MEDICINA DELLO SPORT

Scienze della Valutazione motorio-sportiva e Tecniche di Analisi e Progettazione dello Sport per Disabili MEDICINA DELLO SPORT

4422200005
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
SCIENZE DELLA VALUTAZIONE MOTORIO-SPORTIVA E TECNICHE DI ANALISI E PROGETTAZIONE DELLO SPORT PER DISABILI
2022/2023

ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
636LEZIONE
Obiettivi
Acquisire conoscenze scientifiche e Didattico formative nel settore della medicina dello sport, con specifico riferimento alla clinica, diagnosi e trattamento delle patologie.
Prerequisiti
L’insegnamento della Medicina dello Sport presuppone la conoscenza da parte dello studente dell’anatomia umana, della biomeccanica articolare e della fisiologia dell’apparato cardio-circolatorio e polmonare. Che lo studente sia nelle condizioni di poter valutare quali siano le caratteristiche basilari al fine di ottenere un giudizio positivo inerente alla certificazione di idoneità all’attività sportiva agonistica.
Il corso di studi non prevede propedeuticità tra gli insegnamenti
Contenuti
Storia, definizione e compiti della Medicina dello Sport. L'organizzazione della Medicina dello Sport in Italia e nel mondo. Profilo normativo della tutela sanitaria delle attività sportive.
Metodi Didattici
Il corso si articola in n. 12 lezioni frontali della durata di n.2 ore ciascuna. Le lezioni frontali consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze di come è strutturata legislativamente la Medicina dello Sport nel nostro paese e le differenze rispetto ad altre nazioni. Quali siano inoltre gli esami medici di I e II livello necessari alla certificazione di idoneità sportiva agonistica e non agonistica. Inoltre all’interno delle lezioni si evidenzierà l’importanza dell’esercizio fisico adattato, il fenomeno Doping oltre ad acquisire conoscenze sull’apporto nutrizionale.
Lo studente inoltre acquisirà competenze nel primo soccorso e come intervenire in presenza di un infortunio sportivo. Al termine del corso è previsto un seminario su di un argomento scelto dagli studenti che verrà elaborato dal docente con l’interazione attiva degli stessi.
La partecipazione alle ore di didattica frontale è obbligatoria e l’accesso all’esame richiede la frequenza di almeno i 70% delle ore di lezioni. La partecipazione alle ore di didattica frontale è fortemente consigliata.
Verifica dell'apprendimento
Durante il corso gli studenti saranno sottoposti a somministrazioni di quesiti a risposta multipla che andranno a simulare l’esame scritto conclusivo a fine corso. L’esame consiste in una prova scritta ed una prova orale (facoltativa). Nella prova scritta della durata di 60 minuti, lo studente sarà sottoposto alla risoluzione di n. 31 quesiti a risposta multipla finalizzati a verificare la capacità complessiva (acquisizione ed elaborazione dei temi trattati).
La prova orale (facoltativa) della durata di circa 15 minuti prevede la discussione dell’elaborato, finalizzata a verificare la capacità dello studente di sviluppare in autonomia eventuali programmi specifici. La prova orale verificherà le conoscenze teoriche, con particolare riferimento a contenuti, quali storia, definizione e compiti della Medicina dello Sport; L'organizzazione della Medicina dello Sport in Italia e nel mondo. Profilo normativo della tutela sanitaria delle attività sportive, per ottenere i seguenti obiettivi: acquisire conoscenze scientifiche e didattico formative nel settore della medicina dello sport, con specifico riferimento alla clinica, diagnosi e trattamento delle patologie.
La prova scritta consiste in un Test di n. 31 domande con n.4/5 risposte multiple. La prova orale sarà accessibile agli studenti che raggiungono un punteggio minimo di 18/30 alla prova scritta, che vorranno migliorare la propria valutazione. Il punteggio della prova orale dipende dal grado di approfondimento dell’elaborato e dalla capacità dello studente di presentare efficacemente i contenuti e discutere criticamente degli argomenti illustrati. Il punteggio della prova orale è finalizzato a valutare l’approfondimento teorico dello studente. Il punteggio minimo nella prova orale prevede la conoscenza dei temi presenti all’interno del programma didattico. Il voto massimo è raggiunto quando lo studente dimostra di aver spiccati doti di conoscenza degli argomenti discussi.
L’eccellenza richiede il raggiungimento del punteggio massimo in tutte le prove ed aver dimostrato massima competenza degli argomenti discussi. Il voto finale risulterà dalla composizione di un punteggio di 31 della prova scritta, oppure dal punteggio di 28-30 della prova scritta e della discussione dell’elaborato e dal punteggio di 29 e 30 della verifica delle conoscenze.
Testi
Manuale di Medicina dello Sport Paolo Zeppilli – Edizione 2018
Presentazioni in Power-Point di tutte le lezioni frontali
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]