ECOLOGIA APPLICATA

Scienze Ambientali ECOLOGIA APPLICATA

0512500011
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA
VALUTAZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE
2017/2018

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2010
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
112ESERCITAZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO MIRA A FORNIRE: A) CONOSCENZE APPROFONDITE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE SULLE CARATTERISTICHE DELLE COMPONENTI AMBIENTALI (ATMOSFERA, IDROSFERA, PEDOSFERA), CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AGLI EFFETTI DELLE ALTERAZIONI INDOTTE DALL’UOMO SULLE COMUNITÀ E SUGLI ECOSISTEMI; B) LE BASI PER L’IDENTIFICAZIONE DELLE PRATICHE DI GESTIONE PIÙ APPROPRIATE PER LA TUTELA DELLE RISORSE E PER IL RIPRISTINO DELLA STRUTTURA E DELLA FUNZIONE DEGLI ECOSISTEMI.
Prerequisiti
AL FINE DI COMPRENDERE E SAPER APPLICARE LA MAGGIOR PARTE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NELL’INSEGNAMENTO, È NECESSARIO AVER SUPERATO GLI ESAMI DI MATEMATICA, FISICA ED ECOLOGIA.
Contenuti
L'INSEGNAMENTO INCLUDE 52 ORE DI DIDATTICA, SUDDIVISE IN LEZIONI FRONTALI IN AULA (40 ORE), E IN ESCURSIONI GUIDATE IN CAMPO ED ESERCITAZIONI IN LABORATORIO (12 ORE), DURANTE LE QUALI GLI STUDENTI VERIFICANO CIÒ CHE IL DOCENTE INTRODUCE NEL CORSO DELLE LEZIONI IN AULA.
GLI ARGOMENTI AFFRONTATI NELLE LEZIONI IN AULA SONO: CARATTERISTICHE ECOLOGICHE DELLE COMPONENTI AMBIENTALI: ATMOSFERA, IDROSFERA E PEDOSFERA. STRUTTURA E FUNZIONAMENTO DEGLI AGROECOSISTEMI. I SISTEMI URBANO-INDUSTRIALI. L’IMPATTO DELLE ATTIVITÀ DELL’UOMO SUI SISTEMI ECOLOGICI. ALTERAZIONE DEL CICLO DELLA MATERIA. EUTROFIZZAZIONE NATURALE E CULTURALE. CAMBIAMENTI CLIMATICI A SCALA GLOBALE. OMEOSTASI DEI SISTEMI ECOLOGICI. EFFETTI DELL’INQUINAMENTO DELL’ARIA, DELL’ACQUA E DEL SUOLO SULLE COMUNITÀ. IL RUOLO DEGLI ORGANISMI NEI SISTEMI INTEGRATI DI RILEVAMENTO DELL’INQUINAMENTO, BIODISPONIBILITÀ, BIOINDICAZIONE, BIOACCUMULO E BIOMAGNIFICAZIONE. LA FITODEPURAZIONE. GESTIONE E CONSERVAZIONE DEGLI ECOSISTEMI E DELLA BIODIVERSITÀ.
GLI ARGOMENTI AFFRONTATI NELLE ATTIVITÀ IN CAMPO E IN LABORATORIO SONO: ANALISI DI CASI STUDIO CON ESCURSIONI DIDATTICHE, ESERCITAZIONI DI LABORATORIO E VISITE GUIDATE PER L’APPROFONDIMENTO DI PROCESSI CHE SI REALIZZANO NEI TRE COMPARTI AMBIENTALI (ATMOSFERA, IDROSFERA E PEDOSFERA).
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE 52 ORE DI DIDATTICA (6 CFU) TRA LEZIONI ED ESERCITAZIONI. IN PARTICOLARE, SONO PREVISTE 40 ORE DI LEZIONI FRONTALI (5 CFU) E 12 ORE DI ESCURSIONI DIDATTICHE ED ESERCITAZIONI IN LABORATORIO (1 CFU). LE LEZIONI FRONTALI, SU TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO, SI SVOLGONO IN AULA, CON L’AUSILIO DI PROIEZIONI. ALLO STUDIO DELLE CARATTERISTICHE DI CISCUN COMPARTO AMBIENTALE (ATMOSFERA, IDROSFERA, PEDOSFERA), DELLE SUE ALTERAZIONI ANTROPICHE E DELLE POSSIBILITÀ DI MONITORAGGIO E GESTIONE SONO DEDICATE APPROSSIMATIVAMENTE 13 ORE. LE ESCURSIONI DIDATTICHE SONO TRE, DA 3 ORE CIASCUNA; L’ESERCITAZIONE IN LABORATORIO È UNA, DA 3 ORE.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO ATTRAVERSO IL SUPERAMENTO DI UN ESAME DI PROFITTO, CON VOTAZIONE ESPRESSA IN TRENTESIMI, CON EVENTUALE LODE. L'ESAME DI PROFITTO CONSISTE IN UNA PROVA ORALE DI CIRCA 40-60 MINUTI E SI INTENDE SUPERATO CON IL VOTO MINIMO DI 18/30. LA PROVA È VOLTA A VERIFICARE LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI ESPORRE, IN MANIERA ORGANICA, GLI ARGOMENTI TRATTATI E, NEL SUO INSIEME, CONSENTE DI ACCERTARE SIA LA CAPACITÀ DI CONOSCENZA E COMPRENSIONE, SIA LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE COMPETENZE ACQUISITE, SIA LA CAPACITÀ DI APPRENDERE E DI ELABORARE SOLUZIONI IN AUTONOMIA DI GIUDIZIO. DURANTE L'ESAME ORALE SARANNO AFFRONTATE TEMATICHE INERENTI I TRE COMPARTI AMBIENTALI STIUDIATI (ATMOSFERA, IDROSFERA, PEDOSFERA) E SARÀ VALUTATA LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI STABILIRE CONNESSIONI TRA GLI ARGOMENTI TRATTATI.
Testi
ECOLOGIA APPLICATA. A. PROVINI, S. GALASSI, R. MARCHETTI. CITTÀSTUDIEDIZIONI TORINO, 1998.
ECOLOGIA APPLICATA. R. VISMARA. HOEPLI, 1992
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]