LINGUISTICA ITALIANA

Scienze dell'Educazione LINGUISTICA ITALIANA

4412400013
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2019
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
636LEZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO MIRA A PROMUOVERE LA CONOSCENZA DELLA STORIA DELL'ITALIANO, DELLE SUE STRUTTURE, DELLE SUE VARIETÀ E FUNZIONI, AL FINE DI FAVORIRE LO SVILUPPO DI UNA COMPETENZA ADEGUATA SIA ALLE ESIGENZE GENERALI DELLA COMUNICAZIONE, ORALE E SCRITTA, NELLA SOCIETÀ DI OGGI, SIA ALL'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI TIPICHE DELL'EDUCAZIONE.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: CONOSCERE I PRINCIPI TEORICI DELLA LINGUISTICA ITALIANA E LE LORO APPLICAZIONI ALLA DIDATTICA.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: ESSERE IN GRADO DI VALUTARE LA CORRETTEZZA DELL'ESPRESSIONE LINGUISTICA E LE MODALITÀ DI PROMUOVERE UN ADEGUATO USO DELLA LINGUA NEI PERCORSI E PROCESSI EDUCATIVI E FORMATIVI.
Prerequisiti
IL CORSO PRESUPPONE LE CONOSCENZE NORMALMENTE PREVISTE DAI PROGRAMMI DI LINGUA ITALIANA DELLA SCUOLA MEDIA SUPERIORE.
Contenuti
NEL QUADRO DELL’OFFERTA FORMATIVA, IL CORSO DI LINGUISTICA ITALIANA È PER LO STUDENTE L’UNICA OCCASIONE DI INCONTRO DELLA DISCIPLINA. I CONTENUTI DEL CORSO RISPECCHIANO I TRADIZIONALI LIVELLI DI ANALISI LINGUISTICA:

- FONETICA E FONOLOGIA DELL'ITALIANO;
- MORFOLOGIA;
- SINTASSI;
- SEMANTICA;
- TESTUALITÀ.

UN'ATTENZIONE PARTICOLARE È DEDICATA ALLE VARIETÀ NEL REPERTORIO LINGUISTICO DELL'ITALIANO DI OGGI.

ALLA FINE DEL CORSO È SVILUPPATA UNA RIFLESSIONE SUGLI ELEMENTI NON VERBALI DELLA COMUNICAZIONE IN ITALIANO (IN PARTICOLARE SUI GESTI COMUNICATIVI DELLE MANI E DELLE BRACCIA).
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO FA USO DELLE SEGUENTI METODOLOGIE:

- LEZIONI FRONTALI SUI TEMI DELLA DISCIPLINA, SEGUITE DA DISCUSSIONE CON GLI STUDENTI;
- LEZIONI CHE DANNO CONOSCENZE OPERATIVE E CHE OFFRONO ESERCIZI E PROBLEMI SUI QUALI LO STUDENTE SARÀ INVITATO A SPERIMENTARE L’APPRENDIMENTO CONSEGUITO.
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE FINALE. LE DOMANDE DELLA PROVA ORALE VERTONO SUGLI ARGOMENTI REPERIBILI NEI TESTI DI RIFERIMENTO, TRATTATI E DISCUSSI DURANTE LE LEZIONI DELL'INSEGNAMENTO. LA PROVA DURA IL TEMPO STRETTAMENTE NECESSARIO PER LA VERIFICA NON SOLO DEL GRADO DI COMPRENSIONE DEI CONTENUTI, MA ANCHE DELLA CAPACITÀ DI ESPRIMERLI IN MODO ADEGUATO.
Testi
PAOLO D'ACHILLE, L'ITALIANO CONTEMPORANEO, IL MULINO, BOLOGNA, 2019.
CLAUDIO NOBILI, L'ITALIANO SENZA PAROLE: SEGNI, GESTI, SILENZI, FRANCO CESATI, FIRENZE, 2022.

AGLI STUDENTI CHE RITENGONO DI NON POSSEDERE SICURE CONOSCENZE GRAMMATICALI SI CONSIGLIA LA CONSULTAZIONE DEL SEGUENTE TESTO: PIETRO TRIFONE, MASSIMO PALERMO, GRAMMATICA ITALIANA DI BASE, ZANICHELLI, BOLOGNA, 2020 (QUARTA EDIZIONE).

GLI STUDENTI DI ALTRI CORSI DI LAUREA SONO INVITATI A CONTATTARE IL DOCENTE VIA MAIL.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]