PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI

Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI

1212100125
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
2021/2022



ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2019
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
640LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVI FORMATIVI
OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI: L’INSEGNAMENTO MIRA ALL’ACQUISIZIONE DI COMPETENZE DI CARATTERE GENERALE NEL CAMPO DELLA PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE PER IL WELFARE. ALLA FINE DEL CORSO GLI STUDENTI DISPORRANNO DELLE CONOSCENZE TEORICHE, METODOLOGICHE E TECNICHE NECESSARIE PER LA COMPRENSIONE E L’APPLICAZIONE DELLE TEORIE PIÙ RECENTI NELL’AMBITO DELLA PROGETTAZIONE DEI SERVIZI NONCHÉ STRUMENTI UTILI PER LO SVILUPPO DI MODELLI DI VALUTAZIONE NEL CAMPO SPECIFICO DELLE POLITICHE SOCIALI.
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
ATTRAVERSO LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI, GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO APPLICARE LE PROPRIE CONOSCENZE NEL NUOVO CONTESTO CHE CARATTERIZZA L’ATTUALE FASE STORICA DELLE POLITICHE SOCIALI IN CUI, LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, LE IMPRESE SOCIALI E LE ASSOCIAZIONI SOFFRONO LA CARENZA DI FONDI PUBBLICI (NAZIONALI E/O REGIONALI) PER CO-FINANZIARE PROGETTI ED INIZIATIVE DI CARATTERE SOCIALE. ACQUISIRANNO LA CAPACITÀ DI COMPRENDERE E APPROFONDIRE I COLLEGAMENTI TEORICI CON ALTRE DISCIPLINE E AMBITI DI RICERCA CHE HANNO UN LEGAME CON LE POLITICHE SOCIALI. AL TERMINE DEL CORSO GLI STUDENTI DOVRANNO CONOSCERE E COMPRENDERE I METODI PER LA LETTURA DEI BISOGNI E I PRINCIPALI MODELLI TEORICI DI PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIOASSISTENZIALI;
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI UTILIZZARE GLI STRUMENTI ANALITICI E METODOLOGICI ED OPERATIVI DELLA PROGETTAZIONE SOCIALE NELL’IDEAZIONE, ELABORAZIONE E STESURA DI UN PROGETTO E NELLA VALUTAZIONE DELLO STESSO. LA CAPACITÀ DI DARE RISPOSTE AI BANDI DELLE FONDAZIONI, DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI O A EVENTUALI CALL EUROPEE, DIVIENE DI FONDAMENTALE IMPORTANZA PER L’AVVIO DI PROGETTUALITÀ CHE ABBIANO UNA RICADUTA TERRITORIALE MISURABILE ATTRAVERSO LE ATTIVITÀ DI RICERCA VALUTATIVA. LA METODOLOGIA E GLI STRUMENTI DIDATTICI MIRANO ALLO SVILUPPO DELLE CAPACITÀ DI ANALISI E RISOLUZIONE DEI PROBLEMI ANCHE MEDIANTE ESERCITAZIONI E SIMULAZIONI. SAPRANNO INDIVIDUARE E APPLICARE, NEI DIFFERENTI CONTESTI ORGANIZZATIVI, I METODI E GLI STRUMENTI PIÙ ADEGUATI PER LA GESTIONE DEL CICLO DI UN PROGETTO: IDENTIFICAZIONE, FORMULAZIONE, DECISION MAKING, IMPLEMENTAZIONE, MONITORAGGIO E VALUTAZIONE NONCHÉ LA COMUNICAZIONE DEI RISULTATI DEGLI INTERVENTI PROGETTUALI E DELLA VALUTAZIONE DEGLI STESSI
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
AD UNA BREVE PARTE INTRODUTTIVA IN CUI SARANNO AFFRONTATE LE PRINCIPALI POLITICHE DI FINANZIAMENTO IN AMBITO SOCIO ASSISTENZIALE E NELL'INTENTO DI ACCOMPAGNARE LO STUDENTE NELL’APPRENDIMENTO DEI PRINCIPALI STRUMENTI RELATIVI ALLA CONCESSIONE, EROGAZIONE E CONTROLLO DELLE RISORSE FINANZIARE, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE DEI PIANI DI ZONA SOCIALI, SEGUIRÀ UNA PARTE TEORICO PRATICA RELATIVA AI METODI E ALLE TECNICHE DELLA PROGETTAZIONE SOCIALE E LE MODALITÀ DI REDAZIONE DEI PROGETTI:
-CONCETTI E PRINCIPI BASE DELLA PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE
-I DIVERSI APPROCCI TEORICI ALLA PROGETTAZIONE
-CENNI SUL PROJECT CYCLE MANAGEMENT E IL LOGICAL FRAMEWORK ;
-LE FASI DELLA PROGETTAZIONE SOCIALE E L’IMPORTANZA DEI CONCETTI DI FATTIBILITÀ E SOSTENIBILITÀ.
- MODALITÀ DI COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER
-LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI DI UN INTERVENTO PROGETTUALE;
-LE FINALITÀ DELLA VALUTAZIONE
-L’OGGETTO DELLA VALUTAZIONE
-PRINCIPALI FASI E CRITERI DI VALUTAZIONE
Metodi Didattici
IL MODULO SARÀ SVOLTO MEDIANTE LEZIONI FRONTALI, LAVORI DI GRUPPO ED ESERCITAZIONI, SUPPORTATO DA SEMINARI SULLO STUDIO E L’ANALISI DI PROGETTI NELL'AMBITO DELLE POLITICHE DI WELFARE TERRITORIALE. IL LAVORO DI GRUPPO E LE ESERCITAZIONI, MEDIANTE TECNICHE E STRUMENTI DELLA PROGETTAZIONE SOCIALE, FORNIRANNO ALLO STUDENTE UNA SERIE DI COMPETENZE CHE CONSENTIRANNO UNA MAGGIORE RICETTIVITÀ ALLE ISTANZE DELL'AMBIENTE E AL FEEDBACK DEL SISTEMA ORGANIZZATIVO DEI SERVIZI, IN MODO TALE CHE POSSA COMPIERE DELLE SCELTE CONSAPEVOLI E PROFESSIONALI ALL'INTERNO DI QUESTO SISTEMA.
PUR NON ESSENDO PREVISTO L’OBBLIGO DI FREQUENZA, PER COLORO CHE NON FREQUENTERANNO IL CORSO, E NON HANNO QUINDI LA POSSIBILITÀ DI EFFETTUARE LAVORI DI GRUPPO ED ESERCITAZIONI, SARANNO CONSIGLIATI TESTI AGGIUNTIVI E MATERIALE DI APPROFONDIMENTO DELLA MATERIA FORNITO DAL DOCENTE
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA DI ESAME SARÀ SVOLTA MEDIANTE ESAME ORALE E, FACOLTATIVAMENTE, ATTRAVERSO L’ELABORAZIONE DI UN PROGETTO RELATIVO AD UN SERVIZIO SOCIO-ASSISTENZIALE.
IL GIUDIZIO SARÀ BASATO SUL LIVELLO DI CONOSCENZA DELLA MATERIA E SULLE CAPACITÀ DI ARGOMENTAZIONE. L’USO APPROPRIATO DEL LINGUAGGIO TECNICO SPECIFICO E SULLA CAPACITA’ DI ARGOMENTARE LE FASI PRINCIPALI DI ELABORAZIONE E VALUTAZIONE DI UN PROGETTO NONCHÉ LA COMUNICAZIONE DEI RISULTATI. LA PRESENTAZIONE E LA DISCUSSIONE DI UN SINTETICO ELEBORATO CONTENENTE I PRINCIPALI ELEMENTI DI UN PROGETTO NELL’AMBITO DELLE POLITICHE SOCIO ASSISTENZIALI (IDEA PROGETTO, TERRITORIO INTERESSATO, ANALISI CONTESTO E SWOT, ATTORI COINVOLTI, OBIETTIVI, INDICATORI E INTERVENTI DA REALIZZARE) COSTITUIRA’ ULTERIORE ELEMENTO DI VALUTAZIONE
Testi
LILIANA LEONE, MIRETTA PREZZA – “COSTRUIRE E VALUTARE I PROGETTI NEL SOCIALE” EDIZIONI FRANCO ANGELI, MILANO, 2003.
CLAUDIO BEZZI - COS'È LA VALUTAZIONE. UN'INTRODUZIONE AI CONCETTI, LE PAROLE CHIAVE E I PROBLEMI METODOLOGICI, FRANCO ANGELI, 2016
Altre Informazioni
SARÀ, INOLTRE, FORNITO IL MATERIALE DI SINTESI ELABORATO PER LA PRESENTAZIONE DELLE LEZIONI.
PER I NON FREQUENTATI, OLTRE AI DUE TESTI SU INDICATI, MATERIALE E/O TESTI AGGIUNTIVI DA CONCORDARE CON IL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]