO.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI ED ATTIVTÀ DIDATTICA INTEGRATIVA.

Verifica dell'apprendimento
ESAME SCRITTO CON 30 DOMANDE A SCELTA MULTIPLA ED ESAME ORALE. SONO AMMESSI ALL’ESAME ORALE GLI STUDENTI CHE ABBIANO RAGGIUNTO LA SUFFICIENZA ALLO SCRITTO.
LA PROVA DI ESAME È FINALIZZATA A VALUTARE LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI AVERE APPRESO I PRINCIPI FONDAMENTALI della disciplina. IL VOTO, attribuito collegialmente dai componenti della Commissione di esame, sarà ESPRESSO IN TRENTESIMI CON EVENTUALE LODE e DIPENDERÀ DALLA MATURITÀ ACQUISITA SUI CONTENUTI DEL CORSO. AI FINI DELL’ATTRIBUZIONE DELLA LODE, SI TERRÀ CONTO, IN MANIERA COLLEGIALE, DELLA QUALITÀ DELL’ESPOSIZIONE, IN TERMINI DI UTILIZZO DI LINGUAGGIO SCIENTIFICO APPROPRIATO E DELL’AUTONOMIA DI GIUDIZIO DIMOSTRATA.

Testi
KUMAR V. ABBAS AK. FAUSTO N, ASTER JC.: ROBINS E COTRAN LE BASI PATOLOGICHE DELLE MALATTIE VIII ED 2010 PP 474+1354 PICCIN PADOVA.
KLATTE EC., KUMAR V.: ROBBINS E COTRAN LE BASI PATOLOGICHE DELLE MALATTIE III EDIZIONE ITALIANA 2011 PP242 TEST DI AUTOVALUTAZIONE PICCIN PADOVA.
RUCO L. SCARPA A.: ANATOMIA PATOLOGICA. LE BASI. 2007. UTET EDIZIONI:
Altre Informazioni
INFORMAZIONI ULTERIORI POSSONO ESSERE CHIESTE AL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-10-21]