ISTITUZIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali ISTITUZIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE

1212100061
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
2016/2017



ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2008
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO HA COME OBIETTIVI SPECIFICI :
A) LA CONOSCENZA E LA COMPRENSIONE DA PARTE DEGLI STUDENTI DEI PRINCIPI E DELLE REGOLE DI BASE CHE DISCIPLINANO I RAPPORTI TRA GLI STATI.
B) LA CONOSCENZA DEL 'EVOLUZIONE E DELLA TRASFORMAZIONE DELL'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE DALLA SUA NASCITA FINO AD OGGI

I RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI SONO:
A) L'ACQUISIZIONE DELLA COMPETENZA DA PARTE DELLO STUDENTE DI COGLIERE E DESCRIVERE GLI ELEMENTI PECULIARI E CARATTERISTICI DELL'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE.
B) ESSERE IN GRADO DI VALUTARE E RILEVARE, IN LINEA GENERALE,GLI ELEMENTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA DEL DIRITTO INTERNAZIONALE.
Prerequisiti
ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO
ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO
Contenuti
• L'EVOLUZIONE STORICA DELLA SOCIETÀ INTERNAZIONALE
• I CARATTERI PRINCIPALI DELL'ORDINAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE
• LO STATO COME SOGGETTO DI DIRITTO INTERNAZIONALE
• L'AMBITO SPAZIALE DELLA SOVRANITÀ STATALE E I SUOI LIMITI
• GLI ALTRI SOGGETTI DELL'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE
• CREAZIONE E ATTUAZIONE INTERNA DELLE NORME INTERNAZIONALI
• DIRITTO INTERNAZIONALE E ORDINAMENTO GIURIDICI INTERNI
• LA SOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE INTERNAZIONALI
• L'ILLECITO INTERNAZIONALE
Metodi Didattici
L'ATTIVITÀ DIDATTICA È ARTICOLATA IN LEZIONI FRONTALI COSTANTEMENTE INTEGRATE DALLO SVOLGIMENTO DI
ESERCITAZIONI DESTINATE ALL'ANALISI DI TALUNI DOCUMENTI TIPO QUALI : ACCORDI, DICHIARAZIONI, SENTENZA ; DESTINATI ALLA VERIFICA SPERIMENTALE DEGLI ELEMENTI DI PARTICOLARITÀ DELL'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE .
Verifica dell'apprendimento
LA MODALITÀ DELL'ESAME SARÀ QUELLA DELLA PROVA ORALE DESTINATA A VALUTARE IL GRADO DI CONOSCENZA ACQUISITO DALLO STUDENTE DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DI BASE DELL'ORDINAMENTO INTERNAZIONALE, IL SUO PROCESSO DI SVILUPPO, LE MODALITÀ DEL SUO FUNZIONAMENTO E LA SUA CAPACITÀ DI ESPRESSIONE IN UN LINGUAGGIO GIURIDICO PROPRIO.
LA PROVA D'ESAME FINALE SARÀ PRECEDUTA DA UNA PROVA INTERCORSO FACOLTATIVA CHE CONSENTIRÀ DI VALUTARE LE CONOSCENZE, DI CUI SOPRA, ACQUISITE FINO A QUEL MOMENTO.
Testi
ANTONIO CASSESE , DIRITTO INTERNAZIONALE , 2 EDIZIONE , EDIZIONE IL MULINO 2013
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]