Stage e Tirocini

Ingegneria Edile-Architettura Stage e Tirocini

Informazioni generali

La legge 24 giugno 1997 n. 196 ha introdotto i tirocini formativi presso enti o strutture pubbliche o private “Al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro, […] a favore di soggetti che hanno già assolto l'obbligo scolastico ai sensi della legge 31 dicembre 1962, n. 1859” Questa tipologia di attività formativa è ormai contemplata da tutte le Università italiane, nell’ambito della laurea triennale e/o della laurea specialistica, ai sensi della riforma degli studi universitari di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509 e delle disposizioni dell’Unione Europea in merito all’organizzazione didattica dei corsi di studio beneficiari di contributi di cofinanziamento europeo. Agli studenti universitari è richiesto di svolgere attività di tirocinio almeno una volta nel corso degli studi, e cioè durante il quinquennio necessario a conseguire i due titoli di laurea triennale e laurea specialistica. Tale attività, in particolare, è obbligatoria nell’ambito della laurea triennale, nel caso in cui lo studente non prosegua gli studi verso il titolo di livello superiore.

Al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro, il Consiglio
Didattico di Ingegneria Civile, Ambientale e di Architettura” dell’Università degli Studi di Salerno ha previsto il tirocinio al quinto anno del corso di Laurea Magistrale aquinquennale a ciclo unico in Edile-Architettura. L’impegno richiesto allo studente è di 75 ore. La durata può essere modificata in relazione a specifiche e motivate esigenze della struttura ospitante e del tirocinante.

Collocazione: 5° anno - secondo semestre della laurea triennale
Durata: 75 ore
Requisiti minimi: iscrizione in regola al quinto anno della laurea

Tipologia struttura ospitante: aziende, associazioni di categoria, enti locali, organizzazioni e studi professionali operanti nei settori dell’ingegneria civile, della pianificazione del territorio e dell’ingegneria ambientale.
Verbalizzazione (Elettronica): La verbalizzazione delle attività di tirocinio viene effettuata utilizzando la procedura elettronica (in maniera similare a quanto avviene per gli esami di profitto). Per l'attestazione dei crediti, il giorno dell'Appello così come calendarizzato, l'Allievo dovrà consegnare al referente DICIV la seguente documentazione:
- Registro del tirocinio (firmato e timbrato dal tutor della struttura ospitante e dal tutor universitario);
- Attestazione di fine tirocinio (una copia, firmata dal tutor universitario);
- Questionari gradimento (tutor universitario, tutor aziendale, studente. Soltanto, i primi due questionari dovranno essere consegnati in busta chiusa).

Referenti

Attivazione e rinnovo convenzioni

Dario PEDUTO

E-mail: dpeduto@unisa.it

Mario Valiante

E-mail: mvaliante@unisa.it

Isidoro Russo

E-mail: isrusso@unisa.it

Riconoscimento crediti e verbalizzazione

Fabio DENTALE

E-mail: fdentale@unisa.it

Elenco delle Convenzioni attive

Elenco convenzioni attive



Come fare per...

La stipula della convenzione

Per la stipula della Convenzione si devono rispettare i seguenti criteri e procedure:

  1. La compilazione di 2 copie del Modulo di Convenzione da parte della Struttura Ospitante.
  2. L’ente promotore (Ateneo) si impegna ad assicurare il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro. Tali coperture assicurative si estendono anche alle attività prestate dal tirocinante al di fuori della sede del tirocinio, purché rientranti nel progetto formativo e di orientamento, o preventivamente integrate mediante apposita comunicazione del Soggetto Ospitante.
  3. Firma da parte del Responsabile della Struttura Ospitante delle 2 copie del Modulo di Convenzione.
  4. Produzione della Certificazione Antimafia (eventualmente come autocertificazione) da parte delle Strutture Ospitanti Private.
  5. Compilazione da parte della Struttura Ospitante di una Scheda anagrafica (in formato elettronico) sulle Attività della stessa.
  6. Compilazione da parte della Struttura Ospitante del Questionario (in formato elettronico) del Comitato di Indirizzo del DICIV.
  7. Trasmissione da parte della Struttura Ospitante delle 2 Copie della Convenzione insieme all’eventuale Certificazione Antimafia al referente Accademico della convenzione che a sua volta trasmetterà la documentazione al Responsabile dei Tirocini unitamente ad una scheda sintetica che descrive la Struttura Ospitante.
  8. Predisposizione da parte del Responsabile dei Tirocini di una Lettera di Trasmissione allo Sportello Tirocini del Dipartimento per sottoporre alla firma del Direttore del Dipartimento le 2 copie della Convenzione, accompagnate dall’eventuale Certificazione Antimafia e la scheda descrittiva della Struttura Ospitante.
  9. Lo Sportello Tirocini del Dipartimento trasmette al responsabile del sito web del DICIV la lista aggiornata delle convenzioni attive corredata dalle Schede descrittive compilate dalle Strutture Ospitanti.
  10. I tirocini curriculari non sono soggetti alle Comunicazioni Obbligatorie previste dalla normativa vigente. Per i documenti è possibile utilizzare moduli non cartacei firmati digitalmente ed inoltrati agli indirizzi mail di competenza.

Per ulteriori disposizioni si rimanda al Regolamento.

La procedura di ammissione

Per la sottomissione del progetto formativo allo Sportello Tirocini del DICIV e per l’attivazione del tirocinio stesso gli studenti devono soddisfare i seguenti requisiti propedeutici:

  1. gli studenti iscritti ai CdS magistrale devono essere iscritti almeno al secondo anno di corso e devono aver maturato almeno 60 crediti formativi;
  2. Gli studenti iscritti a corsi di laurea magistrale a ciclo unico devono essere iscritti almeno al quinto anno di corso e devono aver maturato almeno 240 crediti formativi.

Per ulteriori disposizioni si rimanda al Regolamento.

La stipula del progetto formativo

Il soggetto ospitante è tenuto a compilare, nell’ambito delle convenzioni attive e in accordo con il Tirocinante e il Tutor Accademico, il “Progetto formativo” contenente i dati identificativi del tirocinante e del soggetto ospitante nonché gli obiettivi, le competenze da acquisire e le modalità di svolgimento delle attività di tirocinio.

Tali modalità di svolgimento del tirocinio sono concordate tra le parti coinvolte che devono tenere conto degli impegni didattici del tirocinante e delle disponibilità organizzative del soggetto ospitante, consentendo di svolgere il numero di ore di attività, indicate nel progetto formativo e di orientamento, corrispondenti al numero di crediti da maturare previsti dai Regolamenti dei corsi di studio.

Per ulteriori disposizioni si rimanda al Regolamento.

L'avvio dell'attività

Per svolgere attività di tirocinio lo studente/laureato deve:

  1. verificare sul sito del Dipartimento o su apposita piattaforma dedicata le AZIENDE CONVENZIONATE con il Dipartimento di Ingegneria Civile o con l’Ateneo e le eventuali opportunità di tirocinio;
  2. proporre la propria candidatura di tirocinio in modalità on-line oppure contattando il docente di riferimento preposto all’azienda convenzionata o all’opportunità di tirocinio;
  3. sottoporsi ad eventuale colloquio orale tramite contatto diretto o modalità a distanza se l’azienda ospitante o il tutor didattico lo richiedono;
  4. far compilare all’ente ospitante il “Progetto formativo” in duplice copia, ciascuna recante la firma dello studente, del Tutor Accademico e del soggetto ospitante;
  5. consegnare allo Sportello Tirocini del DICIV o mediante modalità telematica il “Progetto formativo” debitamente compilato unitamente all’autocertificazione degli esami sostenuti;
  6. attendere una e-mail di “avvio al tirocinio” dallo Sportello Tirocini e quindi stampare dal sito web del corso il “Registro attività di tirocinio”;
  7. frequentare e superare il corso di base sulla “Prevenzione e sicurezza sul lavoro” o in alternativa il corso sulla sicurezza offerto dalla struttura ospitante;
  8. al termine del periodo delle attività di tirocinio, lo studente è tenuto a contattare il tutor accademico per la verifica e firma del Registro di tirocinio;
  9. compilare il questionario di autovalutazione dell’attività di tirocinio svolta (in formato elettronico);
  10. dopo l’approvazione del Tutor Accademico, lo studente deve consegnare allo Sportello Tirocini del Dipartimento tutta la documentazione debitamente timbrata e firmata (registro, questionari) oppure caricarla su apposita piattaforma;
  11. in assenza di opportunità tra i tirocini già attivati, lo studente può:
    1. individuare una nuova struttura idonea da convenzionare e segnalarla o ad un docente del proprio corso di studi, che possa svolgere il ruolo di Tutor Accademico, o al Responsabile dei Tirocini per l’avvio della procedura di convenzione;
    2. attendere la stipula della convenzione come all’Art.5 del Regolamento e, quindi, seguire i passi previsti a partire dal comma 4 del presente articolo.

Per ulteriori disposizioni si rimanda al Regolamento.

Modulistica

Report Tirocini