LETTERATURA ITALIANA E LINGUA ITALIANA

Scienze della Formazione Primaria LETTERATURA ITALIANA E LINGUA ITALIANA

4461000013
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1LETTERATURA ITALIANA
424LEZIONE
2LINGUA ITALIANA
424LEZIONE
Obiettivi
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
CONOSCERE LE POTENZIALITÀ FORMATIVE DELLA LETTERATURA, ESSERE IN GRADO DI INTERPRETARE, ANALIZZARE E COMMENTARE I TESTI LETTERARI ED AVERE ABITUDINE ALLA LETTURA, COME FORMAZIONE CONTINUA DELLA PERSONA.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
-ACQUISIRE I FONDAMENTI DELLA STORIA LETTERARIA ITALIANA ATTRAVERSO UNO STUDIO APPROFONDITO DI AUTORI E TESTI PIÙ SIGNIFICATIVI DELLA NOSTRA TRADIZIONE LETTERARIA, FAVORENDO LA CAPACITÀ DI ELABORARE, NEL MODO PIÙ ADEGUATO AL LIVELLO SCOLASTICO CUI SARANNO DESTINATI, I CONTENUTI DELLA DISCIPLINA.
-FAVORIRE IL POSSESSO DI UNA SOLIDA CONOSCENZA DELLA DISCIPLINA, MA SEMPRE IN FUNZIONE DI UNA IPOTESI DI PROGETTAZIONE ALL'INTERNO DI UN PERCORSO EDUCATIVO E DIDATTICO.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
-CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEI PRINCIPALI METODI PER UNO STUDIO IL PIÙ POSSIBILE CORRETTO E PROFICUO (BIBLIOGRAFIE, CATALOGHI, INDICI, BANCHE DATI, ECC.), CON L'AUSILIO ANCHE DEGLI STRUMENTI PIÙ ADEGUATI AL PERCORSO DI STUDIO SCELTO;
-CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEI PRINCIPALI NODI STORICO-CRITICI INERENTI AD AUTORI E TEMI DELLA NOSTRA TRADIZIONE LETTERARIA;
-CAPACITÀ DI LEGGERE E INTERPRETARE CRITICAMENTE DATI E PROBLEMATICHE INERENTI ALLA DISCIPLINA, E DI RIFLETTERE SU TEMI E QUESTIONI PRINCIPALI, FAVORENDO ANCHE AUTONOME CAPACITÀ DI GIUDIZIO.


MODULO 2
LINGUA ITALIANA:
- CAPACITÀ DI ADATTARE METODI DI RICERCA E CONTENUTI DELLA DISCIPLINA AI DIVERSI CONTESTI SCOLASTICI E ALL'ETÀ DEGLI ALUNNI, PER ASSOLVERE ADEGUATAMENTE L'OBBLIGO DELL'ISTRUZIONE NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
-ACQUISIZIONE DEI PRINCIPALI STRUMENTI DI BASE E DELLA CAPACITÀ DI FARNE USO IN MODO DA POTER AFFRONTARE AUTONOMAMENTE ULTERIORI STUDI NEL CAMPO DELLA LINGUA ITALIANA;
-CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI QUESTIONI RIGUARDANTI LA LINGUA ITALIANA;
-CAPACITÀ DI COMPRENDERE I PRINCIPALI TEMI DELLA DISCIPLINA.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
-CAPACITÀ DI INTERPRETARE CRITICAMENTE I DATI E LE PROBLEMATICHE INERENTI ALLA MATERIA DI STUDIO E DI RIFLETTERE SUI TEMI PRINCIPALI, FORMANDO GIUDIZI AUTONOMI SU DI ESSI;
- CAPACITÀ DI COMUNICARE, CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO, INFORMAZIONI E PROBLEMATICHE CONNESSE ALLA LINGUA ITALIANA A PUBBLICI DIFFERENZIATI, DI SPECIALISTI E DI NON SPECIALISTI.
Prerequisiti
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
CONOSCENZE STORICO-LETTERARIE ACQUISITE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO.
CAPACITÀ DI ANALISI E DI SINTESI DI UN TESTO LETTERARIO.

MODULO 2
LINGUA ITALIANA:

- CONOSCENZA CONSOLIDATA DELLA GRAMMATICA DELL’ITALIANO A LIVELLO DI SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO.
Contenuti
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
DANTE E LA CONTEMPORANEITÀ, CON LETTURA, PARAFRASI E COMMENTO DI BRANI TRATTI DA: “VITA NUOVA” (CAP. XV ); “RIME” (26-26A); “COMMEDIA”: INFERNO I 1-90; II 76-99; III; V 1-45; 82-142; XIII 1-78; XXII 1-30;XXVI 85-142; XXXIV 133-139; PURGATORIO I 1-84; III 103-145; V 130-136; XXIV 1-54; PARADISO I 1-27; V 40-42; VI 1-21; XIV 1-3; XVII 1-93; XXXIII 133-145.


MODULO 2
LINGUA ITALIANA:

- LA NOZIONE DI "LINGUA" IN UN ORIZZONTE SEMIOTICO;
- LE RIPERCUSSIONI DIDATTICHE: LE DIECI TESI DEL GISCEL PER UN'EDUCAZIONE LINGUISTICA DEMOCRATICA;
- LA CAPACITÀ DI COMUNICARE: LO SPAZIO VARIAZIONALE DELL'ITALIANO CONTEMPORANEO.
- LE QUATTRO ABILITÀ LINGUISTICHE: PARLARE, ASCOLTARE, SCRIVERE, LEGGERE.
- GLI ELEMENTI NON VERBALI DELLA COMUNICAZIONE IN ITALIANO.
Metodi Didattici
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
-LEZIONI FRONTALI SUI TEMI DELLA DISCIPLINA.
-ATTIVITÀ CHE FORNISCANO CONOSCENZE E COMPETENZE DIDATTICHE UTILIZZABILI NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA.


MODULO 2
LINGUA ITALIANA:

-LEZIONI FRONTALI SUI TEMI DELLA DISCIPLINA;
-ATTIVITÀ CHE FORNISCANO CONOSCENZE E COMPETENZE DIDATTICHE UTILIZZABILI NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA.


Verifica dell'apprendimento
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO È COSTITUITA DA UN COLLOQUIO FINALE DIRETTO AD ACCERTARE L'ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NEL CORSO DELLE LEZIONI. NELLA VALUTAZIONE SI TERRÀ CONTO NELL'ORDINE: DELLA PERTINENZA DELLE RISPOSTE, DELLA PROPRIETÀ E DELLA CORRETTEZZA LINGUISTICA, DELLA CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA DEL DISCORSO.


MODULO 2
LINGUA ITALIANA:

- LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CONSISTE IN UN ESAME ORALE FINALE DIRETTO AD ACCERTARE L'ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI NEL CORSO DELLE LEZIONI. PER LA VALUTAZIONE SI TERRÀ CONTO NELL'ORDINE: DELLA PERTINENZA DELLE RISPOSTE, DELLA PROPRIETÀ E DELLA CORRETTEZZA LINGUISTICA, DELLA CAPACITÀ DI ELABORAZIONE AUTONOMA DEL DISCORSO.
Testi
MODULO 1
LETTERATURA ITALIANA:
- LETTERATURA ITALIANA, A CURA DI A. BATTISTINI, IL MULINO, BOLOGNA 2014, VOL. I, PP. 57-66; 79-126.
"CITAR DANTE. ESPRESSIONI DANTESCHE PER L'ITALIANO D'OGGI", A CURA DI I. CHIRICO, P. DAINOTTI, M. GALDI, ETPBOOKS, ATENE 2021.
I TESTI DANTESCHI SARANNO FORNITI IN COPIA DAL DOCENTE SULLA PROPRIA HOME PAGE


MODULO 2
LINGUA ITALIANA:

LUBELLO, SERGIO/NOBILI, CLAUDIO (2018). L’ITALIANO E LE SUE VARIETÀ, FRANCO CESATI, FIRENZE.
FIORENTINO, GIULIANA (2022). L'ITALIANO E LE ABILITÀ COMUNICATIVE. PERCORSO TEORICO-PRATICO, CAROCCI, ROMA.
NOBILI, CLAUDIO (2022). L'ITALIANO SENZA PAROLE: SEGNI, GESTI, SILENZI, FRANCO CESATI, FIRENZE.

LE DIECI TESI DEL GISCEL SONO DISPONIBILI ALL'INDIRIZZO INTERNET: HTTPS://GISCEL.IT/DIECI-TESI-PER-LEDUCAZIONE-LINGUISTICA-DEMOCRATICA/.
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-10-07]