CHIRURGIA GENERALE

Medicina e Chirurgia CHIRURGIA GENERALE

1060100041
DIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 6 ANNI
MEDICINA E CHIRURGIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 6
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1CHIRURGIA GENERALE - MOD 1
784LEZIONE
2CHIRURGIA GENERALE - MOD 2
112LEZIONE
AppelloData
CHIRURGIA GENERALE08/02/2023 - 09:00
CHIRURGIA GENERALE08/02/2023 - 09:00
CHIRURGIA GENERALE22/02/2023 - 09:00
CHIRURGIA GENERALE22/02/2023 - 09:00
CHIRURGIA GENERALE17/04/2023 - 09:00
Obiettivi
IL CORSO, CHE SI ARTICOLA SU LEZIONI, ADI E TIROCINIO, CASI INTERATTIVI, SI PONE COME OBIETTIVO DI FORNIRE ALLO STUDENTE LE CONOSCENZE IDONEE PER PERMETTERE DI INDIVIDUARE CORRETTAMENTE IL PERCORSO DIAGNOSTICO, LA DIAGNOSI DIFFERENZIALE E LA CORRETTA PROCEDURA CHIRURGICA PER LE PATOLOGIE DI INTERESSE CHIRURGICO, NONCHÉ TECNICHE E NUOVI APPROCCI CHIRURGICHE ALLE PATOLOGIE TRATTATE ED A FORNIRE AL PAZIENTE TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AI RISCHI E AI BENEFICI DELLE VARIE PROCEDURE CONTINUANDO IL PRECORSO CONOSCITIVO COMINCIATO CON I PRECEDENTI CORSI DI INSEGNAMENTO CHIRURGICO E MEDICO.

OBIETTIVI FORMATIVI DI QUESTO CORSO SARANNO:
1.CONOSCERE IL PROCESSO DECISIONALE CHE PARTENDO DALLE BASI MEDICHE DELLA CONOSCENZA DELLA PATOLOGIA PORTINO ALLA CORRETTA APPLICAZIONE DELLE TERAPIE CHIRURGICHE
2.SAPER INDIVIDUARE, VALUTARE E DEFINIRE IL PERCORSO DIAGNOSTICO IDONEO ALLA CORRETTA DIAGNOSI DI UNA PATOLOGIA CHIRURGICA
3.FAR PROPRIA LA DIAGNOSI DIFFERENZIALE DELLE PATOLOGIE CHIRURGICHE ONDE ISTRUIRE UN CORRETTO APPROCCIO PER EBM
4.CONOSCERE LE TERAPIE CHIRURGICHE PIÙ ATTUALI E DEFINIRE I GOLD STANDARD TERAPEUTICI
5.CONOSCERE LE PRINCIPALI MALATTIE ONCOLOGICHE DELL'APPARATO DIGERENTE
6.CONOSCERE, VALUTARE E GESTIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE CHIRURGICHE DELL'ANZIANO
7.CONOSCERE LE VARIE TECNICHE CHIRURGICHE SIA IN PROCEDURE CONVENZIONALI SIA IN TECNICA LAPARO/TORACO/ENDOSCOPICA O ROBOTICA

IL TIROCINIO PROFESSIONALIZZANTE DARÀ LA POSSIBILITÀ AGLI STUDENTI DI POTER VEDERE E PARTECIPARE ATTIVAMENTE ALLE ATTIVITÀ DI UN REPARTO DI CHIRURGIA GENERALE
AL TERMINE DEL CORSO GLI STUDENTI DOVRANNO AVERE LA CAPACITÀ DI INTEGRARE LE CONOSCENZE E GESTIRE LA COMPLESSITÀ, NONCHÉ DI FORMULARE GIUDIZI SULLA BASE DI INFORMAZIONI LIMITATE O INCOMPLETE, INCLUDENDO LA RIFLESSIONE SULLE RESPONSABILITÀ SOCIALI ED ETICHE COLLEGATE ALL'APPLICAZIONE DELLE LORO CONOSCENZE E GIUDIZI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
GLI STUDENTI DOVRANNO AVERE LA CAPACITÀ DI INTEGRARE LE CONOSCENZE E GESTIRE LA COMPLESSITÀ, NONCHÉ DI FORMULARE GIUDIZI SULLA BASE DI INFORMAZIONI LIMITATE O INCOMPLETE, INCLUDENDO LA RIFLESSIONE SULLE RESPONSABILITÀ SOCIALI ED ETICHE COLLEGATE ALL'APPLICAZIONE DELLE LORO CONOSCENZE E GIUDIZI.

DOVRANNO:
1.FORMULARE GIUDIZI PERSONALI PER RISOLVERE I PROBLEMI ANALITICI E COMPLESSI ("PROBLEM SOLVING") E RICERCARE AUTONOMAMENTE L'INFORMAZIONE SCIENTIFICA, SENZA ASPETTARE CHE ESSA SIA LORO FORNITA.
2.IDENTIFICARE, FORMULARE E RISOLVERE I PROBLEMI DEL PAZIENTE CHIRURGICO UTILIZZANDO LE BASI DEL PENSIERO E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E SULLA BASE DELL'INFORMAZIONE OTTENUTA E CORRELATA DA DIVERSE FONTI.
3.FORMULARE IPOTESI, RACCOGLIERE E VALUTARE IN MANIERA CRITICA I DATI, PER RISOLVERE I PROBLEMI E APPLICARE CORRETTAMENTE LA TERAPIA CHIRURGICA APPROPRIATA.
4.RICONOSCERE CHE UNA CORRETTA PRATICA MEDICA DIPENDE STRETTAMENTE DALL'INTERAZIONE E DALLE BUONE RELAZIONI TRA MEDICO, PAZIENTE E FAMIGLIA, A SALVAGUARDIA DEL BENESSERE, DELLA DIVERSITÀ CULTURALE E DELL'AUTONOMIA DEL PAZIENTE.
5.POSSEDERE LA CAPACITÀ DI APPLICARE CORRETTAMENTE I PRINCIPI DEL RAGIONAMENTO E ADOTTARE LE GIUSTE DECISIONI RIGUARDO AI POSSIBILI CONFLITTI NEI VALORI ETICI, LEGALI E PROFESSIONALI, COMPRESI QUELLI CHE POSSONO EMERGERE DAL DISAGIO ECONOMICO, DALLA COMMERCIALIZZAZIONE DELLE CURE DELLA SALUTE E DALLE NUOVE SCOPERTE SCIENTIFICHE.
Prerequisiti
LO STUDENTE È TENUTO A SUPERARE L'ESAME DI ANATOMIA UMANA - METODOLOGIA CLINICA MEDICO-CHIRURGICA - ANATOMIA PATOLOGICA PRIMA DI SOSTENERE L'ESAME DI CHIRURGIA GENERALE.


PER SOSTENERE GLI ESAMI È OBBLIGATORIA LA PRESENZA IN ALMENO IL 70% DELLE LEZIONI ED AVER COMPLETATO IL TIROCINIO.
Contenuti
PATOLOGIA FUNZIONALE DELL'ESOFAGO: ACALASIA MRGE
DIVERTICOLI ESOFAGEI
NEOPLASIA ESOFAGEA. DIAGNOSI E TERAPIA
PATOLOGIA GASTRICA BENIGN (ULCERE DIVERTICOLI GIST)
NEOPLASIA GASTRICA
PANCREATITE ACUTA E CRONICA
NEOPLASIA PANCREATICA, IPMN, CISTICA
PATOLOGIA BENIGNA EPATICA(CISTI MALFORMAZIONI BILIARI, NEOFORMAZIONI)
IPERTENSIONE PORTALE
EPATOCARCINOMA, METASTASI EPATICHE
PATOLOGIA SPLENICA DI INTERESSE CHIRURGICO
COLANGIOCARCINOMA INTRA ED EXTRAEPATICO
NEOPLASIE COLON RETTO
MALATTIA DIVERTICOLARE
ANASTOMOSI E STOMIE
CHIRURGIA BARIATRICA
SEMINARIO SUI TRAPIANTI
PRINCIPI DI CHIRURGIA ONCOLOGICA
SEMINARIO DI CHIRURGIA ROBOTICA
SEMINARIO DI CHIRURGIA GASTRICA
SEMINARIO DI CHIRURGIA PANCREATICA
Metodi Didattici
CONFERENZE; ISTRUZIONE SEMINARI; ATTIVITA TUTORIAL NEL REPARTO E IN SALA OPERATORIA; LEZIONI FRONTALI
Verifica dell'apprendimento
VERRA' VERIFICATO CON ESAME ORALE IL LIVELLO DI CONOSCENZA SULLE PATOLOGIE IN PROGRAMMA E SULLE TECNICHE CHIRURGICHE DI TRATTAMENTO, QUANTO ABBIANO DIMOSTRATO SULLA CAPACITÀ DI CONCEPIRE, PROGETTARE, REALIZZARE E ADATTARE UN PROCESSO DI SITUAZIONE CLINICA; SIANO CAPACI DI ANALISI E VALUTAZIONI CRITICHE, ALLA LUCE DI NUOVE DINAMICHE DI DIAGNOSI E CURA; SAPPIANO COMUNICARE IN MODO CHIARO E PRIVO DI AMBIGUITÀ LE LORO CONCLUSIONI, NONCHÉ LE CONOSCENZE E LA RATIO AD ESSE SOTTESE; DIMOSTRINO ABILITÀ COMUNICATIVE E CAPACITÀ DI APPRENDERE.
IL VOTO, COLLEGIALE,, ESPRESSO IN TRENTESIMI CON EVENTUALE LODE, DIPENDERÀ DALLA MATURITÀ ACQUISITA SUI CONTENUTI DEL CORSO INTEGRATO. AI FINI DELL’ATTRIBUZIONE DELLA LODE, SI TERRÀ CONTO, IN MANIERA COLLEGIALE, DELLA QUALITÀ DELL’ESPOSIZIONE, IN TERMINI DI UTILIZZO DI LINGUAGGIO SCIENTIFICO APPROPRIATO E DELL’AUTONOMIA DI GIUDIZIO DIMOSTRATA.
Testi
DIONIGI - CHIRURGIA GENERALE
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]