SPERIMENTAZIONE SCOLASTICA E PROGETTAZIONE EDUCATIVA

Scienze della Formazione Primaria SPERIMENTAZIONE SCOLASTICA E PROGETTAZIONE EDUCATIVA

4461000052
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
2016/2017

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2011
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1SPERIMENTAZIONE SCOLASTICA E PROGETTAZIONE EDUCATICA MOD 1
424LEZIONE
2SPERIMENTAZIONE SCOLASTICA E PROGETTAZIONE EDUCATIVA MOD 2
424LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
- PROMUOVERE, PER ENTRAMBI I SEGMENTI SCOLASTICI, L’ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE TEORICHE RIGUARDANTI I DIVERSI LIVELLI DI PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE IN AMBITO EDUCATIVO;
- ANALIZZARE CRITICAMENTE I DIVERSI APPROCCI DELLA RICERCA IN EDUCAZIONE METTENDONE IN EVIDENZA LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE E POTENZIALITÀ;
- COMPRENDERE LE FASI FONDAMENTALI DI UN PROCESSO DI RICERCA EMPIRICA E SPERIMENTALE ALL’INTERNO DEI DIVERSI CONTESTI SCOLATICI E LE DIFFERENZE METODOLOGICHE CHE INTERCORRONO TRA LE DIFFERENTI METODOLOGIE DI RICERCA.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: METTERE GLI STUDENTI IN GRADO DI PROGETTARE PERCORSI ED ATTIVITÀ DI RICERCA NEI DIVERSI SETTORI, ATTRAVERSO L'ANALISI DEI METODI E DEI RISULTATI DI RICERCHE EMPIRICHE SUGLI INSEGNANTI E SULL'INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA, E FORNIRE CAPACITÀ PRATICO-APPLICATIVE RISPETTO AD ALCUNE TECNICHE E STRUMENTI UTILIZZABILI NELLE RELATIVE FASI;
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
IL CORSO INTENDE AFFRONTARE TEMI INERENTI:
- I CONCETTI DI PROGETTAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA;
- I MODELLI OPERATIVI PIÙ SIGNIFICATIVI DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA CON LE RELATIVE FASI PER LA COSTRUZIONE;
- LE MODALITÀ DI VERIFICA E VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI E DEI PROCESSI.
VERRANNO ALTRESÌ INTRODOTTE ED ANALIZZATE LE DIVERSE FORME DI RICERCA IN EDUCAZIONE, LE FASI DELLA RICERCA QUANTITATIVA E QUALITATIVA E GLI STRUMENTI PER LA LORO REALIZZAZIONE.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, ESERCITAZIONI ED ANALISI DI CASI.
Verifica dell'apprendimento
PROVA INTERMEDIA, PROVA SCRITTA (PROPEDEUTICA ED OBBLIGATORIA PER SOSTENERE IL COLLOQUIO ORALE) E COLLOQUIO ORALE. LA PROVA SCRITTA, COSTITUITA DA DOMANDE A RISPOSTA CHIUSA (40 ITEM A SCELTA MULTIPLA), SI CONSIDERA SUPERATA CON ALMENO 21 RISPOSTE ESATTE.
Testi
LUCISANO, P., SALERNI, A. (2003). METODOLOGIA DELLA RICERCA IN EDUCAZIONE E FORMAZIONE. ROMA: CAROCCI. CAPP. 1 (PARAGRAFI 1.1, 1.2, 1.11), 2 (PARAGRAFI 2.2, 2.3), 3 (PARAGRAFI DA 3.5.1 FINO A 3.5.5)

MARZANO A. (2013). L’AZIONE D’INSEGNAMENTO PER LO SVILUPPO DI COMPETENZE. LECCE: PENSA MULTIMEDIA. CAPP. 2 (PARAGRAFO 2.2), 4 (PARAGRAFO 4.1)

AA.VV. (2015). L'AGIRE VALUTATIVO. MANUALE PER DOCENTI E FORMATORI. BRESCIA: EDITRICE LA SCUOLA. CAPP. 1-11-12-15

MARZANO A.; DE ANGELIS M.(2014). MUSICA E TRANSFER DEGLI APPRENDIMENTI: APPRENDIMENTI MUSICALI, ABILITÀ FONOLOGICHE E LINGUISTICHE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA. GIORNALE ITALIANO DELLA RICERCA EDUCATIVA. VOL. 12 (FILE SCARICABILE AL LINK: HTTP://OJS.PENSAMULTIMEDIA.IT/INDEX.PHP/SIRD/ARTICLE/VIEW/171).

MARZANO A.; VEGLIANTE R.(2014). LA COMPRENSIONE DEL TESTO ORALE: PERCORSI DIDATTICI E DI STIMOLAZIONE CON LA LAVAGNA INTERATTIVA (LIM) NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA. GIORNALE ITALIANO DELLA RICERCA EDUCATIVA. VOL. 13 (FILE SCARICABILE AL LINK HTTP://OJS.PENSAMULTIMEDIA.IT/INDEX.PHP/SIRD/ARTICLE/VIEW/1101 ).

Altre Informazioni
L'INSEGNAMENTO SI ARTICOLERÀ IN DUE MODULI STRUTTURALMENTE INTEGRATI: "LA PROGETTAZIONE FORMATIVA" E "LA SPERIMENTAZIONE SCOLASTICA". GLI ARGOMENTI CHE VERRANNO DI VOLTA IN VOLTA PRESENTATI, PARTENDO DALL’IDEA CHE IL “FARE FORMAZIONE” NON PUÒ ESSERE SEPARATO DAL “FARE RICERCA” E CHE LE DUE DIMENSIONI VIAGGIANO INSIEME ED IN MODO PARALLELO, PREVEDONO LA TRATTAZIONE DI CONTENUTI SPECIFICI PER L’INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA E CONTENUTI DI NATURA GENERALE E TRASVERSALE AI DUE SETTORI. IL PRIMO MODULO INTENDE PRESENTARE L'ATTUALE QUADRO PROBLEMATICO DEI PRINCIPI E DELLE STRATEGIE DELLA PROGETTAZIONE COSÌ COME È VENUTO DEFINENDOSI IN PARALLELO CON L'EVOLUZIONE DELLE TEORIE DELL'APPRENDIMENTO E DEGLI STRUMENTI DELLA MEDIAZIONE DIDATTICA. IL SECONDO, INVECE, SI PROPONE DI AFFRONTARE IL TEMA DELL'INNOVAZIONE E DELLA SPERIMENTAZIONE ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI APPROCCI TEORICI E METODOLOGICI DELLA RICERCA EMPIRICA IN EDUCAZIONE E DEGLI STRUMENTI IN ESSA UTILIZZATI. LA FREQUENZA AL CORSO È FORTEMENTE CONSIGLIATA MA NON OBBLIGATORIA.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]