Modalità di accesso - Immatricolazioni

Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo Modalità di accesso - Immatricolazioni

La guida all'iscrizione online ai test e alle prove di accesso e le modalità di immatricolazione sono indicate sul Sito di Ateneo nella Sezione: Immatricolazioni/Informazioni

Titolo di studio richiesto per l'accesso

Per essere ammessi al CdS in Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo (DAVIMUS) occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti

Tipologia di accesso

Per l’a.a. 2022-2023 il Corso di laurea in Discipline delle arti Visive, della Musica e dello Spettacolo è ad accesso libero.

Sarà possibile effettuare l’iscrizione on line al test valutativo obbligatorio a partire dal 15 luglio 2022 e si intenderà perfezionata con il pagamento, disponibile nella propria area utente, in sezione “Pagamenti”, del relativo contributo da effettuarsi entro il termine perentorio del 03/09/2022, utilizzando esclusivamente il nuovo sistema di pagamenti elettronici pagoPA.

Indirizzo email per richieste di informazioni: carrierestudenti.dispac@unisa.it

Modalità di verifica preliminare delle conoscenze

L’adeguatezza della preparazione iniziale è verificata attraverso una specifica prova, orientativa e non selettiva, tendente a verificare capacità logiche, comprensione e contestualizzazione di un testo scritto, conoscenze inerenti lo specifico ambito di studi e di cultura generale

Descrizione e struttura del test

La prova si svolgerà online su piattaforma Moodle e consiste in n. 30 quesiti a risposta multipla, di cui una sola risposta esatta tra quelle indicate per ciascun quesito, su argomenti di:

  • comprensione e contestualizzazione di testi scritti, 18 quesiti
  • capacità logiche e competenze inerenti allo specifico ambito di studi e di cultura generale (Logica e Cultura generale), 12 quesiti

Tempo previsto: 1 ora

Conoscenze richieste per superare il test

I requisiti minimi della preparazione richiesta per l'accesso consistono in:

  • competenze linguistiche e conoscenze culturali di norma acquisite nei Licei e negli Istituti di istruzione media superiore di indirizzo umanistico;
  • capacità logiche;
  • capacità di comprendere e contestualizzare un testo scritto.

Modalità di attribuzione degli OFA

La prova d’ammissione si considera superata senza debiti qualora lo studente abbia correttamente risposto ad almeno la metà più uno dei quesiti proposti. Ai candidati che non abbiano ottenuto la valutazione minima, limitando però il loro numero complessivo all’ultimo decimo della graduatoria, sono assegnati specifici obblighi formativi aggiuntivi.

Condizioni di assolvimento degli OFA

L' OFA va assolto entro il primo semestre dell’anno di corso, attraverso la frequenza obbligatoria (certificata dalla raccolta delle firme) di almeno l’80% delle ore previste dalle attività di recupero organizzate dalla struttura didattica. Una prova finale conclusiva valuterà l’avvenuto assolvimento del debito. Tale verifica sarà condizione indispensabile per sostenere gli esami di profitto del secondo anno del corso di laurea. Il contenuto, i tempi, le modalità di svolgimento della prova e di assegnazione degli obblighi formativi aggiuntivi nonché le indicazioni sulla propedeuticità del debito sono definiti annualmente nel manifesto degli Studi e resi noti sul sito web del corso.

Test di valutazione

Il test svolgerà 8 settembre 2022 ore 10,00 (dalle ore 08:30 identificazione dei candidati)

  • Punteggio base: non previsto;
  • Punteggio massimo: 30 punti;
  • OFA: da 0 a 15 punti

https://web.unisa.it/didattica/segreteria/faq

Immatricolazioni

Le domande di immatricolazione al Corso di laurea devono essere presentate entro e non oltre il 14 ottobre 2022.

Per maggiori informazioni sulle modalità di immatricolazione consultare: https://web.unisa.it/didattica/immatricolazioni/informazioni https://web.unisa.it/didattica/segreteria/faq

Modalità di accesso studenti con disabilità o DSA: assistenza ai test di accesso

I candidati in possesso del certificato di invalidità civile o con certificazione di disabilità di cui all’art. 3 commi 1 e 3 della legge n. 104 del 1992 o con diagnosi di Disturbi specifici di apprendimento (dsa) di cui alla legge n. 170 del 2010, possono beneficiare, nello svolgimento della prova del test di accesso, di appositi ausili o misure compensative, facendone apposita richiesta.

La diagnosi di DSA deve essere stata rilasciata al candidato minorenne da non più di 3 anni dalla data di presentazione della richiesta di assistenza oppure, se maggiorenne, deve essere stata aggiornata dopo il diciottesimo anno di età. La certificazione deve essere rilasciata da Enti pubblici o Strutture e/o da professionisti accreditati con il Servizio sanitario regionale.

Si precisa, inoltre, che l’utilizzo di qualsiasi strumentazione medica deve essere preventivamente autorizzata dall’Ufficio Diritto allo Studio.

I candidati con invalidità/disabilità o con dsa devono inoltrare per e-mail all’Ufficio Diritto allo Studio (dirstu@unisa.it) istanza di assistenza, corredata da documentazione, entro i quindici giorni precedenti la data del test prescelto.

Il modulo per produrre l’istanza di assistenza è scaricabile al seguente link:

https://www.disabilidsa.unisa.it/servizi/modulistica

Per ogni test che si intende sostenere, è necessario produrre la debita istanza.

Numerosità contingente studenti stranieri ammessi

https://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/