STATISTICA

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali STATISTICA

1212100002
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
2020/2021



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2019
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
960LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
- ACQUISIRE I FONDAMENTI DELLA STATISTICA DESCRITTIVA E DELL'INFERENZA STATISTICA
- ACQUISIRE CONOSCENZE STATISTICHE UTILI PER ASSUMERE DECISIONI IN AMBITO APPLICATIVO
- CONOSCERE ALCUNI MODELLI STATISTICI E LA LORO APPLICAZIONE IN CONTESTI REALI

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
DURANTE IL CORSO SONO PROPOSTI CASI STUDIO MEDIANTE I QUALI GLI STUDENTI POSSONO APPREZZARE I VANTAGGI DERIVANTI DALL'IMPIEGO DEGLI STRUMENTI STATISTICI IN CONTESTI APPLICATIVI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
GLI STRUMENTI STATISTICI PROPOSTI AL CORSO SONO OGGETTO DI LARGO IMPIEGO NELLO STUDIO DI FENOMENI ECONOMICI E INTERNAZIONALI. ALLO STUDENTE È DATA EVIDENZA DI COME SELEZIONARE ED APPLICARE OPPORTUNAMENTE TALI STRUMENTI NONCHÉ DI COME COMMENTARE I RISULTATI DELLE ANALISI STATISTICHE EFFETTUATE SU DATI REALI.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
GLI STRUMENTI STATISTICI PROPOSTI SONO PRESENTATI CHIARENDO I POTENZIALI CONTESTI APPLICATIVI. PARTICOLARE ENFASI È DATA ALLA PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DELLE INDAGINI STATISTICHE ATTRAVERSO INDICI STATISTICI SINTETICI E STRUMENTI GRAFICI.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
GLI ARGOMENTI PRESENTATI AL CORSO SI PROPONGONO DI SOLLECITARE LA CAPACITÀ CRITICA DELLO STUDENTE NELLA SELEZIONE DEGLI STRUMENTI STATISTICI DA UTILIZZARE IN OPPORTUNI CONTESTI APPLICATIVI. TALE INSEGNAMENTO FORNISCE ALLO STUDENTE I PRINCIPALI STRUMENTI DI BASE CHE POTRÀ APPLICARE IN DIVERSI AMBITI DISCIPLINARI E APPROFONDIRE IN CORSI DI STATISTICA PIÙ SPECIFICI.
Prerequisiti
SONO RICHIESTE CONOSCENZE DI BASE DI MATEMATICA
Contenuti
CHE COS'È LA STATISTICA. L'INDAGINE STATISTICA. TIPI DI INFORMAZIONE E SCALE DI MISURA. CENSIMENTI E CAMPIONAMENTO. ERRORI DI CAMPIONAMENTO E POTENZIALI FONTI DI DISTORSIONI. ORGANIZZARE I DATI IN TABELLA. DISTRIBUZIONI DI FREQUENZE ASSOLUTE E RELATIVE. RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE: DIAGRAMMI A BARRE, TORTE, ISTOGRAMMI, GRAFICI PER SERIE STORICHE. LA POSIZIONE E LA SUA MISURA: MEDIA ARITMETICA, MEDIA ARITMETICA PONDERATA, MEDIANA E MODA. LA VARIABILITÀ E LA SUA MISURA: RANGE, VARIANZA, DEVIAZIONE STANDARD. TRASFORMAZIONE DEI DATI. Z-SCORES. INDICI DI POSIZIONE E DI VARIABILITÀ PER DATI RAGGRUPPATI. IL PROBLEMA DEGLI OUTLIERS. INDICI DI POSIZIONE ROBUSTI: MEDIANA, QUARTILI ED ALTRI PERCENTILI. INDICI DI VARIABILITÀ ROBUSTI. SINTESI A CINQUE E BOXPLOT. BOXPLOT PARALLELI. RELAZIONI TRA VARIABILI. COEFFICIENTE DI CORRELAZIONE. REGRESSIONE LINEARE SEMPLICE. CENNI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ. CENNI DI CALCOLO COMBINATORIO. DISTRIBUZIONI DI PROBABILITÀ PER VARIABILI DISCRETE. VALORE ATTESO E VARIANZA DI UNA VARIABILE CASUALE DISCRETA. PRINCIPALI MODELLI DI VARIABILI CASUALI DISCRETE: UNIFORME, BERNOULLI, BINOMIALE. VARIABILI CASUALI CONTINUE. LA VARIABILE CASUALE NORMALE. LA VARIABILE CASUALE NORMALE STANDARDIZZATA. LE VARIABILI CASUALI T DI STUDENT E CHI-QUADRATO. TRASFORMAZIONI DI VARIABILI CASUALI NORMALI. IL TEOREMA LIMITE CENTRALE. LA LOGICA INFERENZIALE. PARAMETRI E STATISTICHE. LA DISTRIBUZIONE CAMPIONARIA. EFFETTO DELLA DIMENSIONE CAMPIONARIA SULLA DISTRIBUZIONE CAMPIONARIA. STIMATORI DELLA MEDIA, DELLA VARIANZA E DELLA PROPORZIONE. INTERVALLO DI CONFIDENZA PER LA MEDIA E PER LA PROPORZIONE. SCELTA DELLA DIMENSIONE CAMPIONARIA. LA LOGICA DEL TEST DELLE IPOTESI. VERIFICA DI IPOTESI SULLA MEDIA E PROPORZIONE. IL LEGAME TRA VERIFICA DI IPOTESI E INTERVALLI DI CONFIDENZA. TEST NON PARAMETRICI. IL TEST CHI-QUADRATO. BONTÀ DI ADATTAMENTO E INDIPENDENZA TRA VARIABILI. UTILIZZO DI EXCEL PER ILLUSTRARE ALCUNI CASI STUDIO
Metodi Didattici
IL CORSO SI COMPONE DI 60 ORE DI DIDATTICA FRONTALE. CIASCUNA LEZIONE È STRUTTURATA IN UNA PARTE TEORICA ED UNA PARTE DI APPLICAZIONI A CASI STUDIO.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE DEL PROFITTO CONSISTE IN UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE. LA PROVA SCRITTA CONTIENE DOMANDE DI TEORIA (40%) ED ESERCIZI NUMERICI (60%). CIASCUNA DELLE DUE PARTI È COMPOSTA DA DOMANDE DA 1-8 PUNTI. LA PROVA SCRITTA È SUPERATA QUANDO SI CONSEGUE ALMENO IL 60% DEL PUNTEGGIO COMPLESSIVO. LA PROVA ORALE CONSISTE IN UNA DISCUSSIONE APPROFONDITA DELLA PROVA SCRITTA.
Testi
M. SULLIVAN III. FONDAMENTI DI STATISTICA. PEARSON.

P. NEWBOLD, W.L. CARLSON, B. THORNE - STATISTICA - PEARSON/PRENTICE HALL, MILANO (2010, 2A ED.)


TESTI ALTERNATIVI:

S. BORRA, A. DI CIACCIO - STATISTICA. METODOLOGIA PER LE SCIENZE ECONOMICHE E SOCIALI - MCGRAW-HILL EDUCATION

D. FREEDMAN, R. PISANI, R. PURVES - STATISTICS - W. W. NORTON & COMPANY (2007, 6TH EDITION)
Altre Informazioni
ULTERIORE MATERIALE DIDATTICO SARÀ MESSO A DISPOSIZIONE SULLA PAGINA WEB DEL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-05-23]