STORIA SOCIALE DEL MEZZOGIORNO

Scienze dell'Educazione Permanente e della Formazione Continua STORIA SOCIALE DEL MEZZOGIORNO

4422400024
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE PERMANENTE E DELLA FORMAZIONE CONTINUA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2019
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
636LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO SI PROPONE DI FORNIRE ALLO STUDENTE CONOSCENZE SUI PROCESSI STORICI CHE NELL’ETÀ MODERNA HANNO CARATTERIZZATO LA VITA SOCIALE DELLE AREE DEL MEZZOGIORNO E SULLE DINAMICHE DI INCLUSIONE ED ESCLUSIONE SOCIALE CHE VI SI VERIFICANO.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: CONOSCERE LA VICENDA STORICA DEL MEZZOGIORNO D’ITALIA INQUADRANDOLA NEL PIÙ AMPIO CONTESTO DELLA STORIA SOCIALE EUROPEA.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: ESSERE IN GRADO DI CONTESTUALIZZARE STORICAMENTE LE SPECIFICHE CARATTERISTICHE SOCIALI, CULTURALI E DI ORGANIZZAZIONE DEL TERRITORIO DELLE AREE MERIDIONALI DI CUI OCCORRE TENER CONTO NELLA PROGETTAZIONE DI INTERVENTI EDUCATIVI.
Prerequisiti
CONOSCENZA ESSENZIALE DELLA CRONOLOGIA E DELLA PERIODIZZAZIONE STORICA DELL’ETÀ MODERNA.
Contenuti
IL CORSO PARTE DALLO STUDIO DEI PRINCIPALI ASPETTI SOCIO-CULTURALI, ECONOMICI E ISTITUZIONALI CHE CARATTERIZZANO L’EVOLUZIONE DELL’ITALIA IN ETÀ MODERNA, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLE TEMATICHE SOCIALI COME LE CONDIZIONI DI VITA, LE CATASTROFI E LE MALATTIE, GLI ISTITUTI PER LA CURA E L’ASSISTENZA DI MALATI, BAMBINI, POVERI. UN APPROFONDIMENTO SPECIFICO SARÀ POI DEDICATO AL MEZZOGIORNO D'ITALIA, ANALIZZATO NEL CONTESTO DELLA STORIA ITALIANA ED EUROPEA, IN RIFERIMENTO AGLI EVENTI STORICI PRINCIPALI: DALL'ORIGINE MEDIEVALE ALLO SVILUPPO MODERNO DEI REGNI DI NAPOLI, SICILIA E SARDEGNA; IL REGNO NEL SISTEMA IMPERIALE SPAGNOLO; DALLE RIVOLTE SEICENTESCHE ALLA FINE DEL VICEREGNO SPAGNOLO; IL PERIODO AUSTRIACO; IL REGNO BORBONICO; LA RIVOLUZIONE DEL 1799; IL DECENNIO NAPOLEONICO; IL REGNO DELLE DUE SICILIE; LA FINE DEL REGNO E L’UNIFICAZIONE.
Metodi Didattici
IL CORSO MIRA ALL’ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE E COMPETENZE, ATTE AD INTRAPRENDERE LE PROFESSIONI EDUCATIVE CON IL POSSESSO DI SOLIDE BASI CULTURALI E IDONEE CAPACITÀ INTERPRETATIVE. I METODI DIDATTICI ADOTTATI FAVORISCONO TALE PROCESSO, ATTRAVERSO L’INTEGRAZIONE DI DIFFERENTI MODALITÀ: LEZIONI FRONTALI SU TEMI AMPI, SUPPORTATE DALL’USO DI STRUMENTI MASS-MEDIALI, SEGUITE DA DISCUSSIONE CON GLI STUDENTI; LETTURA E ANALISI CRITICA DI BREVI DOCUMENTI RAPPRESENTATIVI DI EVENTI STORICI FONDAMENTALI.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA FINALE È VOLTA AD ACCERTARE IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE, PADRONANZA LINGUISTICA, CAPACITÀ CRITICHE ED ARGOMENTATIVE. ESSA CONSISTE IN UN ESAME ORALE COSTITUITO DA DOMANDE SUGLI ARGOMENTI ANALIZZATI NEL CORSO DELLE LEZIONI E REPERIBILI NEI TESTI INDICATI, TESE A VERIFICARE IL LIVELLO DI APPRENDIMENTO DEI CONTENUTI, LA CAPACITÀ DI DISCUTERNE CONSAPEVOLMENTE ORIENTANDOSI CORRETTAMENTE NEL TEMPO E NELLO SPAZIO, L’ESPOSIZIONE CHIARA E PERTINENTE, L’ABILITÀ DI ARGOMENTARE CON PADRONANZA DEI TEMI E DEL LESSICO APPROPRIATO, LA COMPRENSIONE DI CONCETTI E DI COLLEGAMENTI TRA FATTORI ED EVENTI.
Testi
- G. DA MOLIN, STORIA SOCIALE DELL’ITALIA MODERNA, BRESCIA, LA SCUOLA-MORCELLIANA, 2016

- A. MUSI, MEZZOGIORNO MODERNO. DAI VICEREGNI SPAGNOLI ALLA FINE DELLE DUE SICILIE, ROMA, SALERNO EDITRICE, 2022
Altre Informazioni
LA FREQUENZA È FORTEMENTE RACCOMANDATA.
SI CONSIGLIA L’UTILIZZO DI UN ATLANTE STORICO.

PER INFORMAZIONI: manoto@unisa.it
HOMEPAGE DOCENTE: http://docenti.unisa.it/mariaanna.noto
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-10-07]