ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE I

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE I

1212100063
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE, SOCIALI E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
2015/2016

ANNO ORDINAMENTO 2008
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO COMPORTA LO STUDIO DELLE LINEE ESSENZIALI DEL DIRITTO DELL’ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE QUALE FENOMENO CHE CON SEMPRE MAGGIORE AMPIEZZA DISCIPLINA I RAPPORTI FRA STATI NELL’AMBITO DI STRUTTURE ISTITUZIONALI ORGANIZZATE.
AL TERMINE DEL CORSO GLI STUDENTI DOVRANNO AVER CONSEGUITO CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE DEI PRINCIPALI CARATTERI DEL FENOMENO DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI.
DOVRANNO ALTRESI' DIMOSTRARE DI AVER ACQUISITO UN'AUTONOMIA DI GIUDIZIO CON RIGUARDO ALLA COMPRENSIONE DEL DIRITTO DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI E ALL'INTERPRETAZIONE DELLE PRINCIPALI FONTI NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI.
DOVRANNO SVILUPPARE CAPACITA' CRITICHE E DI FORMULAZIONE DI GIUDIZIO IN RELAZIONE A SPECIFICHE PROBLEMATICHE ATTINENTI AL FENOMENO ASSOCIATIVO INTERNAZIONALE, DANDO PROVA DI AVER ACQUISITO UN ADEGUATO LINGUAGGIO TECNICO-GIURIDICO
Prerequisiti
SI PRESUPPONE UNA BUONA COGNIZIONE DI BASE DEI FONDAMENTALI ISTITUTI GIURIDICI DI DIRITTO INTERNAZIONALE.
PROPEDEUTICITA': ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO; ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO
Contenuti
TEORIA GENERALE DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE
Testi
ZANGHÌ CLAUDIO, DIRITTO DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI, GIAPPICHELLI, TORINO, 2013.

DEL VECCHIO ANGELA (A CURA DI), DIRITTO DELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI, EDIZIONI SCIENTIFICHE ITALIANE, NAPOLI, 2012.
Altre Informazioni
LA FREQUENZA DEL CORSO, PUR NON OBBLIGATORIA, E' CALDAMENTE CONSIGLIATA.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]