PEDAGOGIA DELLA PERSONA E DELLA COMUNITÀ

Scienze Pedagogiche PEDAGOGIA DELLA PERSONA E DELLA COMUNITÀ

4422100054
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
SCIENZE PEDAGOGICHE
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2019
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
636LEZIONE
AppelloData
APPELLO FEBBRAIO MARTINO09/02/2023 - 09:00
APPELLO FEBBRAIO MARTINO09/02/2023 - 09:00
Obiettivi
OBIETTIVI FORMATIVI: L’INSEGNAMENTO MIRA A RIPENSARE CRITICAMENTE IL RAPPORTO TRA EDUCAZIONE E COMUNITÀ AL FINE DI PROMUOVERE, ANCHE ATTRAVERSO
LA COMPLESSA DEFINIZIONE DEL QUADRO EPISTEMOLOGICO DELLA DISCIPLINA, UNA VISIONE DELLA PEDAGOGIA COME SCIENZA PRATICA IN GRADO DI ANALIZZARE E PROBLEMATIZZARE LE CONDIZIONI PAIDEUTICHE CHE POSSONO FAVORIRE PERCORSI DI AUTENTICA PERSONALIZZAZIONE E UN RINNOVATO SENSO DELL’ESSERE IN
COMUNE. L’INSEGNAMENTO INTENDE FAVORIRE L'ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE STORICHE, EPISTEMOLOGICHE E METODOLOGICHE DELLA DISCIPLINA, PROMUOVENDO UN’APPLICAZIONE CRITICA E PROBLEMATICA DELLE STESSE AL FINE DI FAVORIRE PROCESSI DI CAMBIAMENTO E ADEGUATE IPOTESI D’INTERVENTO.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: CONOSCERE L’INQUADRAMENTO STORICO DELLA DISCIPLINA VOLTO AD EVIDENZIARE IL NESSO TRA EDUCAZIONE E COMUNITÀ, CONOSCERE L’INQUADRAMENTO EPISTEMOLOGICO VOLTO AD EVIDENZIARE I MODELLI DI RELAZIONE TRA LA PEDAGOGIA DELLA PERSONA E DELLA COMUNITÀ E LE ALTRE SCIENZE DELL'EDUCAZIONE, CONOSCERE ALCUNI TEMI SPECIFICI INTESI COME NUCLEI CONOSCITIVI PORTANTI.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: SAPER APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE PER ANALIZZARE E INTERPRETARE I TESTI E I CONTESTI PAIDEUTICI AL FINE DI FAVORIRE L’ATTIVAZIONE DI COMPETENZE ‘SOCIALI’ INDISPENSABILI PER EDUCATORI ED INSEGNANTI.
Prerequisiti
CONOSCENZA DEI PARADIGMI EPISTEMOLOGICI DELLA PEDAGOGIA GENERALE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE TEMATICHE DELL'EDUCAZIONE CONTEMPORANEA
Contenuti
L’INSEGNAMENTO INTENDE AFFRONTARE CRITICAMENTE IL RAPPORTO PEDAGOGIA, PERSONA, COMUNITÀ ATTRAVERSO UN PERCORSO EPISTEMOLOGICO, STORICO E TEMATICO.
UN'ATTENZIONE PARTICOLARE SARÀ DEDICATA ALLA DELINEAZIONE DEL PROFILO PEDAGOGICO-EDUCATIVO DI UNO DEI PROTAGONISTI DEL NEOPERSONALISMO ITALIANO: GIUSEPPE ACONE.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI FRONTALI, CHE SI SVOLGONO IN AULA CON L’AUSILIO DI PROIEZIONI E MEDIANTE LA LETTURA DI TESTI CON ANALISI E DISCUSSIONE DEL LORO CONTENUTO DA PARTE DELLA CLASSE.

Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL'INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI.L'ESAME PREVEDE UNA PROVA ORALE CHE CONSISTE NELLA DISCUSSIONE FINALIZZATA AD ACCERTARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E COMPRENSIONE RAGGIUNTO DALLO STUDENTE SUI CONTENUTI DELL'INSEGNAMENTO NONCHÈ A VERIFICARE LA CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE RICORRENDO ALLA TERMINOLOGIA APPROPIATA . LA LODE POTRÀ ESSERE ATTRIBUITA AGLI STUDENTI CHE RAGGIUNGANO IL VOTO MASSIMO DI 30/30 E DIMOSTRINO DI APPLICARE IN MODO AUTONOMO ED ORIGINALE LE CONOSCENZE E LE COMPETENZE ACQUISITE.
Testi
M. ATTINÀ - P. MARTINO, LO SGUARDO SUL MONDO, LA RICERCA DEL SENSO. LA PROSPETTIVA EDUCATIVA DI GIUSEPPE ACONE: SCELTE ANTOLOGICHE. POSTFAZIONE DI G. CHIOSSO, EDIZIONI STUDIUM, ROMA, 2020 (SEZIONI I, II, IV INTEGRALMENTE. DELLA SEZIONE II I SEGUENTI TESTI ANTOLOGICI: 1, 2, 3, 5, 6, 8).
S. TRAMMA, PEDAGOGIA DELLA COMUNITÀ. CRITICITÀ E PROSPETTIVE EDUCATIVE, FRANCO ANGELI, MILANO, 2009 (2018 SETTIMA RISTAMPA)
P. FREIRE, LE VIRTÙ DELL'EDUCATORE. UNA PEDAGOGIA DELL'EMANCIPAZIONE, EDB, 2017.
Altre Informazioni
OGNI VARIAZIONE CONCERNENTE L'ATTIVITÀ DIDATTICA VERRÀ TEMPESTIVAMENTE SEGNALATA SUL SITO DEL DISUFF, ALL’INTERNO DELLA PAGINA PERSONALE DEL DOCENTE

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]