ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO E COMPARATO

Studi Diplomatici, Internazionali e sulla Sicurezza Globale ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO E COMPARATO

1212500022
DIPARTIMENTO DI STUDI POLITICI E SOCIALI
CORSO DI LAUREA
STUDI DIPLOMATICI, INTERNAZIONALI E SULLA SICUREZZA GLOBALE
2019/2020

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2019
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO E COMPARATO MOD. ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO
640LEZIONE
2ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO E COMPARATO MOD. DIRITTO PRIVATO COMPARATO
640LEZIONE
Obiettivi
L’insegnamento mira a far acquisire agli studenti la conoscenza degli istituti fondamentali del diritto privato, alla luce delle fonti di diritto interno ed europeo, con particolare attenzione alla disciplina dei contratti. In un corso di scienze politiche, l'insegnamento di diritto privato è volto a fornire le nozioni giuridiche necessarie a comprendere le regole del diritto, le dinamiche dell'autonomia privata, le relazioni familiari. Con il completamento del corso, ci si attende che lo studente sia in grado di conoscere le nozioni fondamentali del diritto privato, di aver acquisito padronanza nel linguaggio giuridico e di aver compreso i diritti soggettivi e la loro portata. Attraverso l'insegnamento lo studente può rilevare l'importanza delle regole del diritto nella vita sociale ma anche l’unitarietà del fenomeno giuridico e la sua interdisciplinarità. L’insegnamento si prefigge altresì l’obiettivo di far comprendere allo studente la ibridazione dei modelli giusprivatistici in un’ottica che assume come territorio l’intero globo o sue parti importanti. A tal fine l’insegnamento si articolerà in due moduli: uno volto a fornire le conoscenze degli istituti più importanti del diritto privato; l’altro volto a dar conto della relatività delle categorie giusprivatistiche, in relazione al processo di formazione degli ordinamenti.
Prerequisiti
CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA; CONOSCENZE STORICHE DI BASE.
Contenuti
PRIMO MODULO: 40 ORE.
LA CODIFICAZIONE ED I PRINCIPALI CODICI EUROPEI.
LA TUTELA DELLE SITUAZIONI GIURIDICHE
SOGGETTIVE.
1) I SOGGETTI. PERSONA FISICA. DIRITTI DELLA PERSONALITÀ. GLI ENTI.
2) LA FAMIGLIA. IL REGIME PATRIMONIALE. LA SEPARAZIONE E IL DIVORZIO.
4) BENI, DIRITTI REALI E POSSESSO. LA PROPRIETÀ.
5) LE OBBLIGAZIONI.
6)IL CONTRATTO. LA RAPPRESENTANZA. LA SIMULAZIONE. I VIZI DEL
CONSENSO. L’INVALIDITÀ DEL CONTRATTO. LA RESCISSIONE DEL CONTRATTO. LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO.
7) CONTRATTI TIPICI E ATIPICI. NOZIONI GENERALI.
8) LA RESPONSABILITÀ CIVILE. FUNZIONI E DISCIPLINA GENERALE. IL DANNO RISARCIBILE.
9) LA TUTELA DEI DIRITTI. LA TUTELA GIURISDIZIONALE DEI DIRITTI.
LA TRASCRIZIONE. RESPONSABILITÀ PATRIMONIALE E LE CAUSE DI
PRELAZIONE. I MEZZI DI CONSERVAZIONE DELLA GARANZIA PATRIMONIALE. PRESCRIZIONE E DECADENZA.
SECONDO MODULO: 40 ORE.
1) LO IUS COMMUNE E LA TRADUZIONE GIURIDICA OCCIDENTALE
2) COMPARAZIONE E CRITICA AL GIUSPOSITIVISMO
3) EQUITY, BONA FIDES, TREU UND GLAUBEN
4) IL CONTRATTO IN EUROPA
SECONDO MODULO 40 ORE:
IL SISTEMA DI CIVIL LAW
LA RIVOLUZIONE UNIVERSITARIA
CODE CIVIL E BGB
IL MODELLO DI CIVIL LAW NELL'UNIONE EUROPEA
L'EVOLUZIONE DEL MODELLO ANGLO-AMERICANO
LA GIURISPRUDENZA
LE PARTIZIONI DEL DIRITTO
IL MODELLO DI COMMON LAW IN PROSPETTIVA DINAMICA
INCONTRI DELLA TRADIZIONE GIURIDICA OCCIDENTALE (CINA, GIAPPONE, AMERICA LATINA)
Metodi Didattici

METODOLOGIA DIDATTICA CONVENZIONALE, LEZIONI FRONTALI E SEMINARI
CON INTERLOCUZIONE DEGLI STUDENTI E DISCUSSIONE DI CASI.
MODULO UNO: LEZIONI FRONTALI (40 ORE)
MODULO DUE: LEZIONI FRONTALI (40 ORE)
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA È ORALE E SI SVOLGE ALLA FINE DEL CORSO . LA VERIFICA INTENDE ACCERTARE L’ACQUISIZIONE DEI CONTENUTI DELL’INSEGNAMENTO, DELLE COMPETENZE RELATIVE AI CONCETTI FONDAMENTALI DELLA DISCIPLINA E LA CAPACITÀ DI SVILUPPARE ARGOMENTAZIONI ADEGUATE AD UNA CORRETTA PROSPETTAZIONE DELLE QUESTIONI GIURIDICHE, CON CONSAPEVOLEZZA DEI RISVOLTI TECNICO-GIURIDICI, CULTURALI, PRATICI E DI VALORE.
L'ESAME, DUNQUE, MIRA AD ACCERTARE
1) L’EFFETTIVA ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DELLE CONOSCENZE E ABILITA DESCRITTE NELLA SEZIONE “OBIETTIVI FORMATIVI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI”.
2) LA VALUTAZIONE FINALE VIENE FORMULATA CON VOTAZIONE IN
TRENTESIMI.
Testi
- F. RUSCELLO, ISTITUZIONI DI DIRITTO CIVILE, CACUCCI ED., BARI, 2017.
- V.VARANO-V.BARSOTTI, LA TRADIZIONE GIURIDICA OCCIDENTALE. TESTO E MATERIALI PER UN CONFRONTO CIVIL LAW COMMON LAW, 6ED., GIAPPICHELLI, TORINO, 2018.
Altre Informazioni
È ASSOLUTAMENTE INDISPENSABILE, PER LA PREPARAZIONE DELL’ESAME, LA FREQUENZA DEL CORSO E DEI
SEMINARI.
DEL PARI INDISPENSABILE L’USO DI UN CODICE CIVILE, CORREDATO DALLE PIÙ IMPORTANTI LEGGI SPECIALI
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-02-19]