Guida dello Studente

Scienze Giuridiche Guida dello Studente

Organizzazione didattica del Dottorato

L’attività didattica del corso di Dottorato in Scienze Giuridiche è pensata per lasciare molto tempo a disposizione del dottorando, in modo da agevolare i soggiorni di ricerca sia in Italia (per i quali, a partire dal II anno di dottorato, è previsto un budget non inferiore al dieci per cento dell’importo della borsa medesima) che all’estero (vd. la pagina relativa all’Internazionalizzazione del Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche).

La didattica, infatti, consta di 13 cfu che sono distribuiti fra i vari settori scientifico-disciplinari nel seguente modo:

  • 1 cfu – Diritto amministrativo
  • 1 cfu – Diritto costituzionale
  • 1 cfu – Diritto ecclesiastico e canonico
  • 1 cfu – Diritto penale
  • 1 cfu – Diritto processuale penale
  • 1 cfu – Diritto comparato
  • 1 cfu – Diritto internazionale e diritto dell’Unione Europea
  • 1 cfu – Diritto privato
  • 1 cfu – Diritto commerciale
  • 1 cfu – Diritto romano e dell’antichità
  • 1 cfu – Filosofia del diritto
  • 1 cfu – Storia del diritto medievale e moderno
  • 1 cfu - Filosofia politica

La programmazione prevede lezioni comuni per tutti i dottorandi del I anno (normalmente tenute dai membri del Collegio dei Docenti) e lezioni specialistiche per settore scientifico-disciplinare rivolte ai dottorandi del II e del III anno afferenti al medesimo curriculum (tenute anche da docenti esterni al Collegio).

La programmazione didattica è comunicata dalla Segreteria Didattica del Dottorato, la quale provvede a comunicare ai dottorandi anche tutti i cicli di seminari organizzati sotto l’egida del Dottorato.