GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA

1212100066
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE, SOCIALI E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
2017/2018

ANNO ORDINAMENTO 2008
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO FORNISCE I FONDAMENTI TEORICO-METODOLOGICI PER COMPRENDERE LE MODALITÀ ATTRAVERSO CUI LE DIVERSE SOCIETÀ UMANE MODIFICANO E STRUTTURANO LA SUPERFICIE TERRESTRE AL FINE DI GARANTIRE IL SODDISFACIMENTO DEI PROPRI BISOGNI E LA RIPRODUZIONE SOCIALE. PARTICOLARE ATTENZIONE SARÀ DEDICATA ALLE INTERDIPENDENZE GEO-ECONOMICHE E GEO-POLITICHE INSTAURATESI TRA PAESI E REGIONI DEL MONDO, DA CUI DERIVANO IMPORTANTI PROCESSI DI INTEGRAZIONE MA ANCHE VISTOSE ASIMMETRIE TERRITORIALI E GRANDI SFIDE GLOBALI.
AL TERMINE DEL PERCORSO LO STUDENTE DOVRÀ AVER ACQUISITO UN BAGAGLIO DI CONOSCENZE E STRUMENTI METODOLOGICI FUNZIONALI AD UNA MAGGIORE COMPRENSIONE DELLA DIMENSIONE TERRITORIALE DEI PROCESSI E DELLE LOGICHE ORGANIZZATIVE DEL MONDO CONTEMPORANEO. DOVRÀ, INOLTRE, DIMOSTRARE AUTONOMIA DI GIUDIZIO ED ABILITÀ COMUNICATIVE ED ESSERE IN GRADO DI RACCORDARE LE COMPETENZE GEOGRAFICHE ACQUISITE CON LE CONOSCENZE ACQUISITE IN ALTRI AMBITI DISCIPLINARI DEL PERCORSO DI STUDIO.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
OBIETTIVI E METODI DELLA GEOGRAFIA.
CONCETTI CHIAVE DELLA DISCIPLINA.
LOGICHE GLOBALI E ISTANZE LOCALI
L’EVOLUZIONE DEL RAPPORTO UOMO-AMBIENTE E IL PARADIGMA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE.
TERRITORIO E POPOLAZIONE.
L’ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE DEGLI SPAZI AGRICOLI.
LA GEOGRAFIA MINERARIA ED ENERGETICA: REGIONI DI PRODUZIONE E DI CONSUMO
LOGICHE SPAZIALI E DINAMICHE EVOLUTIVE DELL’INDUSTRIA MANIFATTURIERA.
SETTORE TERZIARIO E TERRITORIO.
L’ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE DEI TRASPORTI E DELLE COMUNICAZIONI.
LA QUESTIONE URBANA.
I DIVARI ECONOMICO-TERRITORIALI E GLI ELEMENTI DEL VANTAGGIO COMPETITIVO DEI TERRITORI.
LE POLITICHE DI SVILUPPO ALLE DIVERSE SCALE TERRITORIALI
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO SI COMPONE DI 38/40 ORE DI LEZIONI FRONTALI E DI 2/4 ORE FACOLTATIVE DEDICATE AD APPROFONDIMENTI TEMATICI SU GRANDI PROBLEMATICHE CHE INTERESSANO IL MONDO CONTEMPORANEO (IL GLOBAL CHANGE E LA QUESTIONE ENERGETICA, MODELLI AGRICOLI E SICUREZZA ALIMENTARE). L'ESPOSIZIONE DEL DOCENTE SARÀ SUPPORTATA DA DIAPOSITIVE PROIETTATE.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE SI SVOLGERÀ ATTRAVERSO UN COLLOQUIO ORALE, FINALIZZATO A VERIFICARE LE COMPETENZE GEOGRAFICHE ACQUISITE E LA CAPACITA DI ANALIZZARE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CON ESAUSTIVE ESEMPLIFICAZIONI, FATTI E PROBLEMI POLITICI, ECONOMICI E SOCIALI ALLE DIVERSE SCALE TERRITORIALI.
Testi
CORSISTI O STUDENTI FREQUENTANTI*:
•G. DEMATTEIS, C. LANZA, F. NANO, A. VANOLO., GEOGRAFIA DELL’ECONOMIA MONDIALE, TORINO, UTET (ULTIMA EDIZIONE) 300 PAGINE
•MATERIALE DIDATTICO DISTRIBUITO DAL DOCENTE

*CORSISTA È CHI PARTECIPA AD ALMENO L’80% DELLE LEZIONI (E SOSTIENE L'ESAME NELLA SESSIONE INVERNALE)

STUDENTI NON FREQUENTANTI:
•A.L. GREINER, G. DEMATTEIS, C. LANZA GEOGRAFIA UMANA. UN APPROCCIO VISUALE, TORINO, UTET, 2016 (ULTIMA EDIZIONE) 415 PAGINE
Altre Informazioni
E-MAIL: GIOVINO@UNISA.IT - TEL.: (089 - 96) 3483
PAGINA WEB: HTTP://WWW.UNISA.IT/DOCENTI/GIOVINO/INDEX
ORARIO DI RICEVIMENTO: CONCORDATO E PUBBLICATO SULLA PAGINA WEB DOCENTE ALL’INIZIO DI CIASCUN SEMESTRE SULLA BASE DELLA DEFINITIVA CALENDARIZZAZIONE DEI CORSI
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]