ELEMENTI DI STATISTICA

Scienze Ambientali ELEMENTI DI STATISTICA

0512500026
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA
VALUTAZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE
2016/2017

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2010
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
324LEZIONE
336LABORATORIO
Obiettivi
IL CORSO SI PREFIGGE DI FORNIRE ADEGUATE METODOLOGIE DI TIPO MATEMATICO-STATISTICO PER LA SOLUZIONE DI PROBLEMI REALI DI VARIA NATURA. OBIETTIVO SPECIFICO È RENDERE LO STUDENTE CAPACE DI APPLICARE IN VARI CONTESTI LE CONOSCENZE ED I METODI ACQUISITI PER UNA MIGLIORE INTERPRETAZIONE DI DATI AMBIENTALI. SARANNO FORNITI ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA, DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E DI INFERENZA.
Prerequisiti
SONO RICHIESTE CONOSCENZE DI MATEMATICA DI BASE.
Contenuti
CHE COS'È LA STATISTICA. CONCETTI INTRODUTTIVI. ORGANIZZARE I DATI IN TABELLA. DISTRIBUZIONI DI FREQUENZE ASSOLUTE E RELATIVE. RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE: DIAGRAMMI A BARRE, TORTE, ISTOGRAMMI, GRAFICI PER SERIE STORICHE. LA POSIZIONE E LA SUA MISURA: MEDIA ARITMETICA, MEDIA ARITMETICA PONDERATA, MEDIANA E MODA. LA VARIABILITÀ E LA SUA MISURA: RANGE, VARIANZA, DEVIAZIONE STANDARD. TRASFORMAZIONE DEI DATI. Z-SCORES. IL PROBLEMA DEGLI OUTLIERS. INDICI DI POSIZIONE ROBUSTI: MEDIANA, QUARTILI ED ALTRI PERCENTILI. INDICI DI VARIABILITÀ ROBUSTI. SINTESI A CINQUE E BOXPLOT. BOXPLOT PARALLELI. CENNI SUGLI INDICI DI FORMA. CENNI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ. DISTRIBUZIONI DI PROBABILITÀ PER VARIABILI DISCRETE. VALORE ATTESO E VARIANZA DI UNA VARIABILE CASUALE DISCRETA. PRINCIPALI MODELLI DI VARIABILI CASUALI DISCRETE: UNIFORME, BINOMIALE, POISSON. VARIABILI CASUALI CONTINUE. LA VARIABILE CASUALE UNIFORME CONTINUA E LA VARIABILE CASUALE NORMALE. LA VARIABILE CASUALE NORMALE STANDARDIZZATA. LA VARIABILE CASUALE T DI STUDENT E CHI-QUADRATO. TRASFORMAZIONI DI VARIABILI CASUALI NORMALI. IL TEOREMA LIMITE CENTRALE. LA LOGICA INFERENZIALE. PARAMETRI E STATISTICHE. LA DISTRIBUZIONE CAMPIONARIA. EFFETTO DELLA DIMENSIONE CAMPIONARIA SULLA DISTRIBUZIONE CAMPIONARIA. STIMATORI, CORRETTI, EFFICIENTI E CONSISTENTI. STIMATORI DELLA MEDIA, DELLA VARIANZA E DELLA PROPORZIONE. INTERVALLO DI CONFIDENZA PER UNA PROPORZIONE. INTERVALLO DI CONFIDENZA PER LA MEDIA E PER LA VARIANZA. SCELTA DELLA DIMENSIONE CAMPIONARIA. LA LOGICA DEL TEST DELLE IPOTESI. VERIFICA DI IPOTESI SULLA MEDIA. IL LEGAME TRA VERIFICA DI IPOTESI E INTERVALLI DI CONFIDENZA. VERIFICA DI IPOTESI SU UNA PROPORZIONE. VERIFICA DI IPOTESI SUL CONFRONTO TRA POPOLAZIONI. CONFRONTO TRA POPOLAZIONI INDIPENDENTI. IL CASO DI DATI DIPENDENTI. DIAGRAMMI SCATTER. COVARIANZA. IL COEFFICIENTE DI CORRELAZIONE LINEARE. LA REGRESSIONE LINEARE. STIMA DEI COEFFICIENTI. IL COEFFICIENTE DI DETERMINAZIONE. IL PROBLEMA DEGLI OUTLIERS NELLA REGRESSIONE. USO DEL MODELLO DI REGRESSIONE: STIMA, INTERPOLAZIONE E PREVISIONE.
Metodi Didattici
IL CORSO PREVEDE LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI IN LABORATORIO INFORMATICO. SI UTILIZZERÀ IL SOFTWARE R.
Verifica dell'apprendimento
LO STUDENTE SOSTERRÀ UNA PROVA AL COMPUTER IN CUI DOVRÀ ELABORARE UN REPORT STATISTICO SU DATI FORNITI DAL DOCENTE. SEGUIRÀ POI UN COLLOQUIO INDIVIDUALE DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO.
Testi
INTRODUZIONE ALLA STATISTICA APPLICATA. CON ESEMPI IN R. FEDERICO STEFANINI.EDITORE: PEARSON
LABORATORIO DI STATISTICA CON R. ESERCIZIARIO. ANNA M. PAGANONI, FRANCESCA IEVA, VALERIA VITELLI. EDITORE: PEARSON
Altre Informazioni
PER AVERE I DATASET USATI DURANTE LE ESERCITAZIONI LO STUDENTE DEVE RIVOLGERSI AL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]