MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE

Medicina e Chirurgia MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE

1060100089
DIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 6 ANNI
MEDICINA E CHIRURGIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 4
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE - MOD. GASTROENTEROLOGIA
224LEZIONE
2MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE - MOD. MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO
336LEZIONE
3MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE - MOD. CHIRURGIA GENERALE
112LEZIONE
4MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE - MOD. SOCIOLOGIA
112LEZIONE
5MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’APPARATO DIGERENTE - MOD. GASTROENTEROLOGIA
224LEZIONE
AppelloData
MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’AP01/02/2023 - 09:00
MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’AP01/02/2023 - 09:00
MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’AP27/02/2023 - 09:00
MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’AP27/02/2023 - 09:00
MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO E DELL’AP26/04/2023 - 09:00
Obiettivi
AMBITO DISCIPLINARE: CLINICA GENERALE MEDICA E CHIRURGICA SCIENZE UMANE, POLITICHE DELLA SALUTE E MANAGEMENT SANITARI
MED 12. MALAT. APP DIG 4 CFU 48ORE
MED 13 MALAT. DEL SIST. ENDOCRI 3 CFU 36ORE
MED 18 MOD CHIR. GENERALE 1 CFU 12 ORE
SPS/07 MOD SOCIOLOGIA 1 CFU 12 ORE
AFP MED12 1. AFP MED13 1 TIROCINI FORMATIVI
L’OBIETTIVO È APPRENDERE LA FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA ENDOCRINO-METABOLICO E DELL’APPARATO DIGERENTE E LE CORRELAZIONI ESISTENTI NELLA PRATICA CLINICA. LO STUDENTE IMPARERÀ A SVILUPPARE IL RAGIONAMENTO DIAGNOSTICO SULLA BASE DELLA FISIOPATOLOGIA INTEGRATA IN UNA VISIONE GLOBALE. SULLA BASE DELLA SINTOMATOLOGIA E DELL’ESAME OBIETTIVO LO STUDENTE IMPARERÀ INOLTRE A RICONOSCERE I PROFILI CLINICI DEI SINGOLI QUADRI MORBOSI ED A VERIFICARE GLI OPPORTUNI PERCORSI DIAGNOSTICI CON L’AUSILIO DEL LABORATORIO E DELLE INDAGINI STRUMENTALI.
LEZIONI MALATTIE DELL’APPARATO DIGERENTE
PROF CAROLINA CIACCI CCIACCI@UNISA.IT
PROF. PAOLA IOVINO PIOVINO@UNISA.IT CULTORI DELLA MATERIA DR.SSA CRISTINA BUCCI DR.SSSA ANTONELLA SANTONICOLA, DOTT RICCARDO MARMO LEZIONI:
1.ORIENTAMENTO: DOLORE NAUSEA DIARREA STIPSI 2. DIAGNOSTICA E TECNOLOGIA IN GASTROENTEROLOGIA 3. DISPEPSIA E PATOLOGIE DELL’ESOFAGO E STOMACO
4. MALASSORBIMENTO, FISIOPATOLOGIA, CLINICA,DIAGNOSI 5. CELIACHIA E INTOLLERANZE ALIMENTARI 6. DISORDINI FUNZIONALI DELL’INTESTINO 7. MALATTIE INFIAMMATORIE INTESTINALI 8. DIVERTICOLOSI E MALATTIA DIVERTICOLARE 9. POLIPI E TUMORI DEL COLON
10.DIAGNOSTICA DELLE MALATTIE EPATICHE E LITIASI BILIARE 11. EPATITI CRONICHE 12 CIRROSI E COMPLICANZE 13 TRAPIANTO EPATICO
14. EMORRAGIE DIGESTIVE

ARGOMENTI DI CHIRURGIA
DOCENTI PROF ALESSANDRO PUZZIELLO
SEMEIOTICA DELL’ADDOME CHIRURGICO
CHIRURGIA DEL COLON RETTO PATOLOGIA ANALE
CHIRURGIA DELLO STOMACO / COLECISTI E VIE BILIARI
SISTEMA ENDOCRINO PROF MARIO VITALE
LEZIONI
-CAPACITÀ DI INTERPRETARE I PRINCIPALI TEST DINAMICI: TEST ALL’ARGININA, IPOGLICEMIA E GHRH, OGTT, RHTSH X TG, DESAMETASONE, TEST DELLA SETE
-CAPACITÀ DI INTERPRETARE I PRINCIPALI STUDI DI IMAGING E STRUMENTALI: ECOGRAFIA TIROIDEA, PARATIROIDEA, SURRENALICA, OVARICA, SCINTIGRAFIA TIROIDEA, PARATIROIDEA, SURRENALICA, RM E TC IPOFISARIA, SURRENALICA,
-CAPACITÀ DI ORIENTAMENTO DIAGNOSTICO SULLA BASE DELL’ANAMNESI E FAMILIARITÀ
-CAPACITÀ DI ORIENTAMENTO DIAGNOSTICO SULLA BASE DEI SINTOMI E SEGNI
-CAPACITÀ DI ORIENTAMENTO DIAGNOSTICO SULLA BASE DEI QUADRI BIOCHIMICO-ORMONALI
-CAPACITÀ DI ORIENTAMENTO DIAGNOSTICO SULLA BASE DEI REFERTI STRUMENTALI DI IMAGING E FUNZIONALITÀ

COMPETENZE TRASVERSALI

- CAPACITÀ DI AGGIORNAMENTO ATTRAVERSO GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI
- CAPACITÀ DI INTERPRETAZIONE CRITICA DELLA VALIDITÀ DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA
- CAPACITÀ DI FORMULARE UN QUESITO CLINICO DI RICERCA
- CAPACITÀ DI ALLESTIRE SEMPLICI PROTOCOLLI DI RICERCA CLINICA.
SOCIOLOGIA (RELAZIONI, INTERAZIONI MEDICO PAZIENTE) PROF. CERSOSIMO


L'INSEGNAMENTO INTENDE FORNIRE ALLO STUDENTE ABILITÀ TEORICHE E TECNICHE PER LA DEFINIZIONE DI UNO SCHEMA PROGETTUALE VOLTO A UNA BUONA RELAZIONE CON IL PAZIENTE E CON I COLLEGHI DEL TEAM DI LAVORO. IL CORSO INTENDE INOLTRE FORNIRE CONOSCENZE E ABILITÀ DI ANALISI CRITICA UTILI NELLA INTERAZIONE MEDICO PAZIENTE.
LO STUDENTE ACQUISIRÀ LA CAPACITÀ DI ESPORRE AI PROPRI PAZIENTI LE DIAGNOSI DI MALATTIE CRONICHE CON PROPRIETÀ E SEMPLICITÀ DI LINGUAGGIO, AL FINE DI UNA CHIARA ED EFFICACE TRASMISSIONE DEI CONTENUTI, DELLA TERAPIA, DELLA CURA E DEI RISULTATI NEI DIVERSI CONTESTI SOCIO -CULTURALI.

Prerequisiti
CONOSCENZA DI ANATOMIA MACRO E MICROSCOPICA DELL’APPARATO DIGERENTE ED ENDOCRINO-METABOLICOBUONA CONOSCENZA DI BIOCHIMICA, FISIOLOGIA, MICROBIOLOGIA E PATOLOGIA GENERALE, RELATIVE AL SISTEMA ENDOCRINO E GASTROINTESTINALE. NOZIONI DI FARMACOLOGIA

PROPEDEUTICITÀ
- METODOLOGIA CLINICA MEDICO-CHIRURGICA
- PATOLOGIA E FISIOPATOLOGIA GENERALE
Contenuti
PER LA GASTROENTEROLOGIA
SCHEMA RIASSUNTIVO DEGLI ARGOMENTI CHE SARANNO TRATTATI A LEZIONE:

PATOLOGIA DELL’ESOFAGO FUNZIONALE E ORGANICA
PATOLOGIA DELLO STOMACO ULCERE GASTRITI CANCRO
FISIOPATOLOGIA DELL’ASSORBIMENTO INTESTINALE,
CELIACHIA, ALLERGIE ALIMENTARI ED ALTRE INTOLLERANZE ALIMENTARI
SINTOMI: DOLORE DIARREA STIPSI DISPEPSIA
IPERBILIRUBINEMIA E COLESTASI
PATOLOGIA DELLE VIE BILIARI (LITIASI E TUMORI)
PANCREAS: PANCREATITI ACUTE E CRONICHE, TUMORI
EPATITI CRONICHE VIRALI E NON, NAFLD
CIRROSI E COMPLICANZE: ASCITE, IPERTENSIONE PORTALE, VARICI, ENCEFALOPATIA
DISORDINI FUNZIONALI E SINDROME DEL COLON IRRITABILE
MALATTIE INFIAMMATORIE DELL’INTESTINO: M DI CROHN E RCU
TUMORI DEL COLON (POLIPI, CANCRO). SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DEL COLON
DIVERTICOLOSI E MALATTIA DIVERTICOLARE
ANEMIA DA CAUSE GASTROENTEROLOGICHE
SINTOMI, SEGNI E DIAGNOSI DIFFERENZIALI CON L'AIUTO DI CASI CLINICI

IN PARTICOLARE VERRANNO TRATTATI ANCHE DURANTE I TIROCINII E ADE I SEGUENTI ARGOMENTI:
EPATOSTEATOSI ED EPATITI CRONICHE. CIRROSI IN COMPENSO E SCOMPENSATA (ASCITE, IPERTENSIONE PORTALE, ENCEFALOPATIA ). EPATOCARCINOMA. ITTERI E COLESTASI. ACALASIA, REFLUSSO GE, DISPEPSIA FUNZIONALE, NEOPLASIE DELL’ESOFAGO, GASTRITE, ULCERA PEPTICA, NEOPLASIE E LITIASI BILIARE. PANCREATITE ACUTA E CRONICA. NEOPLASIE DEL PANCREAS. INSUFFICIENZA PANCREATICA MALASSORBIMENTO. CELIACHIA. COLON IRRITABILE. COLITE ULCEROSA E CROHN. STIPSI E DIARREA. NEOPLASIE DEL COLON. MALATTIA DIVERTICOLARE.
PER SOSTENERE GLI ESAMI È OBBLIGATORIA LA PRESENZA IN ALMENO IL 70% DELLE LEZIONI ED AVER COMPLETATO IL TIROCINIO.
ADE: HELICOBACTER PYLORI; ALLERGIA ED INTOLLERANZE ALIMENTARI; DOLORE IN GASTROENTEROLOGIA; SINDROME DEL COLON IRRITABILE; DIAGNOSTICA PER IMMAGINI IN GASTROENTEROLOGIA; IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA

ARGOMENTI TRATTATI NELLA PARTE DEL CORSO DI CHIRURGIA GENERALE: PATOLOGIE TIROIDEE E PARATIROIDEE, SURRENALICHE MAMMARIE E DEL PANCREAS ENDOCRINO, MICI, ITTERO, DISLOCAZIONI VISCERALI, PROCTOLOGIA, PRINCIPI DI TECNICA CHIRURGIA

ARGOMENTI DI ENDOCRINOLOGIA

1. SINTESI E SECREZIONE ORMONALE, REGOLAZIONE, RITMI BIOLOGICI, MECCANISMI D’AZIONE ORMONALE, RECETTORI.
2.MALATTIE IPOTALAMO-IPOFISARIE: IPERFUNZIONI E IPOFUNZIONI ANTEROIPOFISARIE, TUMORI IPOFISARI. DIABETE INSIPIDO. SINDROME DA INAPPROPRIATA SECREZIONE DI ADH. IPERPROLATTINEMIA. ACROMEGALIA, BASSA STATURA E NANISMO.
3.MALATTIE DEL CORTICOSURRENE: INCIDENTALOMI, IPERCORTICOSURRENALISMI, INSUFFICIENZA SURRENALICA ACUTA E CRONICA. IRSUTISMI E VIRILISMI. IPERPLASIA SURRENALICA CONGENITA. IPERALDOSTERONISMO, FEOCROMOCITOMA, IPERTENSIONE ARTERIOSA ENDOCRINA.
4.MALATTIE DELLA TIROIDE: IPO E IPERTIROIDISMI, NODULI TIROIDEI BENIGNI, CANCRO TIROIDEO, AUTIMMUNITÀ TIROIDEA, M. DI BASEDOW, TIROIDITI.
5.MALATTIE DELLE PARATIROIDI E DEL METABOLISMO DEL CALCIO: IPER- E IPOPARATIROIDISMO, IPER- E IPOCALCEMIE, OSTEOPOROSI.
6.POLIENDOCRINOPATIE AUTOIMMUNI E NEOPLASTICA (MEN).
7.DISORDINI DELL’ACCRESCIMENTO E DELLA PUBERTÀ. MALATTIE ENDOCRINE DELLE GONADI: IPOGONADISMI PRIMITIVI E SECONDARI. OLIGOMENORREE E AMENORREE, ANDROLOGIA MEDICA: DISFUNZIONI ERETTILI. SINDROME DELL’OVAIO POLICISTICO. NEOPLASIE OVARICHE E TESTICOLARI.
8.DISORDINI DEL METABOLISMO PURINICO E LIPOPROTEICO. IPERCOLESTEROLEMIA A BASE GENETICA MONO- E MULTIFATTORIALE. LE IPERTRIGLICERIDEMIE FAMILIARI E SECONDARIE. SINDROME METABOLICA. DISORDINI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE, OBESITÀ E MAGREZZE.
9.SINDROMI IPOGLICEMICHE. DIABETE MELLITO E SUE COMPLICANZE ACUTE E CRONICHE.

Metodi Didattici
LA DIDATTICA ATTRAVERSO LE ADE, I TIROCINI, I SEMINARI E GLI INCONTRI A PICCOLI GRUPPI, CONSENTIRÀ DI VERIFICARE LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI RISOLUZIONE DI SPECIFICI PROBLEMI CLINICI, DI INDICARE LE INDICAZIONI ALL’APPROCCIO STRUMENTALE, E LE LINEE GENERALI DI TRATTAMENTO
Verifica dell'apprendimento
PER SOSTENERE GLI ESAMI È OBBLIGATORIA LA PRESENZA IN ALMENO IL 70% DELLE LEZIONI ED AVER COMPLETATO IL TIROCINIO. L'ESAME SI SVOLGERÀ IN DUE FASI
1. UN QUIZ DI 30 DOMANDE CON RISPOSTE A SCELTA MULTIPLA, E SU ARGOMENTI DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOCRINOLOGIA, CHE INCLUDERÀ ANCHE DOMANDE SULL'APPROCCIO CHIRURGICO AL PAZIENTE.
PER PASSARE ALL'ORALE BISOGNERÀ RISPONDERE CORRETTAMENTE A 20 DOMANDE/30. IL TEMPO PER L'ESECUZIONE DEL TEST SCRITTO SARÀ DI 30 MINUTI.
2. ESAME ORALE. COLORO CHE HANNO SUPERATO IL QUIZ ACCEDONO ALL'ORALE CON OGNUNO DEI PROFESSORI DEL CORSO INTEGRATO. IL VOTO DELL'ESAME RISULTERÀ DALLA MEDIA DEI VOTI OTTENUTI CON OGNI SINGOLO DOCENTE

IN SINTESI L'ESAME VERTERÀ PER LA PARTE SCRITTA SULLA VERIFICA DELLE CONOSCENZA DELLE NOZIONI BASE DELLE PRINCIPALI PATOLOGIE GASTROINTESTINALI. PER LA PARTE ORALE INVECE L'ESAME COMINCIA CON LA DISCUSSIONE DI UN CASO CLINICO, CHE CONSENTIRÀ LA VALUTAZIONE DELLA CAPACITÀ DI ORIENTAMENTO CLINICO NELLA VALUTAZIONE DEI SINTOMI, NELL'ORDINARE IN ORDINE DI PRIORITÀ GLI ESAMI APPROPRIATI, NELL'ENUNCIAZIONE DEI PRINCIPI DI TERAPIA. QUESTO TIPO DI ESAME È RESO POSSIBILE DALL'ATTIVITÀ FORMATIVA PROFESSIONALIZZANTE CHE GLI STUDENTI DEVONO PRATICARE (2 CFU) PER IL COMPLETAMENTO DEL CORSO.
Testi
MANUALE DI GASTROENTEROLOGIA. UNIGASTRO 2019-2021
EDITORE: IL PENSIERO SCIENTIFICO
DATA DI PUBBLICAZIONE: 2018

SOCIOLOGIA (RELAZIONI, INTERAZIONI MEDICO PAZIENTE) PROF. CERSOSIMO
L'ELENCO DEI TESTI DA STUDIARE PER L'ESAME VERRÀ SEGNALATO ALL'INIZIO DEL CORSO. I MATERIALI DI STUDIO SARANNO MESSI A DISPOSIZIONE DEGLI STUDENTI DAL DOCENTE
Altre Informazioni
IN GENERE L'ESAME INIZIA CON UN PICCOLO CASO CLINICO PER TESTARE LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI ORIENTARSI
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]