FISICA 1

Scienze Ambientali FISICA 1

0512700006
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA
SCIENZE AMBIENTALI
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2022
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
112ESERCITAZIONE
Obiettivi
IL CORSO SI PREFIGGE L'OBIETTIVO DI FORNIRE AGLI STUDENTI CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEI FONDAMENTI DELLA MECCANICA, TERMODINAMICA E DELLA TEORIA DEGLI ERRORI DI MISURA, ATTRAVERSO LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI DI LABORATORIO. GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI CAPIRE E RISOLVERE PROBLEMATICHE COINVOLGENTI FORZE, MOVIMENTO, ENERGIA MECCANICA, CALORE E TEMPERATURA E DI REALIZZARE SEMPLICI ESPERIMENTI DI MECCANICA E TERMODINAMICA UTILIZZANDO STRUMENTAZIONE DI LABORATORIO ED ANALIZZANDO I RISULTATI USANDO MODELLI FISICI E TECNICHE STATISTICHE.
Prerequisiti
E’ RITENUTA FONDAMENTALE UNA CONOSCENZA ADEGUATA DI ELEMENTI DI CALCOLO (VETTORI, FUNZIONI ELEMENTARI, TRIGONOMETRIA) ED UTILE UNA CONOSCENZA DI ANALISI (DERIVATE, INTEGRALI).
Contenuti
LEZIONI (5 CFU) (40 ORE):
- GRANDEZZE FISICHE E LORO DEFINIZIONE IN TERMINI DI MISURE. SISTEMA INTERNAZIONALE (2 ore)
- INTRODUZIONE ALLE MISURE E ALL’ANALISI DEGLI ERRORI (2 ore).
-MOTO IN UNA DIMENSIONE. CINEMATICA. MOTO UNIFORMEMENTE ACCELERATO (4 ore).
- CONCETTO DI FORZA. LEGGI DI NEWTON. MOTO IN DUE E TRE DIMENSIONI (4 ore)
- CINEMATICA E DINAMICA DEI MOTI ROTATORI. MOMENTO ANGOLARE (4 ore)
- LAVORO ED ENERGIA. ENERGIA POTENZIALE. CONSERVAZIONE DELL'ENERGIA (4 ore)
- GRAVITAZIONE (4 ore)
- FENOMENI OSCILLATORI E ONDULATORI.
- TEMPERATURA, PROPRIETÀ MOLECOLARI DEI GAS (4 ore)
- PRIMO E SECONDO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA (4 ore)
- CICLI TERMODINAMICI (4 ore)



ESERCITAZIONI DI LABORATORIO (1 CFU) (12 ORE):
- MISURA DELLA DENSITÀ DI CORPI SOLIDI (4 ore)
- MISURA DELLA COSTANTE ELASTICA DI UNA MOLLA (4 ore)
- MISURA DELLA CAPACITÀ TERMICA DI CORPI SOLIDI (4 ore)

Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO È ORGANIZZATO NEL SEGUENTE MODO
LEZIONI FRONTALI SUGLI ASPETTI TEORICI DELL'INSEGNAMENTO, COMPRENSIVE DI ESERCITAZIONI IN CLASSE SU APPLICAZIONI DEI CONCETTI ESPOSTI.

ESERCITAZIONI DI LABORATORIO ORIENTATE ALLA MISURAZIONE DELLE GRANDEZZE FISICHE.
NON È PREVISTO UN OBBLIGO DI FREQUENZA ALLE LEZIONI FRONTALI, MENTRE PER LE ESERCITAZIONI DI LABORATORIO BISOGNA FREQUENTARE ALMENO I 2/3 DELLE STESSE.
PER OGNI ESERCITAZIONE DI LABORATORIO È PREVISTA LA PRESENTAZIONE DI UNA RELAZIONE SCRITTA CHE DESCRIVE OBIETTIVI, METODOLOGIA, APPARATO SPERIMENTALE UTILIZZATO, DATI RACCOLTI E RELATIVA ANALISI.
LE EVENTUALI ASSENZE ALLE ESERCITAZIONI DI LABORATORIO POSSONO ESSERE RECUPERATE ACCEDENDO AL LABORATORIO IN MODO INDIVIDUALE.

Verifica dell'apprendimento
PER SOSTENERE L'ESAME BISOGNA AVER EFFETTUATO ALMENO 2/3 DELLE ESPERIENZE DI LABORATORIO ED AVER PRESENTATO LE RELATIVE RELAZIONI TECNICHE.
L'ESAME CONSISTE IN UNA PROVA SCRITTA ED UNA ORALE.
NELLA PROVA SCRITTA LO STUDENTE
- RISOLVE PROBLEMI DI MECCANICA E TERMODINAMICA
AL RAGGIUNGIMENTO DELLA SOGLIA DI 18/30 DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA LO STUDENTE PUÒ SOTENERE LA PROVA ORALE NELLA QUALE
- ESPONE IL LAVORO SVOLTO IN LABORATORIO
- RISPONDE A DOMANDE RELATIVE AI CONTENUTI DELLE LEZIONI FRONTALI.

IL VOTO FINALE SARÀ STABILITO IN BASE ALLA VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA, DELLE RELAZIONI PRESENTATE ED ALLA VALUTAZIONE DELLA QUALITA' E COMPLETEZZA DELL'ESPOSIZIONE ORALE.

IL LIVELLO DI VALUTAZIONE MINIMO (18) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE DIMOSTRA INCERTEZZE NELL’ESPORRE GLI ARGOMENTI DELL’INSEGNAMENTO E NELLA PADRONANZA DELLE TECNICHE SPERIMENTALI UTILIZZATE.
IL LIVELLO MASSIMO (30) È ATTRIBUITO QUANDO LO STUDENTE DIMOSTRA UNA CONOSCENZA COMPLETA ED APPROFONDITA DEGLI ARGOMENTI TRATTATI E DELLE TECNICHE SPERIMENTALI UTILIZZATE.
LA LODE VIENE ATTRIBUITA QUANDO IL CANDIDATO DIMOSTRA SIGNIFICATIVA PADRONANZA DEI CONTENUTI TEORICI E PRATICI ED INOLTRE MOSTRA DI SAPER PRESENTARE GLI ARGOMENTI CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA.
Testi
RESNICK, HALLIDAY, KRANE: FISICA 1. V EDIZIONE. CASA EDITRICE AMBROSIANA
J. TAYLOR: INTRODUZIONE ALL'ANALISI DEGLI ERRORI. LO STUDIO DELLE INCERTEZZE NELLE MISURE FISICHE, ZANICHELLI, 2A EDIZIONE, 2000.
Altre Informazioni
LINGUA DI EROGAZIONE DELL'INSEGNAMENTO: ITALIANO
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]